Fandom

NarutoPedia

Deidara

1 888pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione1 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Deidara
Deidara mugshot.png
(デイダラ, Deidara)
Debutto
Manga Naruto capitolo 247
Anime Naruto Shippuden episodio 2
Doppiatori
Giapponese Katsuhiko Kawamoto
Informazioni
Compleanno 5 Maggio
Sesso Maschio
Età 18-19 anni
Stato Deceduto
Altezza 166 cm
Peso 50.8 kg
Sangue AB
Abilità Innata Nature Icon Explosion.svgArte dell'Esplosione
Classificazione Nukenin
Occupazione Mercenario
Fedeltà Iwagakure Symbol.svg Villaggio della Roccia(in passato)
Gruppo Squadra Esplosivi(in passato)
Akatsuki Symbol.svg Alba
Compagno Sasori
Tobi
Carriera Ninja
Registro Ninja IW-08721
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Explosion.svgNature Icon Earth.svgNature Icon Lightning.svg
Tecniche
Tecnica Proibita del Villaggio della Roccia
Nature Icon Explosion.svgClone d'Argilla
Nature Icon Explosion.svgC0
Nature Icon Explosion.svgC1
Nature Icon Explosion.svgC2
Nature Icon Explosion.svgC3
Nature Icon Explosion.svgC4 Garuda


Deidara (デイダラ, Deidara ) è un Nukenin del Villaggio della Roccia. È stato il partner di Sasori fino alla morte quest'ultimo, quando il marionettista è stato rimpiazzato da Tobi.

Storia

Passato

Deidara era un un'artista del Villaggio della Roccia che, continuamente insoddisfatto della propria arte, per raggiungere il suo desiderio di creare una forma di arte che rappresentasse il suo stile decise di sottrarre la Tecnica Proibita del Villaggio della Roccia, potendo così creare l'argilla esplosiva. A causa di questo fatto divenne un ninja traditore che fuggì dal proprio villaggio.

Prima parte

Negli eventi precedenti alla seconda parte, dunque cronologicamente prima della saga Shippudden. Deidara era un terrorista dinamitardo che agiva per denaro e per mettere in mostra la propria arte; le sue abilità attirarono l'attenzione di Nagato, che mandò tre elementi dell'organizzazione, Sasori, Itachi e Kisame, per reclutarlo.[1] Inizialmente Deidara rifiutò, arrivando al punto di sfidare Itachi pur di non entrare in Akatsuki. Dopo che Itachi gli ebbe dimostrato le abilità del suo Sharingan, intrappolando Deidara in una delle sue stesse tecniche,[2] il ninja della Roccia fu forzato ad unirsi all'organizzazione. Dopo l'aggregazione ad Akatsuki, Deidara viene messo in squadra con Sasori, rimasto da solo dopo la defezione di Orochimaru dall'organizzazione.

Seconda parte

Deidara, insieme a Sasori, si reca nel villaggio della Sabbia per catturare il Kazekage Gaara, allo scopo di ottenere il potere di Shukaku.[3] Nello scontro che segue con il Kazekage, perde il braccio sinistro, ma riesce alla fine a catturare la forza portante. Dopo aver utilizzato la tecnica di sigillamento dei nove draghi[4], Deidara prende il corpo del Kazekage e fugge, inseguito da Naruto e Kakashi con cui ingaggierà uno scontro per catturare il Jinchuriki di Kyuubi. Dopo aver perso anche il braccio destro per via di essere stato colpito dal Kamui di Kakashi che per poco non lo uccise  con un colpo solo, per via del fatto che al tempo non controllava perfettamente la mira, Deidara ormai in grave difficoltà tenta poi di eliminare tutti i ninja avversari presenti facendo esplodere una sua copia di argilla[5], ma viene fermato da Kakashi con il suo sharingan ipnotico. Approfittando della confusione, Deidara riesce a fuggire[6] e a ricongiungersi ai suoi compagni di Alba. Dopo aver recuperato l'uso di entrambe le braccia grazie alle tecniche curative di Kakuzu[7], Deidara viene messo in coppia con Tobi, con il quale catturerà senza troppa fatica Sanbi.[8] Nell'anime, Deidara uccide anche dei ninja della Foglia posti a protezione del lago in cui risiede il demone. In seguito, Deidara parte alla ricerca di Sasuke Uchiha, colpevole della morte di Orochimaru, insieme al suo compagno Tobi. Una volta trovato l'Uchiha, Deidara decide di testare le capacità del suo avversario usando alcune delle sue abilità. Deidara ingaggia, così, un durissimo scontro con quest'ultimo, arrivando ad utilizzare persino il C4, ma inutilmente. Alla fine arriva a farsi esplodere con il C0 pur di uccidere Sasuke, che però riesce a salvarsi, all'ultimo istante, entrando nel corpo di Manda[9].


Quarta guerra mondiale ninja

In occasione della Quarta Guerra dei Ninja è stato resuscitato dall'Edo Tensei di Kabuto Yakushi insieme ad Itachi, Kakuzu, Sasori e l'ex leader Nagato. Insieme a Kabuto parte per catturare Naruto e Killer Bee sull'isola in cui questi sono nascosti. Durante il tragitto, il duo viene attaccato da Onoki e dalle sue guardie del corpo. Deidara affronta Onoki, ma mentre si appresta ad utilizzare il C4, Kabuto rilascia la tecnica dell'Edo Tensei e Deidara sparisce difronte agli occhi de nemico. [10]Viene inserito nella Squadra dell'agguato e del diversivo insieme al suo vecchio partner, a Chukichi e a Shin, la quale si è scontrata con quella di Kankuro. Deidara affronta Sai che, grazie ad uno stratagemma, riesce a spedirlo proprio nelle marionette di Kankuro.

Personalità

Molto orgoglioso, è enormemente fiero della sua arte ed è convinto che essa sia un potere perfetto, che può diventare imbattibile. Non accetta mai la sconfitta, ed ogni volta che accade, progetta sempre una vendetta. Detesta in particolar modo Itachi e Sasuke Uchiha, perché sono impassibili e non mostrano alcuna emozione verso la sua arte e lo Sharingan, che si è dimostrata un'abilità oculare in grado di superare le proprie capacità. In realtà, Deidara non è una persona avventata, e sebbene dichiari che preferisce improvvisare piuttosto che calcolare la situazione, segue quasi sempre particolari piani e strategie. Tuttavia se qualcuno insulta la sua arte, si abbandona completamente alla follia , anche se in vantaggio sull'avversario: infatti arriva al punto di farsi esplodere nel tentativo di uccidere Sasuke Uchiha che aveva affermato che non gli importava nulla della sua arte, nonostante fosse leggermente avvantaggiato sull'Uchiha (poichè afferma che anche se incapace di muoversi lo avrebbe comunque ucciso con la sua argilla esplosiva). Egli rispetta molto il suo compagno, arrivando ad utilizzare il titolo onorifico di "Maestro Sasori" ritenendolo di fatto più abile di lui, ma non condividendo le sue idee in concetto di arte: secondo Deidara essa è "un istante di effimero splendore", mentre a parere di Sasori è "qualcosa di incantevole che rimane nel tempo".

Capacità ninja

In battaglia, Deidara utilizza delle speciali bocche poste su ognuna delle proprie mani per creare dell'Argilla Esplosiva (起爆粘土, Kibaku Nendo), argilla infusa con il chakra esplosivo dell' Arte dell'Esplosione, che esplode ad un preciso comando del ninja della Roccia. L'esplosione viene solitamente attivata con il comando "Katsu" Il raggio dell'esplosione viene determinato solitamente dalla quantità di chakra che viene infusa all'interno dell'argilla. Deidara riesce a creare cinque diversi tipi di esplosivi, che cambiano nome a seconda del quantitativo di chakra che il ninja inserisce nell'argilla da modellare: il primo livello, con un quantitativo modesto di chakra, è il C1 che consiste nel creare piccoli animaletti d'argilla utili solamente se l'avversario ha la guardia abbassata; il secondo è il livello C2, più potente, con il quale Deidara crea un dragone d'argilla che, a sua volta, è in grado di generare draghi esplosivi più piccoli che fa fuoriuscire dalla bocca. Il livello C3 è il più potente, e con esso Deidara crea una gigantesca bomba a cui da la forma che preferisce e che genera un'esplosione in grado di distruggere un intero villaggio. L'ultimo livello è il C4, detto C4 Garuda (カルラ, Shii Foo Karura) una tecnica che necessita di meno chakra rispetto al C3 e meno distruttiva, ma sicuramente più pericolosa e letale per le creature viventi. Modella l'argilla con la sua stessa bocca, producendo un clone dalle dimensioni variabili a seconda del raggio di azione. Il C4 esplodendo libera migliaia di microscopiche bombe che, entrando nel sistema circolatorio del sangue attraverso la respirazione, distruggono ogni forma di vita che le respiri dall'interno.

L'ultima tecnica, disperata, di Deidara è il livello C0. Si tratta di un'autodistruzione, che crea un'esplosione con un raggio approssimativo di 10 chilometri; dopo essersi strappato i vestiti, scopre sul petto in corrispondenza del cuore un'apertura, sigillata con i fili utilizzati solitamente da Kakuzu. Una volta strappati l'apertura si rivela essere a sua volta un'altra bocca, nella quale Deidara inserisce un grosso quantitativo di argilla; delle linee si formano lungo tutto il suo corpo, per poi concentrarsi in un unico punto ed esplodere; l'esplosione forma una figura nel cielo che ricorda molto la scultura La Torre del Sole dell'artista Tarō Okamoto. Anche la forma d'argilla utilizzata per il livello C3 è molto simile a questa scultura.

  1. Naruto, cap.359, pag.6.
  2. Naruto, cap.359, pag.11.
  3. Naruto, cap.249, pag.19.
  4. Naruto, cap.255, pag 6,7.
  5. Naruto, cap.277, pag.19.
  6. Naruto, cap.280, pag.16.
  7. Naruto, cap.332, pag.6.
  8. Naruto, cap.318, pag.5-6.
  9. Naruto, cap.363, pag.11.
  10. Naruto, cap. 489, pag 18-20

Inoltre su Fandom

Wiki a caso