Fandom

NarutoPedia

Dodici Guardiani Ninja

1 887pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Dodici Guardiani Ninja

Loyal Guardian Ninja.png

Disloyal Guardian Ninja.png

(守護忍十二士, Shugonin Jūnishi)
Debutto
Manga Naruto capitolo 314
Anime Naruto Shippuden episodio 58
Informazioni
Membri Asuma Sarutobi
Chiriku
Kazuma (solo anime)
Kitane(solo anime)
Nauma (solo anime)
Tou (solo anime)
Seito (solo anime)
Fedeltà Land of Fire Symbol.svg Paese del Fuoco


I Dodici Guardiani Ninja sono guerrieri posti a protezione dei Daimyo del Paese del Fuoco, ovvero il Signore Feudale. I Dodici si distinguono con una fascia, che Asuma e molti dei membri portano sotto la giacca. L'antica residenza dei 12 è stata per lungo tempo il Tempio del Fuoco, distrutto dopo l'arrivo di Hidan e Kakuzu che uccideranno Chiriku e Asuma, gli unici membri rimasti. Nel manga vengono solo citati ed hanno un ruolo molto marginale a differenza delll'anime dove la loro storia viene approfondita.

I 12

I Guardiani Ninja sono in totale 12, all'inizio della serie Shippuden sono rimasti in 3, in quanto gli altri componenti sono morti durante il colpo di stato effettuato da Kazuma. Nel manga gli unici componenti che appaiono sono solo Asuma e Chiriku. Durante la saga filler quattro dei ninja vengono resuscitati ma subito sconfitti e riportati al mondo dei morti. I membri che hanno fatto parte dell'organizzazione sono complessivamente dodici, di cui cinque sconosciuti:

Come si può vedere tutti i membri sono stati uccisi: Asuma e Chiriku da Hidan e Kakuzu, giunti a Konoha per sottrarre Kyuubi a Naruto, mentre gli altri nove sono morti nel colpo di stato. In quanto a Kazuma, egli per lungo tempo è ritenuto morto dai membri; riapparirà invece a distanza di anni con l'intento di eliminare il Quinto Hokage ma sarà ucciso definitivamente da Asuma Sarutobi. Tutti i membri portano in vita una fascia con sopra raffigurato il simbolo del 12 Guardiani. Ad eccezione di Asuma, i guardiani ninja non portano alcun coprifronte, anche se appartengono al Paese del Fuoco e quindi dovrebbero portare il simbolo di Konoha. I 12 risiedevano nel Tempio del Fuoco, il principale monastero di Konoha situato nella regione del Fuoco; il tempio verrà distrutto da Hidan e Kakuzu, due membri dell'Organizzazione Alba, inviati a Konoha per catturare la forza portante all'interno di Naruto: la volpe a nove code.

Storia

Circa 20 anni prima dell'inizio della serie il Signore Feudale del Paese del Fuoco raggruppò un numero di ninja che avevano l'ordine di proteggerlo a costo della vita. Con l'aggregarsi di Asuma Sarutobi, figlio del Terzo Hokage (Hiruzen Sarutobi), il gruppo fu nominato in 12 Guardie Ninja che si riconoscevano tra di loro in base una fascia che di solito la gran parte dei membri porta sotto la giacca. Dopo l'arrivo di numerose guerre tra ninja, il Signore Feudale scelse di arrestare l'ordine dell'Hokage, suo antico rivale, scegliendo tra i suoi soldati appunto i componenti dei 12. Il gruppo si divise in gruppi di 6, in quanto rispettivamente avevano deciso di difendere chi l'Hokage e chi il Signore Feudale. Asuma e Chiriku si ritrovarono uniti nello scontro con Kazuma, un ninja dei 12 avversario dalla parte del damyo. Sotto quest'ultimo Kazuma fu ordinato di uccidere l'Hokage, ma fermato appena in tempo da Asuma Sarutobi che insieme a Chiriku e compagni ingaggiò una dura battaglia. Nello scontro circa 9 membri furono uccisi, mentre in un modo inspiegabile Kazuma sopravvisse per preparare la sua vendetta nei confronti di Asuma e Chiriku. Durante l'attacco di Konoha da parte del demone volpe Kyuubi, Kazuma imprigionò un piccolo tratto del demone all'interno del figlio Sora che fu abbandonato al Tempio del Fuoco, residenza dei 12 e ora sotto il controllo di Chiriku. Sora ritorna a Konoha proprio quando il padre sottrae al tempio del fuoco i corpi di 4 dei 12. Questi quattro erano compagni di Asuma e i migliori utilizzatori dell'elemento fulmine. Kazuma attacca Konoha, ma di nuovo viene fermato da Asuma che lo sconfigge facilmente. In questa battaglia, Kazuma aveva riportato in vita i 4 componenti dell'elemento fulmine per creare una sorta di tecnica combinata da distruggere l'intero villaggio. Più tardi il tempio del fuoco viene distrutto da Hidan e Kakuzu che ingaggiano una dura lotta con Chiriku che perisce grazie all'immortalità di Hidan. Asuma tenterà di vendicare Chiriku, ma anche lui verrà ucciso e i 12 per sempre estinti. Nell'anime il damyo aveva offerto a Shikamaru Nara di diventare un nuovo entrato dei 12, ma il ninja rifiutò.

Gli altri 5 ninja

Erano alleati di Kazuma che tentava di effettuare un colpo di stato a Konoha. Furono tutti uccisi in seguito allo scontro con gli altri membri dei 12 grandi ninja.


Inoltre su Fandom

Wiki a caso