Fandom

NarutoPedia

Gai Maito

1 887pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Gai Maito [1][2][3][4][5]

Might Guy.png

Gai (epilogue).png

(マイト・ガイ, Maito Gai)
La Bestia Verde di Konoha (木ノ葉の気高き碧い猛獣, Konoha no Kedakaki Aoi Mōjū)
Maestro Sopracciglione (激眉先生, Gekimayu-sensei)
Debutto
Manga Naruto capitolo 38
Anime Naruto episodio 21
Romanzo Kakashi Hiden
Doppiatori
Giapponese Masashi Ebara
Masayki Makiguchi (bambino)
Italiano Ivo De Palma
Informazioni
Compleanno 1 Gennaio
Sesso Maschio
Età Prima Parte: 26-27 anni
Seconda Parte: 29-31 anni
Altezza 184 cm
Peso 76 Kg
Sangue B
Fedeltà Konohagakure Symbol.svg Villaggio della Foglia
Allied Shinobi Forces Symbol.svg Alleanza degli Shinobi
Gruppo Team Choza
Team Gai
Terza Divisione
Carriera Ninja
Rango Jonin
Registro Ninja 010252
Promozione dall'Accademia 7 anni
Promozione a Chunin 11 anni
Famiglia
Famiglia Dai Maito (Padre)
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Fire.svgNature Icon Lightning.svg
Tecniche
Pugno Vigoroso
Tecnica della Sostituzione
Tecnica della Trasformazione
Tecnica della Moltiplicazione del Corpo
Tecnica del Richiamo (Tartarughe)
Entrata Dinamica
Tifone della Foglia
Vento della Foglia
Grande Vento della Foglia
Raffica della Foglia
Raffica Ascendente della Foglia
Ombra Imprigionante
Loto Frontale
Loto Posteriore
Pavone del Mattino
Tigre del Mezzogiorno
Elefante della Sera
Gai della Notte
Armi
Nunchaku


Gai Maito è un Jonin del Villaggio della Foglia conosciuto per le sue spesse sopracciglia , la sua tuta verde, la sua lucente capigliatura a scodella e un incredibile zelo. Viene spesso indicato come la "Bestia verde di Konoha". Gai è il maestro di Neji Hyuga, Tenten e Rock Lee ed eterno rivale di Kakashi Hatake. Gai è un grande esperto del Taijutsu, ma scadente nei Ninjutsu e i Genjutsu. Legato particolarmente a Rock Lee, perché molto simile a lui, cui ha insegnato i valori in cui più crede, ovvero il coraggio, la determinazione e la lealtà, oltre a tecniche di combattimento molto efficaci. La sua velocità sembra addirittura superiore a quella di Kakashi, e la sua forza non è certo da meno: con un pugno è capace di uccidere un ninja e rompere un muro.

È uno dei personaggi che rappresentano la parte "comica" di Naruto, e il suo aspetto fisico, insieme a quello del suo allievo Rock Lee, è stato ispirato dalla leggenda delle Arti Marziali Bruce Lee.

Personalità

File:Team Guy Post Timeskip.jpg

Gai è un Jonin di Konoha e il maestro di Neji Hyuga, Tenten e Rock Lee. Non si vede mai Gai fare uso di ninjutsu o genjutsu (ad esclusione, forse, della tartaruga che compare ed interrompe lo scontro tra Rock Lee e Sasuke Uchiha all'accademia e durante gli Esami di selezione dei chunin contrastando l'illusione di Kabuto Yakushi con il genjutsu: Disperdi), tuttavia, a differenza di Lee, ha la capacità di usarli ma semplicemente non gli piace usare né l'uno né l'altro preferendo il taijutsu. Il suo aspetto fisico, come quello del suo allievo Rock Lee, e la passione per le arti marziali sono state ispirate dalla leggenda delle arti marziali Bruce Lee. Il suo nome può essere una traslitterazione volontaria di "Might Guy".

Nonostante la sua natura comica Gai è un Jonin molto potente. Quando Gai salva Kakashi, Asuma Sarutobi e Kurenai Yuhi da Kisame durante la saga del ritorno di Itachi, Kisame lo ritiene uno stupido dall'apparenza ma Itachi lo avverte di non sottovalutarlo. Nella seconda serie quando il Team Gai si sta avvicinando al covo dell'Organizzazione AlbaItachi avvisa gli altri membri di non prendere Gai alla leggera. Considerata la forza di ogni membro di Alba, e in particolare di Itachi, l'avvertimento indica chiaramente che Gai è un potente combattente. Negli ultimi capitoli Gai, contro una copia di Kisame (contenente il 30% di chakra dell'originale), utilizza le sue armi più potenti, prima il suo leggendario nunchaku e arriverà a sbloccare addirittura la sesta porta del chakra, distruggendo il suo avversario con una mossa di una potenza notevole, il Pavone del Mattino (Morning Peacock). La resistenza e la forza di Gai sono straordinarie, infatti nonostante apra 6 porte ed usi la devastante tecnica che ne deriva, anziché ridurre il proprio corpo in uno stato di immenso dolore ancora peggiore di quello subito da Lee non appare eccessivamente affaticato.

Gai mostra subito grande attaccamento al suo allievo Rock Lee perché gli ricorda se stesso da giovane. Insegna a Lee tecniche di arti marziali devastanti tra cui il Loto Posteriore, tecnica però che costa moltissimo a chi ne fa uso. Gai si pente di averlo fatto quando vede Rock Lee essere sconfitto da Gaaranegli scontri preliminari dell'esame per diventare Chunin. Gai è comunque convinto che Rock Lee riuscirà ad eguagliarlo e a superarlo.

Gai Maito.jpg

Gai sorride

Gai è rivale di Kakashi Hatake che nonostante venga sempre sfidato da Gai lo ignora e rifiuta le sue sfide, finora le sfide tra i due sono di 101 (51 vittorie per Gai e 50 vittorie di Kakashi), a Kakashi però non importa niente di esse infatti come sempre arriva in ritardo e ogni volta gli chiede di lasciar stare, così quando tocca a lui scegliere sfide ne sceglie di banali e veloci da fare, tra queste gare è compresa la morra cinese, corsa, e cose del genere, Gai va invece molto orgoglioso di ognuna di queste vittorie. Gai è rivale di Kakashi e sostiene sempre di essere più potente di lui.

Quando Gai deve combattere con avversari molto forti, utilizza dei Nunchaku, che mostra combattendo, per esempio, contro Kisame. Ha inoltre una memoria breve: combatte per due volte contro Kisame senza ricordarsi chi sia.

Storia

Adolescenza

Gai da adolescente mostra da subito un talento notevole e una tenacia senza eguali oltre che un intraprendenza incredibile,cio era dovuto alla sua rivalità con Kakashi Hatake che lo ispirò a dare sempre il meglio di se.

Da piccolo, Gai partecipa ai suoi primi esami di selezione dei chunin,In quella competizione sconfiggerà un giovane Obito Uchiha e altri avversari ma perderà piu avanti contro Kakashi. Amareggiato Gai verserà delle lacrime per la propria sconfitta ma cio non lo scoraggerà e in futuro diventerà sia chunin che Jonin.

Diversi anni dopo,durante l'attacco della volpe a nove code alla foglia,nel periodo in cui Naruto era venuto al mondo da pochi minuti quella stessa notte,Gai viene mostrato un po piu cresciuto assieme a Kakashi ormai divenuto un Ambu,tuttavia gli anziani e i Jonin piu vecchi della foglia non permetteranno ne a lui ne a Kakashi di rischiare le loro vite prendendo parte ad un eventuale scontro.

Ironicamente va detto e precisato che dietro l'attacco della volpe a nove code vi era Obito Uchiha che Gai sconfisse in passato.

Prima parte

Sono ormai passati diversi anni dagli eventi della giovinezza di Gai.Attualmente egli è il maestro di Rock Lee, Neji Hyuga e Tenten. Gai mostra subito grande attaccamento al suo allievo Rock Lee, vedendo in lui se stesso da giovane quando veniva preso in giro proprio come Lee. Insegna a Lee tecniche di arti marziali devastanti tra cui il Loto posteriore, tecnica però che costa moltissimo a chi ne fa uso. Dopo un anno dalla formazione del suo Team, Gai iscrive i tre all'esame di selezione dei chunin. La sua prima apparizione è quando il suo allievo Rock Lee sconfigge Sasuke Uchiha, l'ultimo del suo Clan.

Tenten sconfitta da Temari.jpg

L'allieva Tenten sconfitta da Temari

Rock Lee contro Gaara.jpg

L'allievo Rock Lee contro Gaara

Gai rivela al Team 7 di essere superiore a Kakashi, malgrado il suo aspetto strano e goffo. Inseguito alla prova nella foresta della morte, tutto il suo Team riesce a superarlo. Neji vince Hinata Hyuga, sua cugina, nonchè membro della casata Principale. Poco dopo è il turno di Rock Lee contro Gaara del deserto. Fede nelle abilità di Rock Lee, decide di dargli il consenso nell'utilizzo del Loto posteriore durante lo scontro tra il ragazzo e Gaara. Gai si pente di averlo fatto quando vede Rock Lee essere sconfitto da Gaara negli scontri preliminari, e sarà proprio lui a salvarlo. Anche se Lee vuole continuare il combattimento Gai lo ferma dicendogli di essere fiero di lui, ma inseguito, rimane sconvolto quando i medici gli rivelano che Rock Lee non potrà più essere un ninja a causa dell'attacco devastante di Gaara. Per questo, Gai si sente in colpa e pensa di essere intervenuto troppo tardi per fermare il combattimento e salvare il suo allievo. Ai premilinari l'unico a passare del suo Team è Neji, il quale viene però sconfitto in finale da Naruto Uzumaki. Dopo l'esame e l'attacco di Konoha da parte di Orochimaru, Gai, affronta Kisame, un membro dell'Alba e compagno di squadra di Itachi Uc
Gai atterra Kisame.jpg

Gai atterra Kisame

hiha. Gai, inseguito, deve occuparsi di Rock Lee che respinge rabbiosamente la realtà di non essere più un ninja, continuando ad allenarsi malgrado le raccomandazioni dei medici. L'arrivo del geniale Sannin medico Tsunade ridà inizialmente una speranza a Lee, ma la donna lo mette in guardia: l'operazione che potrebbe rimetterlo in sesto ha il 50% di possibilità di ucciderlo; tuttavia la donna, colpita dalla determinazione del ragazzo, si applica nella consultazione di arcani testi medici e riesce così ad aumentare la percentuale di successo al 58%.

Dopo giorni di tormento e depressione, di nuovo il maestro Gai mette fine all'indecisione di Lee, che quindi decide di operarsi. Fortunatamente, tutto finisce bene e Gai allena Lee che pian piano si rimette in forze.

Seconda parte

Team Gai intrappolato.jpg

I tre allievi intrappolati

Nella seconda parte del manga, TenTen e Rock Lee sono diventati Chunin e Neji Jonin. Durante la saga del Salvataggio di Gaara, Il Team Gai è costretto a sfidare una copia di Kisame. Sebbene fosse solo una copia, possedeva il 30% del chakra dell'originale, grazie alla Tecnica della Conversione di Pain. Durante lo scontro, Gai sblocca addirittura la sesta porta del chakra, distruggendo il suo avversario con una mossa di una potenza notevole: il Pavone del Mattino. Dopo questo scontro, sempre nella stessa saga, Gai Come gli altri del suo Team, è costretto a combattere contro un duplicato di se stesso per poter disattivare uno dei sigilli della barriera che circonda il luogo dove si sono rifugiati i membri dell'Akatsuki. I loro cloni non avvertono la fatica, quindi il Gai e il suo Team sono in svantaggio. Tuttavia, per batterli, basta solo essere più forti di prima.

Così, grazie alla loro forza di volontà e all'impulso di Rock Lee, i membri del Team tirano fuori tutte le loro forze, riuscendo finalmente a sconfiggere i loro cloni, per poi raggiungere Naruto, Kakashi, Sakura e la vecchia Chiyo, che nel frattempo liberano Gaara, ormai morto, dalle grinfie di Deidara.
Gai vs Kisame.jpg

Gai vs Kisame

Grazie al Byakugan di Neji, Gai e il resto del Team scoveranno Deidara, sopravvissuto all'inseguimento di Kakashi e Naruto, anche se menomato dalla perdita del braccio rimasto, ed inizieranno un frenetico inseguimento, durante il quale Deidara finirà per farsi saltare in aria, ma solamente per finta.

I due Team, quello di Gai e di Kakashi, verranno salvati dallo Sharingan Ipnotico di quest'ultimo, che sposterà l'esplosione in un'altra dimensione. Dopo aver resuscitato Gaara grazie al sacrificio della vecchia Chiyo e al chakra di Naruto e portatolo al Villaggio della Sabbia, ritornano a Konoha.

Durante il tragitto ha luogo una delle sue scenette comiche con Gai; quest'ultimo, offeso da Tenten perché lui e Kakashi sono troppo lenti rispetto al gruppo, si carica l'amico sulle spalle e comincia a correre velocissimo, sfidando gli altri a stargli dietro.

Tornati a Konoha, Gai si prende un po' di riposo. Riappare con il suo team durante l'attacco di Pain a Konoha, e nonostante si trovino fuori dal villaggio per via di una missione, notano il pericolo e si apprestano a tornarvi.

Quarta guerra mondiale ninja

Gai nella quarta guerra mondiale ninja svolge un ruolo fondamentale assieme a Kakashi e Killer bee in quanto questi tre insieme a Naruto, sono i principali protagonisti degli scontri della guerra.

Gai nel campo di battaglia principale si scontra con le forze portanti e con Obito Uchiha,salvando persino la vita a Naruto diverse volte riuscendo a interrompere appena in tempo il Kamui dell'Uchiha su Naruto poco prima che riesca a risucchiarlo. Riesce persino a combattere contro L'Uchiha senza servirsi delle porte del chakra e a burlarsi perfino di quest'ultimo parandone gli attacchi voltato di spalle con estrema facilità,cosa che innervosisce Obito non di poco.

Successivamente avviene l'arrivo di Madara Uchiha sul campo di battaglia in cui metterà in grave crisi tutti quanti,Gai ad un certo punto aprirà la settima porta del chakra e userà la tigre del mezzogiorno su Madara e il suo Susanoo polverizzando quest'ultimo e il suo corpo,sconfiggendolo apparentemente.

Tuttavia l'Uchiha essendo un edo tensei sarà capace di rigenerarsi e tornare alla vita ancora una volta. In seguito l'alleanza ninja giungerà sul campo di battaglia e Gai manterrà una posizione prettamente difensiva stando nelle retorovie dello scontro e lasciando spazio a Naruto e ad altri ninja. Quando Obito viene sconfitto, e Madara diventa il nuovo Eremita dei Sei Sentieri, poiché al momento Sasuke e Naruto non sono in grado di combattere, decide di sacrificarsi (in quanto,  essendo un maestro nei taijutsu è l'unico in grado di poter infliggere danni a Madara), aprendo tutte  le otte porte del chakra. Si sacrifica volentieri per le nuove generazioni, le "foglie verdi", esattamente come fece suo padre, Dai Maito. Gai diventa la "Bestia Rossa", poiché la sua pelle assume un colore simile alle foglie di autunno, impressionado fortemente il nemico per la propria forza. Attacca immediatamente Madara, con l'Elefante della Sera: con un potentissimo pugno riesce a mandare il nemico varie decine di metri sottoterra. Successivamente sferra altri quattro colpi, mettendo in difficoltà Madara. L'attacco però non danneggia quest'ultimo seriamente; Gai decide di sferrare il suo attacco più forte: il Gai della Notte. Questo attacco crea una testa di drago fatta di chakra; quando Gai si scaglia contro il nemico, la sua velocità e forza sono tali da distorcere lo spazio circostante (infatti non è possibile schivare questa mossa). Il ninja di Konoha concentra tutta la sua sovrumana potenza in un calcio, che colpisce Madara in pieno petto, danneggiando gravemente la parte sinistra del suo corpo. Gai però subisce un contraccolpo notevole: la sua gamba si frantuma, e il suo corpo è completamente bruciato, a causa dell'eccessiva quantità di chakra. Proprio mentre sta morendo, compare Naruto, il quale, forte di un nuovo potere datogli dall'Eremita delle Sei Vie, rigenera il chakra ormai scomparso di Gai, lasciando ferito, ma non in pericolo di vita.

Capacità Ninja

Gai è un ninja esperto nelle arti marziali ed uno dei principali utilizzatori delle Otto Porte del Chakra. Gai dimostra una forza e una velocità al limite dell'inumano, ottenute sia dal durissimo allenamento a cui si sottopone giornalmente. A differenza di Kakashi, Gai ha dovuto impegnarsi molto per raggiungere la sua abilità attuale, e, a differenza del rivale, che con lo Sharingan copia le arti magiche nemiche, usa le arti marziali per combattere. Parte dell'allenamento di Gai consiste nel portare sempre dei pesi alle caviglie (con sopra degli ideogrammi che significano, più o meno, "resistenza fisica"), di cui si può liberare solo quando deve difendere coloro che ama, cosa che ha fatto promettere a Rock Lee. Una volta tolti i pesi, la sua velocità aumenta ancora, rendendo i suoi movimenti talmente veloci da essere impercettibili.

Tigre del Mezzogiorno.jpg

Tigre del mezzogiorno

Le Porte del Chakra sono limitatori naturali ed inconsci alla quantità di Chakra che un Ninja può attingere dal suo corpo. Le Porte esistono per impedire che l'uso eccessivo del Chakra danneggi il corpo del Ninja. Vi sono 8 diverse porte: la prima è quella dell'Apertura, la seconda quella del Riposo, della Vita, della Ferita, della Chiusura, della Visione, dello Stupore, e della Morte. Quest'ultima è situata nel cuore. L'apertura provoca lo sprigionamento dell'energia massima possibile. Il cuore pompa il sangue alla sua frequenza massima, lo stadio energetico è superiore a qualsiasi altra porta, L'effetto collaterale è la distruzione delle cellule muscolari, comprese quelle cardiache. La morte è inevitabile dopo l'apertura di questa porta. Ogni qualvolta una Porta del Chakra viene aperta, il Ninja ha un'improvvisa impennata nelle proprie capacità fisiche e mentali. Un ninja capace di aprire tutte e 8 le porte acquisirebbe un potere immenso, ma a costo della propria vita, come una fiamma che avvampa di colpo e poi si spegne.

Ancora più potente del Loto Frontale è il Loto Posteriore, che richiede l'apertura di minimo tre porte. Ovviamente, più porte si aprono, più potente e veloce, e quindi più efficace, risulterà la tecnica. Come nel Loto Frontale, Lee coi calci lancia il suo nemico in aria, poi lo colpisce ripetutamente mentre è a mezz'aria, grazie alla sua velocità sovrumana, ed infine sferra un potentissimo attacco finale con la gamba ed il braccio destro. Lee usa addirittura cinque porte per questa tecnica. Le due tecniche del Loto hanno entrambe un grosso limite: infliggono danni gravissimi all'avversario, ma il corpo di colui che le esegue, sollecitato ben oltre i suoi limiti, subisce anch'esso dei danni. Se questi si limitano ad un intorpidimento dei muscoli nel caso del Loto Frontale, il Loto Posteriore infligge a chi lo esegue veri e propri danni fisici, come strappi muscolari e fratture alle ossa

La resistenza e la forza di Gai sono straordinarie, infatti nonostante apra 6 porte ed usi la devastante tecnica che ne deriva, anziché ridurre il proprio corpo in uno stato di immenso dolore ancora peggiore di quello subito da Lee nella prima serie dopo la quinta porta, Gai resta solamente molto stanco dopo il combattimento, similmente a come rimaneva Rock Lee dopo la prima porta e il Loto Frontale, sottolineando l'incredibile resistenza di Gai.

Durante la quarta guerra mondiale dei ninja, Gai mostra un abilità anche di base senza ricorrere alle porte del chakra notevole, riesce senza alcuna fatica a rivaleggiare con Obito Uchiha burlandosi perfino di quest'ultimo parando un suo attacco mentre era voltato di spalle. Lo stesso Obito sembra essere notevolmente innervosito dal fatto di non riuscire ad avere la meglio sulla Bestia Verde. Diversamente Naruto mostra invece notevoli difficoltà nonostante egli stia sfruttando il chakra della volpe a Nove Code per combattere. E' proprio Gai a tenere a bada la situazione aiutando Naruto a non soccombere sotto i colpi dell'uchiha. Tuttavia Obito rendendosi intangibile non riesce a conquistare la vittoria ma riesce comunque a sostenere lo scontro con i due ninja. Va precisato che Obito è il principale antagonista del manga dotato di un potere e di una forza straordinari. Ben pochi ninja possono sperare di poter combattere alla pari con lui. Gai poco prima si trovò a fronteggiare le altre forze portanti assieme al compagno Kakashi, in quell'occasione aprì la sesta porta del chakra e riuscì a combattere alla pari contro avversari in " modalità bijuu versione 2 " assestando diversi colpi. Avversari di quel genere sono fuori dalla portata di ninja quali Orochimaru o Jiraya che in passato fronteggiarono Naruto che tuttavia aveva solo 4 code ed era di molto inferiore agli avversari fronteggiati da Gai (ma bisogna sottolineare che i livelli di potenza della prima parte del manga sono molto minori di quelli della seconda parte, in quanto la stessa Tsunade sosteneva che, una volta sconfitto Jiraia da Pain, allora nessuno sarebbe stato in grado di sconfiggerlo nel villaggio, perciò non è assolutamente plausibile pensare che i ninjia leggendari siano più deboli di Gai o Kakashi.). Questi avversari sono stati in grado di sconfiggere facilmente Naruto col chakra della volpe e Killer Bee, va precisato inoltre che quelli affrontati da Naruto stavano utilizzando soltanto la " modalità bijuu versione 1 " e la loro potenza era pari a quella del ragazzo e del ninja della nuvola. (Questa informazione è pervenuta da Killer bee che ammette che lui e Naruto abbiano la stessa forza degli avversari, ma questi possedevano uno sharingan e un rinnegan per occhio, e a detta di Killer bee questo li avvantaggiava enormemente ed era la ragione per cui erano superiori a lui e Naruto). 

Ma tuttavia Gai con l'utilizzo della sesta porta riesce a competerci perfettamente e anzi si pone spesso durante lo scontro in condizioni di superiorità. Cio fa capire che la sesta porta offre un potenziamento maggiore di quello che ha Naruto col chakra della volpe. Anche se tuttavia il ragazzo puo utilizzare un jutsu che li permette di arrivare ad un altissima velocità superiore perfino a quella del Quarto Raikage, ma tale velocità viene adoperata da Naruto molto raramente in uno scontro se non per emergenze. Infatti Naruto pur di non consumare chakra per eseguire questa tecnica era disposto quasi a lasciarsi uccidere da Obito ma furono proprio Gai e Kakashi a salvare il ragazzo da morte certa in quel frangente. Oltre a poter combattere alla pari con forze portanti in " Modalità bijuu versione 2 " dotati di sharingan e rinnegan e quasi imbattibili per la maggior parte dei ninja del manga tra cui Orochimaru, Jiraya e gli stessi Naruto e Killer Bee che mostrano enormi difficoltà a fronteggiarli, Gai puo disporre di un livello ancora superiore ovvero la settima porta del chakra. Con questa porta vengono rimossi i limitatori della velocità e Gai è in grado di bruciare l'atmosfera ad ogni spostamento con l'attrito prodotto dalla sua straordinaria rapidità. possiede inoltre una forza fisica inimmaginabile tanto che sott'acqua durante lo scontro con Kisame Hoshigaki Gai riesce a respirare poichè l'acqua viene allontanata dall'emissione energetica sprigionata dal suo corpo, Cio ricorda un riferimento biblico a Mosè quando aprì le acque nella bibbia. Quando Gai combatte con la settima porta è inoltre in grado di eseguire la tecnica della Tigre del Mezzogiorno.

A detta di Yamato questa tecnica è istantanea e impossibile da prevedere ed è un pugno sferrato da Gai ad altissima velocità. Nel manga la tecnica è talmente veloce da risultare invisibile e impercettibile tant'è che Kisame non vede il pugno di Gai che lo colpisce ed e anzi convinto si tratti di in ninjutsu, sbagliando completamente ipotesi. A testimoniare ancora l'enorme potenza e velocità di questa tecnica è Madara Uchiha che viene colpito in pieno e investito da una distanza di circa un centinaio di metri. Gai riesce a colpire Madara con estrema facilità proprio da quella grande distanza, travolgendo lui e il suo susanoo che vengono spazzati via. L'impatto è cosi potente da generare un esplosione simile a quella della bijuu-dama.

Anche se va detto che Madara era ancora vivo e vegeto dopo l'impatto, a testimonianza della strepitosa potenza del Ninja capace addirittura di sciogliere il legame che lo legava all'Edo Tensei. Se nemmeno lui è stato in grado di schivare la Tigre del Mezzogiorno probabilmente nessun ninja al mondo potrebbe farlo. Questa tecnica è senza ombra di dubbio l'arma piu potente di cui Gai Maito dispone.

Gai è inoltre come Kakashi un ninja che puo ricoprire la carica di Hokage per via della sua forza che ha raggiunto livelli notevoli e con cui pochi ninja al mondo potrebbero rivaleggiare. Attualmente la forza della bestia verde all'apertura del settimo cancello supera persino quella della media dei 5 Kage attuali e dei membri dell'organizazzione Alba. Se nemmeno Madara riesce a schivare la tigre del mezzogiorno è ovviamente scontato che adoperando questa tecnica la bestia verde possa sconfiggre con grande facilità ninja che sono di gran lunga molto inferiori all'Uchiha anche se questi sono i Kage o i membri di Alba o ninja di livello simile a questi citati.

Note

  1. Rin no Sho, pag. 56-57
  2. To no Sho, pag. 153-155
  3. Sha no Sho, pag. 168-169
  4. Jin no Sho, pag. 180-181
  5. Retsu no Sho, pag. 39

Inoltre su Fandom

Wiki a caso