Fandom

NarutoPedia

Cercoteri

1 887pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Cercoteri 2.png

I Nove Cercoteri e le rispettive Forze Portanti

I Cercoteri (尾獣, Bijū) sono in origine nove mostri titanici che si differenziano per il numero di code che possiedono, da una a nove. Sono forme viventi di puro chakra, generalmente di colore rosso.

Tuttavia in rari casi, i Cercoteri possono essere divisi anche in due creature differenti, ciò comporta che possano essere anche più di nove. Minato Namikaze ad esempio spezzò Kurama in due parti e ne sigillo una metà in suo figlio Naruto e l'altrà in se stesso.  Quindi in quel caso da un cercoterio se ne sono potuti ottenere due.

Secondo alcuni, la forza immensa che i Cercoteri possiedono è ridotta dalla loro natura bestiale, per cui aumenta nel caso siano sigillati all'interno di un ospite umano, che possederebbe l'intelligenza per sfruttare al meglio la loro potenza. Tuttavia i Cercoteri sono individui senzienti con personalità ed emozioni proprie, e a causa del loro potere, sono stati perseguitati nel corso dei secoli e trattati come semplici strumenti da utilizzare o imprigionare, un trattamento che loro detestano. Inoltre essi sono ben consapevoli della loro origine e sullo stato del mondo ninja.

Essi hanno anche la capacità di comunicare telepaticamente con la propria Forza Portante e possiedono diversi livelli di coscienza: vi è un livello iniziale in cui la bestia appare in una sorta di ambiente, apparentemente imprigionata da una tecnica di sigillo. Il secondo livello è quello dove tutti i cercoteri possono riunirsi, senza alcuna restrizione, e comunicare tra di loro. Anche le Forze Portanti possono accedervi, a patto che il loro chakra sia fuso con quello del proprio demone (cioè quando il sigillo che racchiude il Cercoterio è del tutto aperto), e perciò, altri ninja non possono entrarvi.

Storia

In un'era sconosciuta, secoli prima della nascita dei villaggi, esisteva un demone, il Decacoda, che affliggeva il mondo fino a quando il Saggio dei Sei Cammini lo sconfisse e sigillò dentro di sé, facendo di sé la prima Forza Portante. Tuttavia, sapendo che la sua morte avrebbe provocato il rilascio della Decacoda, l'Eremita usò la sua abilità, la Creazione di Tutte le Cose, per dividere il chakra del mostro nei nove Cercoteri, prima di utilizzare il Chibaku Tensei per sigillare il corpo del demone in quella che sarebbe diventata la luna. Poco dopo la loro nascita, il saggio diede ad ognuno di loro un nome dicendo loro che sarebbero stati sempre insieme anche se lontani, e che un giorno sarebbero ridiventati una sola entità con nomi e forme diverse e che avrebbero finalmente trovato il vero potere. Nonostante la stretta relazione fra loro, scoppiarono molti conflitti tra loro; uno dei motivi è dovuto al fatto che Kurama crede che la loro forza sia determinata dal numero di code, facendo quindi di sé il più potente dei nove e di Shukaku il più debole.

Al tempo della nascita dei villaggi, Hashirama Senju, il Primo Hokage, usò la sua Arte del Legno per catturare e controllare i Cercoteri, che donò ad altri villaggi come segno di pace, così da stabilire un equilibrio di forze. Ma alla sua morte i villaggi cominciarono ad avere problemi nel contenere le bestie, che cominciarono a scorrazzare liberi, quindi i villaggi corsero ai ripari sigillandoli in ospiti umani. Al fine di garantire la lealtà delle Forze Portanti era pratica comune scegliere l'ospite all'interno della famiglia del Kage. Le capacità della Forza Portante sarebbe quindi servita a proteggere il paese ed una testimonianza vivente del potere del Kage. Nel corso dei secoli però solo alcuni individui riuscirono ad avere il pieno controllo sul proprio Cercoterio. Nonostante questo, alcuni individui sono in grado di utilizzare il potere dei Cercoteri senza essere delle Forze Portanti a tutti gli effetti: i leggendari fratelli Oro e Argento diventarono delle pseudo-forze portanti ingerendo la carne di Kurama; Madara Uchiha e Tobi riescono a controllare Kurama mediante il loro Sharingan e persino ad evocarlo a piacere.

L'Organizzazione Alba è riuscita a catturate e sigillare sette Cercoteri. Nel corso della Quarta Guerra Mondiale Ninja, Tobi ha fatto in modo di permettere a sei delle loro vecchie Forze Portanti, resuscitate tramite l'Edo Tensei di Kabuto, di utilizzare il loro chakra; poi, in seguito, verranno risucchiati nella Statua Diabolica.

Cercoteri

  1. Shukaku (Ichibi no Shukaku)
  2. Matatabi (Nibi no Bakeneko)
  3. Isobu (Sanbi no Kyodaigame)
  4. Son Goku (Yonbi no Saru)
  5. Kokuo (Gobi no Irukauma)
  6. Saiken (Rokubi no Namekuji)
  7. Chomei (Nanabi no Kabutomushi)
  8. Gyuki (Hachibi no Kyogyū)
  9. Kurama (Kyūbi no Yōko)
  10. Jubi 

Trivia

  • Cercoterio (dal greco cercos ("coda") e ther ("belva", "bestia")) è il neologismo con cui nell'edizione italiana del manga vengono chiamate le bestie con la coda (Biju).
  • Kisame Hoshigaki viene chiamato il Cercoterio Senza Coda per via dell'altissimo livello di chakra che possiede, comparabile a quello dei Cercoteri; anche il Quarto Raikage viene notato per il suo immenso chakra paragonabile a quello di un Cercoterio.
  • Reibi, il Demone Mutaforma Zerocoda, pur avendo un nome numerico, non è un Cercoterio ed ha caratteristiche che sono molto diverse da questi.
  • Il concetto di pseudo-forza portante è espresso per la prima volta col personaggio, esclusivo dell'anime, di Sora, in quanto è spiegato che possiede nel proprio corpo un residuo del chakra di Kurama, inseritogli dopo l'attacco di quest'ultimo a Konoha.
  • Sembra che un cercoterio possa morire insieme alla sua Forza Portante se questa muore con il sigillo ancora funzionante; tuttavia, in poco tempo la bestia tornerà in vita.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso