Fandom

NarutoPedia

Arte dell'Ebollizione

1 888pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Arte dell'Ebollizione
Skilled Mist.png
(沸遁, Futton)
Debutto
Manga Naruto capitolo 466
Anime Naruto Shippuden episodio 204
Romanzo Sasuke Shinden
Informazioni
Classificazione Abilità Innata
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Water.svg+Nature Icon Fire.svg
Tecniche Derivate
Arte dell'Ebollizione: Attacco della Bruma
Arte Eremitica: Super Rasenshuriken dei Cercoteri
Arte dell'Ebollizione: Abbattimento del Vapore (solo anime)
Utilizzatori
Kokuo
Han
Mei Terumi
Naruto Uzumaki
Gengetsu Hozuki (probabilmente)
Futsu

L'Arte dell'Ebollizione (沸遁, Futton) è l'Abilità Innata formata dalla combinazione dell'elemento Acqua con quello Fuoco.

Forme

  • Mei Terumi può creare un potente vapore corrosivo, in grado di sciogliere anche i materiali più resistenti, ed ha il pieno controllo sulla portata e sul livello di acidità del vapore stesso. Questa tecnica è abbastanza corrosiva da sciogliere persino le costole del Susanoo di Sasuke Uchiha. Nel romanzo Sasuke Shinden anche Futsu utilizza questa versione.
  • Kokuo e le sue forze portanti sono in grado di utilizzare questa abilità, aumentando la temperatura del chakra al suo punto di ebollizione. In questa versione, il vapore che viene rilasciato, può essere utilizzato sia come forma di propulsione, aumentando la potenza e la velocità di un un tecnica taijutsu, o può essere diffuso istantaneamente da loro corpo e bruciare o fondere l'ambiente intorno, grazie alla sua alta temperatura.

Curiosità

  • Nel quarto databook, Gengetsu Hozuki viene indicato come utilizzatore di un'Abilità Innata, e vista la sua capacità di creare il vapore è probabile che sia proprio questa.[1]

Riferimenti

  1. Jin no Sho

Inoltre su Fandom

Wiki a caso