FANDOM


Catene della Statua Diabolica
Demonic statue chains
(魔像の鎖, Mazō no Kusari)
Debutto
Manga Naruto capitolo 567
Anime Naruto Shippuden episodio 326
Informazioni
Classificazione Rinnegan Arte Oculare, Abilità Innata, Arti Magiche, Tecniche di Confinamento
Classe Supplementare
Raggio Corto-Medio-Lungo raggio
Posizioni delle mani Serpente
Tecniche Correlate
Catene di Chakra
Mondo Esteriore
Utilizzatori
Statua Diabolica
Obito Uchiha
Madara Uchiha

Attraverso il Mondo Esteriore, l'utilizzatore è in grado di creare catene di chakra che legano e piegano il potere di chiunque le tocchi. Le catene possiedono un Sigillo Maledetto che sopprime il potere dei Cercoteri,[1] e che causa anche un grande dolore alle loro vittime.[2]

Obito ha generato queste catene dai ricevitori di chakra che aveva impiantato nelle sue Sei Vie di Pain, costituite dalle ex forze portanti. Connettendo le catene alla sua mano, fu in grado di legare e sopprimere i Cercoteri che aveva sigillato di nuovo dentro ad esse, quando questi resistevano al suo controllo.[2] Quando i ricevitori furono rimossi dai corpi delle forze portanti, queste catene furono rimpiazzate da un'unica catena più grande che si collegava direttamente alla Statua Diabolica del Mondo Esteriore, permettendo a Obito di sigillare rapidamente i Cercoteri all'interno della statua.[3] Quando Naruto Uzumaki rimase intrappolato nella bocca del Tetracoda, Obito tentò di catturarlo trascinandolo all'interno del suo corpo con queste catene.[4]

La stessa Statua Diabolica è in grado di generare catene di chakra dalla sua bocca. Quando Madara recuperò il suo Rinnegan e prese il controllo della statua, le fece produrre catene con punte a forma di testa di drago.[5] Queste catene erano in grado di bloccare rapidamente e sigillare tutti e nove i Cercoteri, avvolgendoli attorno al collo e trascinandoli nella statua. Queste erano anche in grado di impedire a qualsiasi forza portante trasformata di annullare la Modalità Cercoterio, così come di estrarre i Cercoteri dalle forze portanti corrispondenti. Nel caso in cui vengano tagliate, queste catene possono essere facilmente ricollegate.[6]

Note

  1. Naruto, cap.597, pag.10.
  2. 2,0 2,1 Naruto, cap.567, pagg.7-8.
  3. Naruto, cap.570, pagg.2-6.
  4. Naruto, cap.569, pagg.2-3.
  5. Naruto, cap.659, pagg.15-17.
  6. Naruto, cap.660, pagg.1, 12-13.