FANDOM


Kakashi Hatake
(はたけカカシ, Kakashi Hatake)
Copia-Ninja Kakashi (コピー忍者のカカシ, Kopī Ninja no Kakashi)[1]
Kakashi dello Sharingan (写輪眼のカカシ, Sharingan no Kakashi)[2]
Eroe dello Sharingan (写輪眼の英雄, Sharingan no Eiyū)[3]
Kakashi a Sangue Freddo (冷血のカカシ, Reiketsu no Kakashi)[4]
Kakashi l'Ammazza-compagni (仲間殺しのカカシ, Nakamagoroshi no Kakashi)[5]
Sesto Hokage (六代目火影, Rokudaime Hokage)[6]
Debutto
Manga Naruto capitolo 3
Anime Naruto episodio 3
Doppiatori
Seiyu Kazuhiko Inoue
Mutsumi Tamura (bambino)
Italiano Claudio Moneta
Gianluca Iacono
Informazioni
Compleanno 15 Settembre
Sesso Maschio
Età Naruto: 26-27
Naruto Shippuden: 29-31
Altezza 181 cm
Peso 67.5 Kg
Sangue 0
Abilità Innata Sharingan TripleMangekyō Sharingan Kakashi(impiantato)
Occupazione ANBU Capitano
Comandate della Terza Divisione dell'Alleanza degli Shinobi
Hokage (In passato)
Fedeltà Konohagakure Symbol Villaggio della Foglia
Root Symbol Radice (In Passato)
Allied Shinobi Forces Symbol Alleanza degli Shinobi
Gruppo Team Kakashi
Team Kurenai(Temporaneamente)
Team Asuma(Temporaneamente)
Team Minato
Terza Divisione
Compagno Obito Uchiha
Clan Hatake Symbol
Carriera Ninja
Rango Parte I: Jonin
Epilogo: Kage
Registro Ninja 009720
Promozione dall'Accademia 6 anni
Promozione a Chunin 10 anni
Famiglia
Famiglia Sakumo Hatake (Padre)
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon FireNature Icon WindNature Icon LightningNature Icon EarthNature Icon WaterNature Icon YangNature Icon Yin
Tecniche
Tecnica Superiore della Moltiplicazione del Corpo

Tecnica Estrema della Moltiplicazione Superiore del Corpo
Tecnica del Richiamo
Rasengan
Rilascio di Gedo
Nature Icon FirePalla di Fuoco Suprema(solo nell'anime)
Nature Icon WaterArte dell'Acqua: Moltiplicazione Acquatica del Corpo
Nature Icon WaterArte dell'Acqua: Muro Acquatico
Nature Icon WaterTecnica del Velo di Nebbia
Nature Icon WaterArte dell'Acqua: Drago Acquatico
Nature Icon EarthTecnica del Pesce Sotterraneo
Nature Icon EarthParamento Terrestre
Nature Icon Earth Arte della Terra: Tecnica dell'Onda di Terra (solo anime)
Nature Icon LightningMille Falchi
Nature Icon Lightning Doppio Mille Falchi
Nature Icon LightningTaglio del Fulmine
Nature Icon LightningSegugio Fulmineo
Nature Icon LightningRaiden
Nature Icon LightningTecnica della Moltiplicazione Elettrica del Corpo
Nature Icon LightningKunai: Taglio del fulmine
Nature Icon WindDistruzione Totale
Template:MSKamui
Dolore Millenario
Loto Frontale(solo anime)
Susanoo
Apertura delle Otto Porte del Chakra

Kakashi Hatake (はたけカカシ, Kakashi Hatake) è il Sesto Hokage del Villaggio della Foglia e il leader del Team 7. Kakashi è uno dei personaggi principali e la sua storia è un cardine fondamentale dell'opera e racconta di un dramma adolescenziale tra Kakashi e Obito Uchiha, ex miglior amico di quest'ultimo che poi diverrà il maggiore antagonista del manga noto col nome di Tobi. Kakashi è inoltre uno dei più forti ninja della storia. Kakashi è famoso soprattutto per il suo uso dello Sharingan, guadagnandosi il soprannome di "copia ninja" e "Kakashi dello Sharingan".

Aspetto

Kakashi Unmasked

Il volto di Kakashi.

Kakashi è un uomo di trent'anni ma ha l'aspetto e la freschezza di un ragazzo giovane e si può dire che non ne dimostri più di venti del resto come molti altri personaggi dell'opera. Kakashi è decisamente alto, magro e con un fisico slanciato. Possiede una massa muscolare accentuata ma non eccessivamente. Ha i capelli argentati,in realtà anche mediamente lunghi , li pettina all'insù e tirati all'indietro. Originariamente aveva gli occhi scuri ma successivamente dopo la perdita dell'occhio sinistro subirà un trapianto in cui ne avrà uno rosso con tomoe nere in cui vi è lo Sharingan, Kakashi mostrerà inoltre una vistosa cicatrice nella zona dell'occhio rimpiazzato Nonostante la cicatrice e l'occhio di colore differente uno dall'altro, Kakashi è in realtà uno degli uomini più belli e affascinanti del manga di Naruto,in un episodio filler si scopre che quando si leva la maschera molte persone sia maschi che femmine restano ammaliati dalla bellezza di quest'ultimo. Caratteristica infine degna di nota del suo aspetto fisico è il fatto che Kakashi non si sia mai levato la maschera. Il suo vero volto verrà mostrato in un capitolo one-shot presente nel volume speciale "Shiden: Fu no Sho".

Personalità

Kakashi ha un carattere positivo, allegro e solare, crede fermamente nei suoi compagni e nell'amicizia e si batte con tutto se stesso anche a costo della vita quando deve proteggere le persone a cui vuole bene. Un esempio e nel suo scontro con Zabuza in cui rivela al team 7 che li avrebbe protetti a costo di morire. Kakashi è una persona estremamente sensibile e legata ad alcune tragedie del passato come la morte di suo padre,del suo maestro e dei suoi compagni Obito e Rin. Tuttavia egli guarda sempre avanti,convive col proprio dolore facendo della propria esistenza un cammino in salita in cui non c'è tempo per guardarsi indietro,ma solo per andare avanti.

Kakashi oltre ad essere una persona dalle molteplici sfumature e qualità non disdegna sopratutto di essere quasi sempre responsabile e maturo specialmente come si consegue ad un Ninja. Pur non amando la posizione di Hokage è disposto ad assumerla quando gli viene chiesto di farlo dopo la morte di Danzo,oltre a questo raramente Kakashi fa la cosa sbagliata,anche quando si tratta di questioni estremamente complesse. Durante lo scontro con Sasuke, quando l'ex allievo è ormai un criminale ricercato Kakashi sa di doverlo uccidere,e si concentra per farlo. Tuttavia nonostante l'apparente convinzione è chiaro che egli si stia trattenendo contro Sasuke.  Lo si capisce dal fatto che pochi istanti dopo il copia ninja rivolge con non chalance senza pensarci due volte un Kamui diretto a Tobi. Colpo che se andato a segno puo uccidere un avversario in un attimo e da cui difficilmente si puo sopravvivere. Durante la sua lotta contro l'allievo Kakashi non rivolge mai il Kamui su Sasuke ma si limita ad usarlo per difendersi dagli attacchi del Susanoo di quest'ultimo. Comportamento totalmente in contrapposizione con quello mostrato invece contro Tobi poco dopo.  Chiaro segno che Kakashi non avesse in realtà intenzione di uccidere il suo allievo.

Storia

Kakashi è il figlio di Sakumo Hatake, conosciuto anche come "Zanna Bianca della Foglia". Non si sa molto della madre tranne che morì quando era molto giovane. Kakashi è stato riconosciuto fin dall'infanzia come ninja estremamente dotato, secondo molti il migliore della sua generazione. Durante l'Accademia ricevette voti eccellenti e mostrò un'innata attitudine per arti ninja. Ciò gli permise di graduarsi all'Accademia in un solo anno come migliore della sua classe all'etè di cinque anni, e di diventare chunin l'anno seguente, sconfiggendo Gai Maito durante la terza prova dell'Esame di Selezione dei Chunin.

Nonostante il suo successo, suo padre cadde in disgrazia dopo aver salvato i suoi compagni piuttosto che aver completato un'importante missione, portando Konoha a fare un'enorme sforzo durante la guerra. Disonorato, Sakumo si tolse la vita dopo aver passato un periodo di depressione sia mentale che fisica.

Kakashi Gaiden

Kakashi era compagno di Obito Uchiha e Rin sotto la leadership di Minato Namikaze. A tredici anni, poco dopo essere diventato jonin, a Kakashi fu assegnato di capitanare il suo team, a causa dell'assenza di Minato, in una missione che avrebbe beneficiato Konoha durante la Terza Guerra Mondiale Ninja. La loro missione era di distruggere il Ponte Kannabi, in quel periodo utilizzato dalle forze di Iwagakure per dirigersi a Kusagakure. Questa, inoltre, sarebbe stata la prima grande mossa di Konoha nella Guerra. Sulla via verso il ponte, Rin venne rapita da due ninja della Roccia di nome Kakkou e Taiseki. Obito suggerì subito di salvarla, ma Kakashi, memore della vicendo di suo padre, si rifiutò per completare la missione.

Obito non sentì ragione e andò a salvare Rin, ma non prima di riferire a Kakashi che credeva che suo padre, la Zanna Bianca, era un vero eroe. Kakashi, dopo aver riflettuto sulle parole di Obito, realizzò che suo padre non avevo sbagliato dopo tutto, così andò in aiuto di Obito. Kakashi arrivò giusto in tempo da salvare Obito da Taiseki, utilizzando la lama di suo padre; nonostante il vantaggio due-contro-uno, Taiseki riuscì comunque a ferire l'occhio sinistro di Kakashi. Terrorizzato ma desideroso di proteggere Kakashi, Obito risvegliò lo Sharingan, permettendogli di sconfiggere il suo avversario e dirigersi verso Rin. Dopo averla sciolta dall'illusione che la costringeva immobile, sul punto di uscire dalla caverna, Kakko tentò di intrappolarli nella grotta, causandone la caduta.

Durante la fuga Kakashi fu colpito da una roccia nel punto cieco del suo occhio sinistro. Con l'intento di salvarlo da una roccia che stava per schiacciarlo, Obito lo spinse via e fu lui stesso colpito da quella roccia. Sapendo che la sua vita stava giungendo al termine Obito donò il suo Sharingan sinistro a Kakashi. Forte dell'occhio del suo compagno Kakashi uccise Kakko col Chidori, subito dopo tornarono da Obito per vedere se potevano salvarlo, ma il posto stava franando così Obito li costrinse a lasciarlo a morire e con l'aiuto di Minato completarono la missione. Successivamente alla distruzione da parte del team Minato del ponte Kannabi, che pose fine alla guerra, nacque la leggenda di "Kakashi dello Sharingan", in futuro l'eco delle sue gesta supererò i confini della nazione.

Hiruko e lo Sharingan di Kakashi

Poco dopo la battaglia al ponte Kanabi e la morte di Obito, Hiruko un ninja della Foglia, viene a sapere che Kakashi ha fatto ritorno dalla difficile missione sano e salvo, e restò tuttavia sconcertato e sorpreso in maniera positiva nell'aver scoperto che Kakashi ottenne un abilità innata cioè lo Sharingan di Obito. In seguito si recherà al cospetto di Kakashi per sigillarli lo Sharingan e controllargli la mente con una tecnica che si attiverà appositamente 16 anni dopo. Lo scopo di Hiruko è divenire perfetto assorbendo e integrando nel suo corpo diverse abilità innate l'abilità da lui piu ambita è lo Sharingan di Kakashi che cercherà di sottrarre attraverso la sua tecnica della Chimera.

Dopoguerra

Poco dopo la fine della guerra, quando la Volpe a Nove Code attaccò Konoha, Kakashi e il resto dei suoi compagni si vedono vietati dal partecipare alla difesa del Villaggio dal padre di Kurenai e da altri shinobi più anziani. Negli anni a venire, Kakashi divenne famoso in tutti i Cinque Grandi Paesi Ninja per il suo uso prolungato dello Sharingan, conferendogli la reputazione di "l'uomo che ha copiato più di mille tecniche", da cui il suo soprannome. Kakashi si unì anche agli ANBU, anche come mentore di Yamato.

Durante i suoi giorni da ANBU, Kakashi addestrò otto cani ninja, che lo aiuteranno in svariate occasioni. Tutti si dimostano con un olfatto eccezionale e utili sia per l'attacco che per l'inseguimento; quello che viene richiamato più spesso è sicuramente Pakkun, inoltre tutti i cani sono in grado di parlare. Lasciò gli ANBU per ragioni sconosciute, tuttavia mantenne contatti molto forti con le Forze Speciali. In seguito divenne un leader, e testò molti genin. Come il Terzo Hokage disse a Iruka, Kakashi non ne promosse mai uno a causa della loro incapacità di lavorare in gruppo.

Prima parte

Dodici anni dopo gli eventi della Volpe a nove code, Kakashi venne chiamato a capitanare il team di Naruto Uzumaki (nel quale corpo risiedeva la Volpe stessa), Sakura Haruno e Sasuke Uchiha. Kakashi mette i tre alla prova: Se riusciranno a prendergli un campanellino che mantiene alla sua vita, li promuoverà, ma se falliranno saranno bocciati. Kakashi riesce facilmente a sconfiggerli e i tre non riescono a rubarli un campanellino. A questo punto, Kakashi intrappola Naruto e obbliga gli altri due di non dargli da mangiare. Ma Sasuke, capendo che Naruto sarebbe inutile senza aver mangiato, trasgredisce al regolamento e gli da un boccone di riso. Kakashi, a sorpresa, li promuove. La soluzione della prova, infatti, è questa: Il lavoro di squadra viene prima di ogni altra cosa. I ninja che disobbediscono alle regole sono feccia, ma coloro che abbandonano i propri compagni, sono feccia della peggior specie.

Zabuza sorprende Kakashi

Zabuza sorprende Kakashi

Dopo alcune missioni di Livello D, Naruto inizia a lamentarsi di quanto siano ridicole le missioni a loro assegnate. Così, vengono inviati in una missione di livello C per proteggere l'ingenger Tazuna. All'inizio della missione, Kakashi ed il suo gruppo vengono attaccati dai fratelli diavolo, due Chunin del Villaggio della Nebbia. Kakashi si finge morto per vedere contro chi puntavano i diavoli. Nonostante Sasuke e Sakura riescano a tener loro testa, alla fine Kakashi interviene e li mette KO. Kakashi propone di annullare la missione poichè,essendo stati attaccati da dei ninja, il livello della missione sarebbe B (in una missione di livello C bisogna difendersi solo da eventuali banditi). Naruto, tuttavia,convince il suo maestro a non annullare la missione. Più avanti, Kakashi è costretto ad affrontare "il demone della nebbia" Zabuza Momochi. Nonostante all'inizio Kakashi (che mostra per la prima volta lo sharingan) ha la meglio, poi Zabuza riesce a metterlo in difficoltà e ad intrappolarlo in una bolla d'acqua. Riesce a liberarsi grazie a Sasuke e Naruto, quindi affronta Zabuza, ma proprio quando sta per ucciderlo, interviene un misterioso ninja inseguitore, che stende Zabuza con tre spilli nel collo, dichiarando che è morto, quindi lo porta via. A questo punto, Kakashi, sfinito dall'aver usato troppo sharingan, sviene.

Kakashi contro Zabuza

Kakashi vs Zabuza

Rinvenuto più tardi nella casa di Tazuna, Kakashi capisce che Zabuza in realtà non è morto, ma era solo svenuto. Decide quindi di insegnare ai suoi sottoposti come usare il chakra, e quindi, come arrampicarsi sugli alberi. Tutto il team, alla fine, ci riesce. Più tardi, Kakashi, ormai ripresosi completamente, ritrova Zabuza al ponte che Tazuna sta costruendo assieme al suo compagno, che è anche il ninja inseguitore aveva abbattuto il demone della nebbia. Haku, il ninja inseguitore, attacca il team, mentre Kakashi si vede costretto ad affrontare Zabuza. All'inizio, Kakashi è in svantaggio,poichè Zabuza sa dello sharingan ed ha imparato a contrastarlo. Tuttavia, alla fine, Kakashi riesce a battere Zabuza usando una sua tecnica speciale, il Mille falchi (Chidori nell'originale). Naruto invece ,sconfigge Haku ed il team, completata la missione torna a casa.

Kakashi Sigillo della Maledizione

Sigillo della Maledizione

Convinto che i suoi studenti siano pronti, Kakashi iscrive il suo Team 7 agli Esami di selezione dei chunin. Il gruppo supera le prove facilmente, ma solo Sasuke e Naruto arriveranno in finale. Durante la seconda prova, Sasuke viene infettato da Orochimaru con il Segno Maledetto. Kakashi tenta di salvarlo, applicandogli un sigillo che si romperà solo nel caso che Sasuke voglia usare il segno. Mentre tenta di applicarglierlo, viene attaccato da Orochimaru, con il quale ingaggia una lotta. Orochimaru si ritira, non prima di avergli rivelato che vuole il corpo di Sasuke. Kakashi tenta di fermare i ninja del suono e della sabbia a Konoha durante l'attacco dell'alleanza Sabbia-Suono.

Kakashi discute con Sasuke

Kakashi discute con Sasuke

Dopo la ricostruzione del villaggio, Naruto e Jiraiya partono per cercare Tsunade. Il villaggio viene però attaccato dai membri dell'Organizzazione Alba, Itachi Uchiha (fratello di Sasuke) e Kisame Hoshigaki. Kakashi, assieme ad Asuma e Kurenai Yuhi affronta i due criminali, che sono venuti per il demone della Volpe a Nove code di Naruto, e nonostante Kakashi riesca a tenerli impegnati, alla fine viene sconfitto da Itachi che lo abbatte con lo Tsukuyomi del suo Sharingan Ipnotico, venendo comunque salvato dal rivale Gai Maito. Per il resto della saga, Kakashi rimane a letto e viene curato solo da Tsunade tornata al villaggio come nuovo Hokage. Ricompare durante il combattimento sul tetto dell'ospedale di Konoha tra Sasuke e Naruto, fermando i due ninja. Dopo aver discusso con Sasuke, Kakashi parte per una missione e non prende parte agli eventi della saga, ricomparendo solo dopo il combattimento nella Valle della Fine tra Naruto e Sasuke soccorrendo il primo.

Seconda Parte

Naruto e Jiraiya ritornano a Konoha dopo tre anni di assenza per aver compiuto un allenamento che ha notevolmente rinforzato Naruto. Kakashi torna in un team a tre con Sakura e lo stesso Naruto. Tuttavia i tre non sono più maestro e allievi, bensì ninja alla pari. Prima di iniziare le missioni, però, Kakashi testa le nuove capacità dei due ripetendo l'esame dei campanelli. Questa volta però il risultato è ben diverso: grazie ad uno stratagemma entrambi riescono a recuperare un campanello in breve tempo. 

Saga del salvataggio del Kazekage

Kakashi vs Itachi

Kakashi vs Itachi

La prima missione del nuovo team Kakashi è salvare il Quinto Kazekage Gaara, che è stato rapito dall'Akatsuki. Durante la missione, Kakashi utilizza per la prima volta il suo Sharingan Ipnotico, e riesce in questo modo a sconfiggere Deidara. In questo episodio Kakashi dimostra di essere più forte del membro di Alba. Tuttavia l'utilizzo della nuova tecnica è talmente sfiancante da costringerlo a letto per più di dieci giorni. Nel frattempo, il suo posto nel team viene affidato a Yamato, un membro della Squadra Speciale ANBU, e al gruppo si unisce anche Sai, un giovane ninja della stessa età di Sakura e Naruto proveniente dalla Radice ANBU. I quattro vanno alla ricerca di Sasuke, ma, nonostante riescano a trovarlo, non sono in grado di riportarlo a Konoha.

Saga di Hidan e Kakuzu: i distruttori immortali

Kakashi Rasengan

Kakashi Rasengan

Al loro ritorno, Kakashi inizia ad allenare Naruto con l'aiuto di Yamato, per fargli apprendere la trasformazione del chakra in uno dei cinque elementi, dando così origine ad una nuova tecnica. Naruto utilizza la Moltiplicazione Superiore del Corpo per accellerare l'allenamento, e in pochi giorni apprende come usare il proprio chakra trasformandolo in vento. Prima cerca di tagliare una foglia in due, poi deve tagliare una cascata. L'ultimo stadio dell'allenamento consiste nel riuscire a fare un Rasengan di vento (il Rasen Shuriken), cioè riuscire ad immettere il proprio tipo di chakra (nel caso di Naruto il vento) nella tecnica, cosa che nemmeno il Quarto Hokage, inventore del Rasengan, era riuscito a fare (o almeno, non ha avuto il tempo di provarci). Kakashi si dice sicuro che Naruto sia in grado di superare in abilità il Quarto Hokage e confessa a Yamato di crederlo sul serio.

In seguito Kakashi si mette a capo del Team 10, composto da Shikamaru Nara, Choji e Ino Yamanaka, per vendicare la morte del precendente leader del team, Asuma, ucciso dai due membri dell' Akatsuki Hidan e Kakuzu. Durante lo scontro Kakashi sembra avere facilmente la meglio su Kakuzu, riuscendo a trapassargli il cuore con il Chidori, tuttavia questi non muore in quanto nel suo corpo ha cinque cuori, ognuno strappato ad un nemico sconfitto. Nel corso dello scontro però kakuzu riescie a rivaleggiare con Kakashi ponendolo in difficoltà. Successivamente con uno stratagemma Kakashi e Shikamaru riusciranno a fargli distruggere un altro cuore da Hidan, lasciandogliene solo tre, di cui due saranno distrutti da Naruto con il suo nuovo Rasen Shurkiken. L'ultimo cuore invece, viene distrutto dal Mille Falchi di Kakashi. Durante la fine dello scontro, Kakashi affermerà di aver sempre avuto sotto controllo la situazione affermando che avrebbe battuto Kakuzu utilizzando lo sharingan ipnotico se Naruto non fosse arrivato a interferire.

Saga della profezia del maestro e della vendetta

Tobi

Tobi

In seguito, Kakashi parte con il suo Team insieme al Team Kurenai, formato da Kiba Inuzuka, Shino Aburame e da Hinata Hyuga per trovare Sasuke e Itachi. Sulla loro strada incontrano Tobi], che inizia subito uno scontro contro il team. Dopo i primi attacchi di Naruto e Kiba, che Tobi subisce senza ricevere danno, Kakashi propone a Shino di attaccarlo con i suoi insetti, tuttavia Tobi riesce a fuggire dagli insetti usando una tecnica spazio-temporale senza l'utilizzo di alcun sigillo, nel frattempo Zetsu raggiunge Tobi e gli dice che Sasuke ha vinto e che Itachi è morto. Tobi fugge, ma non prima di aver squadrato Kakashi, il quale capisce che Tobi possiede lo Sharingan.

Saga dei due salvatori

Kakashi vs Pain

Kakashi vs Pain

In seguito alla morte di Jiraiya causata da Pain, i ninja della Foglia trovano un messaggio di quest ultimo e Kakashi avrà un ruolo determinante per decifrare il messaggio in codice lasciato dal Sannin, infatti nel suo libro "le tattiche della pomiciata" è racchiuso il significato del codice segreto. In seguito riapparirà nel capitolo 420 del manga, dopo aver salvato Iruka da una fine certa, nel quale inizia a combattere contro due corpi di Pain, ma i suoi attacchi non hanno effetto sul corpo del capo dell'Akatsuki che, grazie alle sue straordinarie abilità, sta avendo la meglio. Durante lo scontro sfodera tre nuove tecniche: una di terra attraverso cui richiama un muro con delle teste di cani in pietra, una di fulmine che consiste nel concentrare elettricità nella mano per poi scagliarla contro l'avversario, l'attacco prende la forma di un canide e una copia di fulmine che colpisce l'avversario con una scarica quando viene distrutta; ma nonostante ciò è sempre in svantaggio. Infatti Kakashi si è solamente indebolito e non è morto.

Kakashi morto

Kakashi muore

Kakashi viene raggiunto da Choji e da suo padre che riescono ad immobilizzare uno dei corpi di Pain. Nonostante ciò, vengono sopraffatti dal potere del Rin'negan: Choza viene ridotto in fin di vita e Kakashi viene ferito quasi mortalmente salvandosi solo con lo Sharingan Ipnotico. Egli, esausto, ordina a Choji di andare dal Quinto Hokage per informarla delle capacità di Pain. Questi, non avendo alcuna intenzione di lasciarlo andare, lo attacca, ma Kakashi lo blocca usando lo Sharingan Ipnotico. Di conseguenza crolla stremato e nei suoi pensieri vi sono Obito e Rin, i suoi vecchi compagni. Pensa alle promesse che si erano fatti quando erano allievi del Quarto Hokage e, nei suoi ricordi, compare anche Sakumo, suo padre, che gli chiede di raccontare la sua storia. In un secondo momento Tsunade manderà una lumaca a curarlo, ma per Kakashi sarà già troppo tardi. In seguito Nagato, incontratosi con Naruto e convinto dalle motivazioni del ragazzo, decide di dargli fiducia e di riparare ai danni fatti a Konoha. Così, con il Gedou Rinne Tenshou, Nagato riporta in vita tutte le vittime cadute durante il suo attacco, compreso Kakashi. Questo interrompe il dialogo tra Kakashi e suo padre che, perdonato dal figlio per quello che a suo tempo considerava il disonore per aver fallito una missione, dice di poter ora "proseguire", per andare finalmente a riabbracciare sua moglie.

Saga della riunione dei cinque Kage

Kakashi parla con Tobi

Kakashi parla con Tobi

Kakashi non perde tempo e si reca subito a recuperare Naruto, stremato dopo la dura battaglia combattuta. Presolo in spalla, lo riporta a Konoha, dopo essersi congratulato con lui per l'ottimo lavoro, dove una grande folla lo festeggia e lo applaude. Kakashi ripensa al giorno in cui Naruto gli ha detto che vuole a tutti i costi diventare Hokage per guadagnarsi la benevolenza di ognuno e proteggere il suo amato villaggio ed afferma che ci è riuscito. Intanto, da un albero vicino, Zetsu osserva la scena, affermando che non avrebbe mai pensato che Pain potesse essere sconfitto e che sarebbe meglio andare ad avvertire Tobi di quanto è accaduto a Nagato e a Konan. Riferito a Tobi ciò che è successo, questi afferma che si deve occupare di un certo affare ed ordina a Kisame di andare a catturare il Bue a otto code. Poco dopo, viste le condizioni di Tsunade, il consiglio si appresta a decidere come riparare i danni della battaglia e a chi consegnare il titolo di Sesto Hokage. Nonostante Shikaku Nara proponga Kakashi, Danzo Shimura, con la sua affermazione che tutte le cose negative accadute alla Foglia sono il risultato degli insegnamenti sbagliati del Terzo Hokage, riesce a convincere i membri del consiglio ad affidare a lui l'incarico di Sesto Hokage. Kakashi riappare poi nel capitolo 455, assieme a Yamato.

Kakashi intercetta Sasuke

Kakashi vs Sasuke

I due si trovano in una tenda e da loro viene portato da Sai Naruto, tumefatto e malridotto. Sai, Naruto e Yamato curano e fasciano le ferite della Forza Portante e Naruto svela loro che ha incontrato suo padre e che il Quarto gli ha detto che l'attacco della Volpe a Nove Code di 16 anni fa fu architettato da un uomo con una maschera potentissimo, che controllava le azioni del Cercoterio. Il ninja della Foglia svela anche che Minato gli ha ripristinato il sigillo. Dopo queste rivelazioni, Kakashi collega immediatamente il suddetto uomo mascherato con Tobi di Alba ed afferma successivamente che egli possa essere Madara Uchiha, poiché odiava Konoha, possedeva lo Sharingan ed aveva davvero una potenza tale da poter controllare quel demone. Naruto afferma di voler andare a parlare con il Raikage poiché ha intenzione di chiedergli di perdonare Sasuke. Nonostante le iniziali obbiezioni di Yamato, alla fine Kakashi afferma che lui e Yamato sono disposti a fare da scorta a Naruto dal Raikage. Kakashi riappare nel capitolo 456, nel quale dice a Sai di riferire all'Hokage che Naruto non si è mosso da Konoha. All'affermazione del membro ANBU che non ci si fida ancora di lui, Kakashi ribatte dicendo che fa parte del Team Kakashi e anche del Team 7. Kakashi addormenta poi, grazie al suo Sharingan, due ANBU che tenevano sotto controllo Naruto e Sai, distratti per dare il tempo a Kakashi di stordirli da Konohamaru e dallo stesso Naruto con la loro Tecnica Seducente. Il ninja-copia parte poi assieme alla Forza Portante e a Yamato all'inseguimento di Samui, Omoi e Karui, diretti dal Raikage. In seguito lui e Yamato riescono a catturare Tobi che ha raggiunto Naruto e intraprendono insieme un discorso dove l'Uchiha racconta la storia dell'Eremita dei Sei Sentieri. In seguito Tobi fugge dai tre con la sua tecnica speciale. Con la fuga di Danzo al Summit, non fidandosi più dell'Hokage, gli altri Kage decidono di dare il comando del villaggio a Kakashi, su proposta di Gaara. Nel frattempo il copy ninja ferma Sasuke ed ingaggia per pochi minuti battaglia fino a quando arriva Naruto e poi Tobi, il quale se ne va con l'Uchiha tornado nel suo nascondiglio.

Saga dei sette spadaccini ninja leggendari

Kakashi vs Zabuza Quarta Guerra Mondiale Ninja

Kakashi vs Zabuza Quarta Guerra Mondiale Ninja

In occasione della Quarta Guerra Mondiale Ninja il Consiglio Supremo dell'Alleanza degli Shinobi affida a Kakashi il compito di guidare la Terza Divisione chiamata anche Divisione attacchi di medio-corto raggio. il suo team è il primo delle divisioni normali che ha iniziato a scontrarsi con l'esercito di Alba ed in particolare con i Sette spadaccini della Nebbia (Zabuza compreso) evocati da Pakura e Gari. Kakashi dovette scontrarsi di nuovo con Zabuza Momochi e grazie a Ensui Nara, Maki e Santa Yamanaka riesce a catturare sia lo spadaccino che il suo vecchio partner Haku, annullando così la nebbia creata da uno Zabuza privo di personalità. In seguito Kakashi, insieme all'amico di infanzia Maito Gai, raggiunge Naruto e Killer Bee per aiutarli nello scontro con i Cercoteri controllati da Tobi. Dopo che Naruto sconfigge i 6 Cercoteri, lui, Kakashi e Gai Maito cominciano un violentissimo scontro con Tobi. Kakashi, dimostrando ancora una volta la sua incredibile arguzia, capisce in breve tempo che il potere di Tobi è in realtà una tecnica dello Sharingan Ipnotico:, che condivide lo stesso spazio dimensionale del suo Kamui, per questo chiede a Tobi chi sia egli in realtà e come abbia avuto quell'occhio, ma quest'ultimo non risponde. Più avanti nello scontro Kakashi riesce a fare svanire con il suo Sharingan un'intero clone di Naruto, successivamente Naruto riesce a colpire Tobi con un Rasengan prendendolo alla sprovvista nella dimensione del Kamui, in questo modo la sua maschera viene distrutta.

Grande guerra mondiale dei ninja: Obito Uchiha

L'uomo che si cela dietro alla maschera si scopre così essere Obito Uchiha, il vecchio amico e compagno di squadra di Kakashi, il quale gli ricorda di non aver mantenuto la promessa di proteggere Rin. A causa di questa strabiliante scoperta il Ninja Copiatore sembra aver perso tutto il suo spirito combattivo nonostante i rimproveri di Naruto e Gai Maito. Tuttavia l'arrivo di Madara Uchiha nel luogo dello scontro sconvolge nuovamente la scena: quest'ultimo dice che egli combatterà contro Naruto e Killer Bee, mentre Obito Uchiha affronterà Kakashi e Gai Maito.

In seguito avviene la rinascita del dieci code e Kakashi assieme ai suoi compagni ingaggia uno scontro con il mostro pur non prevalendo mai durante la lotta,nel momento piu critico in cui tutti sono allo stremo delle forze finalmente arriva l'intera alleanza ninja a cercare di dare man forte e soccorso. Da li in poi Le dimensioni e la potenza del dieci code andranno sempre ad aumentare oltre a mettere in grave crisi Naruto,Killer Bee e tutti i ninja sul campo di battaglia.Il copia ninja deciderà di fermare una volta per tutte il mostro facendolo sparire col suo Kamui,ma sfortunatamente sarà Obito a intromettersi bloccando Kakashi al momento giusto e impedendogli di battere il dieci code ponendo fine alla guerra e al piano occhio di luna. A questo punto Obito resosi conto della pericolosità del copia ninja decide di isolare Kakashi dal campo di battaglia e di spostare lo scontro tra lui e l'ex rivale all'interno dell'altra dimensione. Kakashi e Obito una volta arrivati iniziano a conversare per poi successivamente combattere tra loro e il vincitore dello scontro sarà proprio Kakashi,Obito ormai sconfitto decide di teletrasportarsi fuori dall'altra dimensione per ritornare nel mondo reale per scampare a morte certa riuscendo temporaneamente a salvare la propria vita. Obito una volta tornato nel mondo reale riuscirà a unirsi col demone dieci code e diventarne dunque la forza portante con relativi poteri annessi salvandosi dunque per sua fortuna dalle ferite mortali che li inflisse Kakashi nel precedente scontro. Kakashi resterà invece per diverso tempo all'interno dell'altra dimensione ignaro di quello che succede all'esterno,a quel punto dovrà riposarsi forzatamente e prendersi del tempo per rattoppare alcune ferite sul suo corpo con ago e filo, in particolare una molto profonda all'addome. Successivamente si preparerà a far ritorno nel mondo reale a breve affermando di essere quasi pronto e risanato.

Qualche tempo dopo, Obito ormai redento dalle parole di Naruto si lascia quasi volutamente sconfiggere e non oppone la benchè minima resistenza quando gli vengono estratti i Cercoteri,poichè riversa ormai in uno stato catatonico e di trance. Kakashi che assisteva alla scena dall'altra dimensione poichè il suo occhio sembra essere collegato a quello di Obito donandogli dunque il campo visivo della situazione attuale,decide di teletrasportarsi riapparendo nel mondo reale e atterrando a pochi centimetri da Obito scagliandosi sull'ex amico ormai in fin di vita e disteso a terra.  Poco prima che Kakashi si appresti a darli il colpo di grazia che lo avrebbe ucciso, viene fermato da Minato Namikaze il loro maestro che persuade il copia ninja a non uccidere Obito. 

Kakashi seppur dubbioso e combattuto tra tanti sentimenti, decide non solo di risparmiare Obito, ma di parlargli un ultima volta e finalmente i due sembrano comunicare e capirsi reciprocamente a vicenda. Obito ormai totalmente redento decide di utilizzare il Gedo rinne tensei come fece Nagato per riportare in vita gli innocenti che avevano perso la vita durante la guerra.  Pochi istanti dopo,Obito viene aggredito e infettato da Zetsu nero che era sopravvissuto allo scontro con Chojuro lo spadaccino della nebbia.  Zetsu costringe Obito a usare il Gedo rinne tensei per riportare in vita Madara Uchiha con sbigottimento di Kakashi e Minato. Kakashi si scaglia subito sullo Zetsu nero ma questo lo avverte che Obito è tenuto in vita solo dalla sua presenza all'interno del corpo dell'Uchiha.  Minato e Kakashi si trovano dunque a dover combattere nuovamente contro Obito in una situazione critica in cui sono riluttanti ad ucciderlo.  Madara ormai stanco e impaziente evoca Gedo Mazou e la statua fuoriesce dal corpo di Obito improvvisamente. Kakashi esortato da Minato ad agire, utilizza rapidamente il Kamui e riesce a tranciare via un braccio all'enorme mostro. Una volta recuperato Gedo Mazou, Madara notando il danno notevole che questo ha subito,esprime ammirazione nei confronti di Kakashi affermando che oltre a se stesso dotato del Rinnegan l'alleanza dispone anche di Kakashi dotato di un ottimo occhio. Durante la battaglia tra Naruto e Sasuke, i quali hanno ottenuto i poteri dei figli dell' eremita, e Madara, l'ormai jinchuuriki del Juubi, quest'ultimo per raggiungere Obito nell'altra dimensione ruba lo sharingan a Kakashi così da privare il ninja dell'occhio dell' amico Obito. In seguito Obito sotto forma di spirito torna da lui e gli fa dono di entrambi gli occhi; in questo modo Kakashi riuscirà a creare un potente Susanoo per salvare Sakura dalla bestia a dieci code

Saga dell'attivazione del Mugen Tsukuyomi

Obito controllato dallo Zetsu Nero attacca poi Madara alle spalle, rivelandogli di essere in realtà la volontà della principessa Kaguya Ootsutsuki, madre dell'Eremita. Ultimati i preparativi Madara lancia lo Tsukuyomi infinito: una luce sfolgorante si propaga allora in tutto il mondo e fa cadere nel genjutsu tutti gli esseri viventi; gli unici a salvarsi sono gli Hokage resuscitati tramite l'Edo Tensei ed il Team 7, protetto dal Susano'o creato dal Rinnengan di Sasuke. Lo Tsukuyomi Infinito termina i suoi effetti e il giovane Uchiha rilascia il Susano'o che proteggeva Naruto, Sakura, Kakashi e Sasuke stesso dal potente genjutsu di Madara; quest'ultimo afferma quindi di aver liberato il mondo dalle guerre e si dichiara sovrano e salvatore del pianeta, oltre ad affermare di aver corretto gli errori di Hashirama. Zetsu lascia il corpo di Obito impadronendosi di quello di Madara, il quale si è ormai trasformato in Kaguya Ootsutsuki.

Kaguya scaraventa Naruto e Sasuke a terra e inizialmente pensa che siano Hagoromo e Hamura, i suoi figli, ma poi capisce che sono Indra e Ashura, i suoi nipoti; notando poi i simboli sulle loro mani scopre che è stato suo figlio a donare loro le tecniche di cui sono dotati. Sakura si chiede chi sia quella donna apparsa all'improvviso al posto di Madara mentre Kakashi domanda a Kaguya quale sia il suo obbiettivo: la dea risponde affermando che gli uomini non sanno cogliere il vero significato del chakra e la sua essenza e che parlare con loro non serve, aggiungendo inoltre che il mondo è il suo prezioso vivaio e di non volerlo danneggiare ulteriormente. Dopo aver affermato di voler smettere di combattere, Kaguya, usando i suoi poteri, evoca un'altra dimensione per isolarli, avendo percepito il chakra degli Hokage (che potrebbero essere di ostacolo ai suoi piani): la dea porta quindi Naruto, Sasuke, Kakashi, Sakura e Obito in una dimensione di lava e, dopo essersi salvati dal magma, i primi due iniziano lo scontro con lei, che però si rivela invulnerabile a tutte le loro tecniche.

Dopo essere stato separato da Sasuke, Naruto si ritrova da solo a combattere contro Kaguya. Attraverso un clone spiega agli altri che non sente più la presenza di Sasuke e soprattutto che senza di lui sigillare Kaguya sarebbe impossibile. Obito dunque elabora una strategia che prevede l'uso del Kamui per sincronizzarsi con i portali spazio-temporali creati dalla Dea ma per fare ciò servirebbe una quantità sconsiderata di chakra in quanto andrebbe a spostarsi attraverso dimensioni non appartenenti a lui, Sakura allora si offre per aiutarlo. Con un diversivo creato usando decine di cloni, Naruto obbliga Kaguya ad aprire nuovamente un portale per fuggire, in questo modo lui, Sakura e Obito, utilizzando il Kamui, riescono a raggiungere la dimensione base, cioè quella che collega le altre cinque. Sakura e Obito scompaiono facendo credere a Zetsu di aver esaurito il chakra e quest'ultimo convince la madre a eliminare quello che crede il vero Naruto senza preoccuparsi di assorbire il suo chakra, a tal scopo trafigge il protagonista con il Mourderous Bone Ash, polverizzandolo. Ritornata nella dimensione ghiacciata, la Dea ritrova tutti i cloni di Naruto e capisce che quella che ha distrutto era solo una copia. Obito e Sakura sono rimasti da soli in quella dimensione e possono indisturbati aprire ad uno ad uno i portali e, arrivando allo stremo delle forze, riescono a trovare e salvare Sasuke. L'Eremita delle Sei Vie spiega ai quattro Hokage che Naruto, Sasuke, Sakura e Kakashi si trovano a combattere in un'altra dimensione e che ha bisogno di loro per eseguire la tecnica che dovrà riportarli indietro quando arriverà il momento giusto.

Naruto attacca Kaguya con nove Rasenshuriken contenenti il chakra di tutti i cercoteri, l'attacco causa instabilità all'interno del corpo di Kaguya e i cercoteri tentano di uscire attaccando Naruto, Sasuke e Sakura, quest'ultima viene salvata dal tempestivo intervento di Kakashi con il suo Perfect Susano'o, ottenuto grazie agli Sharingan Ipnotici che possiede adesso in entrambi gli occhi per mano di Obito. Dopo aver attaccato Kaguya con il Kamui Shuriken, la Dea riottiene il controllo sui nove cercoteri grazie al nuovo chakra proveniente dalla dimensione base per via dello Tsukuyomi Infinito, dopodiché genera una gigantesca Truthseeker Orb che, come spiegato da Zetsu, è il preludio di un nuovo spazio-tempo. Kakashi afferma di avere un piano per sigillare una volta per tutte la Dea. Grazie a un accurato lavoro di squadra che coinvolge anche Sakura, Naruto e Sasuke riescono ad applicare il sigillo a Kaguya, colpendola tutti assieme.

La Quarta Grande Guerra Ninja può considerarsi conclusa. L'Eremita delle Sei Vie riceve conferma da Naruto che non accadrà quanto successo con i suoi figli e che manterrà la promessa di salvare Sasuke. Utilizzando il Susano'o come contenitore, Sasuke assorbe tutto il chakra dei cercoteri raggiungendo la stessa forza dell'Eremita delle Sei Vie. Riprendendo lo scontro la differenza è subito evidente in quanto Naruto si trova in difficoltà. Il combattimento si sposta dalla terraferma al cielo fin sopra le nuvole, qui Naruto capisce che deve contrattaccare se vuole sopravvivere per salvare l'Uchiha e dopo aver assorbito tutto il chakra naturale accumulato da Kurama lancia verso Sasuke il Six Paths: Ultra-Big Ball Rasenshuriken, mentre Sasuke lancia verso Naruto la sua tecnica più potente, Indra's Arrow: l'esplosione che ne deriva scatena una violentissima onda d'urto che raggiunge persino il luogo della guerra dove si trovano ancora Kakashi e Sakura portando distruzione sul suo cammino. Naruto e Sasuke precipitano al suolo sfiniti. Sasuke prova ad assorbire altro chakra dai cercoteri ma essendo esausto ne ha perso il controllo, allora i due ex compagni improvvisano un sanguinoso duello corpo a corpo nel quale nessuno dei due sembra prevalere sull'altro. Quando lo scontro sembra avviarsi verso la parità Sasuke, con il Rinnegan, assorbe il chakra che Kurama aveva appena finito di accumulare per Naruto così si appresta a finirlo con il Chidori ma Naruto, cogliendo l'indebolimento dello Sharingan dell'Uchiha, lo anticipa scaraventandolo lontano con un pugno. Sasuke disperato chiede al rivale perché non vuole arrendersi e farsi eliminare e Naruto gli risponde che non può morire perché lui è il suo unico amico. Sasuke decide di riunire le forze rimaste nel Kagutsuchi mentre Naruto fa lo stesso con un ultimo Rasengan: lo scontro fra le due tecniche rade al suolo la Valle dell'Epilogo.

Dopo un duro scontro, dal quale entrambi escono sconfitti e con le braccia amputate, i due si riappacificano definitivamente. Sakura poi, accompagnata da Kakashi, si riunisce ai suoi compagni e cura le loro ferite. Sasuke approfitta della situazione per chiedere umilmente a Sakura di perdonarlo per tutto quello che le ha causato.

Finita la guerra, verrà poi eletto come sesto Hokage, per poi lasciare il posto al suo successore, Naruto Uzumaki, vivendo il resto della sua vita assieme al vecchio rivale Gai Maito.

Capacità Ninja

Ninjutsu

Stando a quanto afferma Sakura, Kakashi è uno dei maggiori specialisti di tecniche del Villaggio della Foglia, e si dice sia il più forte di tutti i Jonin del Villaggio. Difatti si dice che grazie al suo Sharingan abbia copiato più di mille tecniche, attualmente sa padroneggiare tutti gli elementi oltre a saper replicare la tecnica del Rasengan di cui però non si serve spesso. Le sue abilità in tutti i campi del combattimento, sia nelle caratteristiche fisiche sia nel ninjutsu, taijutsu e genjutsu e l'astuzia che lo contraddistingue lo rendono un ninja estremamente pericoloso e temibile (come constatato anche da Deidara ). 

Una delle sue tecniche più potenti l'ha inventata di persona: il Mille Falchi (o in giapponese "Chidori"), un accumulo di chakra trasformato in elettricità sul palmo della mano, che può uccidere con un colpo solo. Kakashi è solito chiamarla il "Taglio del Fulmine" (o in giapponese "Raikiri"), poiché, a quanto dice Gai, una volta è riuscito a tagliare un fulmine con questa tecnica. Essendo una tecnica da eseguire a velocità elevatissima, se non si possiede lo Sharingan è quasi impossibile colpire il nemico, in quanto non si può prevedere un eventuale contrattacco. La velocità è infatti uno dei tratti distintivi di Kakashi che si è contraddistinto per movimenti molto agili e rapidi nel corso della serie, è in grado di schivare attacchi estremamente veloci e colpire le Forze Portanti trasformate nella modalità demone V2 con il Taglio del Fulmine, inoltre è stato in grado di sconfiggere Tobi alias Obito Uchiha nonostante quest'ultimo fosse un Uchiha puro dotato di abilità oculari quali Sharingan e Rinnegan che li offrivano dei riflessi potenziati, vantaggio che Kakashi non possedeva essendo dotato solamente dello Sharingan perdipiù in un occhio solo (e quindi di un campo visivo dimezzato).

Genjutsu

Kakashi mostra anche di possedere un abilità eccelsa nel campo delle illusioni nel capitolo 636 del manga riesce ad affrontare uno scontro con lo sharingan fatto di illusioni con l'ex compagno di squadra e ora avversario Obito Uchiha, L'Uchiha in passato oltre ad aver controllato il nove code e ad aver controllato la mente del Mizukage Yagura forza portante del tre code è stato anche in grado di farsi rivelare da Konan il nascondiglio del Rinnegan sempre tramite le illusioni generate dal suo sharingan, ciò lo pone nel campo delle illusioni come uno dei più forti ninja del manga analogamente ad Itachi e Shisui anche se questi ultimi erano certamente superiori per via di tecniche speciali quali Tsukuyomi e Kotoamatsukami. Tuttavia il copia ninja per aver tenuto testa e pareggiato con Obito dimostra di essere almeno pari ad esso e dunque di possedere delle illusioni potentissime, anche se raramente Kakashi nel corso della storia ne farà uso. 

Kenjutsu

Kakashi è inoltre un abilissimo spadaccino tra i più potenti e abili di tutto il manga, maneggiando la spada tagliateste di Zabuza Momochi è riuscito da solo a sconfiggere in battaglia i sette spadaccini del villaggio della nebbia piu o meno contemporaneamente e con estrema facilità, la loro straordinaria abilità con le spade contro Kakashi non è servita a nulla. Degna di nota è la pesante sconfittà che il copia ninja infligge al maestro di Kisame Hoshigaki ovvero Fuguki Suikazan, anch'egli ex spadaccino della nebbia quest'ultimo viene tranciato a metà dalla tagliateste che Kakashi riesce a maneggiare con una mano sola, cosa che nemmeno Suigetsu Hozuki inizialmente riusciva a fare per via dell' incredibile peso della spada, che la rende difficilmente maneggiabile lasciando ad intendere che pochi ninja al mondo possano adoperare efficacemente la spada del demone Zabuza.

Kuchiyose no Jutsu

Kakashi è anche in grado di evocare otto cani ninja (忍犬, Ninken), sia per attaccare, sia per scovare il nemico, ma anche per inviare informazioni al villaggio. Il più utilizzato fra gli otto cani è Pakkun. Kakashi può usare il Raikiri anche nelle armi per renderle pericolosissime e estenderlo a distanza nella forma di un lupo fatto di chakra del Fulmine,e per aumentare le sue abilità fisiche già molto alte può anche aprire le 8 porte del chakra,come Maito Gai e Rock Lee anche se tuttavia non ne fa quasi mai uso, cio probabilmente è dovuto al fatto che Kakashi tema che le porte danneggino il suo fisico e logico supporre che preferisca evitarne l'uso al fine di non rovinare il suo corpo.

Abilità Innate

Nella seconda parte del manga, il ninja mostra per la prima volta lo Sharingan Ipnotico, con cui è in grado di utilizzare il Kamui (神威,Kamu letteralmente "Potere degli Dei"), ovvero il controllo spazio-dimensionale della realtà che riesce effettivamente a teletrasportare parti del corpo o oggetti in un'altra dimensione, inizialmente un numero di volte limitato.

Progressivamente durante lo scontro con Tobi che altri non è che Obito il compagno di squadra che Kakashi credeva morto da tempo, il copia ninja mostra un notevole incremento di chakra e un utilizzo del Kamui notevolmente migliorato, tanto che il ninja riesce ora ad utilizzarlo 5 volte durante lo scontro in successione abbastanza rapida senza risparmiarsi troppo. Va detto che dopo aver usato la tecnica della catena di fulmini Il suo chakra era ormai praticamente finito, nonostante ciò Kakashi utilizza 5 volte lo sharingan ipnotico e va anche detto che oltre ad essere stato con pochissimo chakra veniva da un combattimento con i 7 spadaccini della nebbia e da diversi giorni e notti insonni dato che la guerra si è prolungata diversi giorni come apprendiamo in seguito dalla storia. Va dunque tenuto conto che ha utilizzato lo sharingan ipnotico in condizioni fisiche per nulla eccellenti,ma ciò nonostante, questo non i ha impedito di poterlo adoperare ben 5 volte.

Il Kamui è inoltre una difesa assoluta da tecniche come la bijuudama che puo spazzare via con facilità con il teletrasporto garantendo a Kakashi una protezione perfetta come viene affermato da quest'ultimo,e puo essere usato per teletrasportare interamente un corpo in un altra dimensione come vediamo fare a Kakashi sul clone di Naruto. Tale utilizzo della tecnica puo essere adoperato come tecnica sigillante permettendo di eliminare anche nemici ostici e immortali come Orochimaru senza lasciare alcuna via di scampo se si viene colpiti. Il bersaglio verrebbe interamente teletrasportato dentro l'altra dimensione e quindi sigillato al suo interno,senza piu alcuna possibilità di potersi liberare o interagire col mondo reale. Nel capitolo 610 del manga Kakashi mostra una seconda versione del Kamui, questa nuova versione della tecnica è la stessa utilizzata da Obito.


Il copia ninja riesce ad utilizzare un Kamui a corto raggio tramutandolo in un vortice spaziotemporale che gira in senso orario o anti orario, che li permette di risucchiare un bersaglio o un corpo,nel caso specifico un tentacolo dell'Ottocode di enormi dimensioni. Successivamente il tentacolo viene espulso da Kakashi che riapre il vortice spazio temporale in un secondo momento. Facendo fuoriuscire il mastodontico e gigantesco Ottocode in forma completa,imitando lo stesso principio con cui Obito fa fuoriuscire gli shuriken giganti per poterli lanciare contro gli avversari.


Kakashi a differenza di Obito che non puo combinare intangibilità e teletrasporto insieme,e dunque utilizzare le due versioni del suo Kamui in combinazione, puo` invece adoperare le sue due versioni del Kamui in una maniera che puo essere devastante. Ad esempio quando Sasuke lancia le frecce del Susanoo contro Kakashi,quest'ultimo le teletrasporta via con la versione a lungo raggio del Kamui. Kakashi attualmente potrebbe facilmente espellere fuori le frecce o qualsiasi altro oggetto o attacco che sia anche la Bijuudama sfruttando la stessa versione del Kamui di Obito a patto che tali bersagli siano stati teletrasportati in precedenza col Kamui a lungo raggio. Rispedendo dunque gli attacchi al mittente con lo stesso principio con cui ha lanciato l'Ottocode dall'altra dimensione al mondo reale, o con cui Obito teletrasporta gli shuriken per poi riteletrasportarli nel mondo reale per fare attacchi improvvisi.  Va precisato che Kakashi utilizza la versione di Obito anche più vantaggiosamente dell'Uchiha, dato che Obito ha bisogno di avere un contatto fisico per poter risucchiare dentro il votice spazio temporale un corpo o un oggetto. Il copia ninja invece quando assorbe il tentacolo dell'Ottocode dimostra di non aver bisogno di toccarlo o di avere contatti fisici per poterlo teletrasportare dentro l'altra dimensione.

In seguito seppur temporaneamente,Kakashi ottiene entrambi gli sharingan ipnotici di Obito,e il restante chakra del Rikudo Sannin appartenuto ad esso quando fu jinchuriki della Decacoda,grazie a questi poteri e alle sue qualità,Kakashi raggiunge un potere inimmaginabile e riesce persino a risvegliare una sua versione del Susanoo,impresa in cui nemmeno Obito riesce.

Coi nuovi poteri acquisiti,Kakashi è in grado di fronteggiare a testa alta la dea Kaguya,il più potente personaggio dell'intero manga e di assestare su di essa diversi colpi,al termine dello scontro con la Dea,lo stesso Rikudo Sannin è sbalordito dalla performance di Kakashi dicendogli che le sue movenze erano a dir poco divine.

Purtroppo successivamente allo scontro finale,Kakashi sembra aver perduto per sempre il potere dello Sharingan. Ma a livello teorico potrebbe essere ancora in grado di servirsi del Susanoo dato che tale jutsu,una volta risvegliato puo essere utilizzato anche senza abilità oculare,si puo osservare il fenomeno con Madara cieco e completamente privo dei bulbi oculari,con Itachi cieco e con lo sharingan disattivato e irrimediabilmente perduto,e anche con Shisui si è intravisto che anche privo di un bulbo oculare possa adoperare il Susanoo. Anche Kakashi potrebbe essere ancora in grado di servirsi dunque del Susanoo in battaglia seppur privato dell'abilità oculare come Madara,Itachi e Shisui, considerando il grande impegno e genialità del Ninjia non si dovrebbe escludere al capacità nell'uso del Susanoo, e magari come l'allievo e il maestro, la padronanza di jutsu per il teletrasporto (Hirashin no justu,Tensō no Jutsu...)

Note

  1. Cap. 12, pag. 6
  2. Cap. 11, pag. 16
  3. Cap. 597, pag. 9
  4. Naruto: Shippuden, ep. 350
  5. Naruto: Shippuden, ep. 355
  6. Cap. 699, pag. 14

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale