Fandom

NarutoPedia

Kushina Uzumaki

1 887pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Kushina Uzumaki
Kushina 2.png
(うずまきクシナ, Uzumaki Kushina)
Pomodoro (トマト, Tomato)
Peperoncino Rosso Piccante (赤い血潮のハバネロ, Akai Chishio no Habanero)
Debutto
Manga Naruto capitolo 382
Anime Naruto Shippuden episodio 128
Film Road to Ninja
Game Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Impact
Doppiatori
Giapponese Emi Shinohara
Italiano Renata Bertolas
Informazioni
Compleanno 10 luglio
Sesso Femmina
Età 24
Stato Deceduta
Altezza 165 cm
Peso 47 kg
Sangue B
Forza Portante Kurama
Classificazione Forza Portante
Fedeltà Uzushiogakure Symbol.svg Villaggio del Vortice
Konohagakure Symbol.svg Villaggio della Foglia
Clan Uzushiogakure Symbol.svg Clan Uzumaki
Famiglia
Famiglia Minato Namikaze (marito)


Naruto Uzumaki (figlio)
Boruto Uzumaki (nipote)
Himawari Uzumaki (nipote)
Hinata Hyuga (nuora)

Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Wind.svg
Nature Icon Water.svg
Nature Icon Yin.svg
Tecniche
Sigillo Quadrangolare
Catene di Chakra


Kushina Uzumaki (うずまきクシナ, Uzumaki Kushina) era una kunoichi del Paese del Vortice, appartenente al Clan Uzumaki, nonché madre di Naruto Uzumaki. Jiraiya la ricorda come una donna dai capelli rossi, molto bella ma con un carattere da "maschiaccio" ereditato poi da Naruto insieme allo stile di combattimento. Kushina appare per la prima volta negli ultimi ricordi di Jiraiya, al fianco del suo compagno Minato Namikaze, mentre porta in grembo il bimbo che, in quello stesso momento, decide di chiamare Naruto. I ninja leggendari parlano di lei al passato, facendo intuire che sia deceduta prima degli eventi raccontati dal manga. In gioventù dopo avere picchiato dei bulli che la molestavano venne soprannominata "Peperoncino Rosso Piccante". Incontra Naruto nella sua anima durante lo scontro con la Volpe a Nove Code e gli rivela come ha incontrato suo padre, come si sono innamorati e che lei era la precedente Forza Portante della Volpe a Nove Code. Confida al figlio che grazie al suo chakra straordinario era l'unica che poteva contenere la Volpe, e sfruttando l'alleanza con il Paese del Vortice, Konoha la fa portare al Villaggio per sigillarci il demone. Dopo il matrimonio con Minato però sopraggiunse un problema:

Kushina rimase incinta e quando una Forza Portante aspetta un bambino, il Cercoterio rischia di liberarsi. Per evitare che ciò accadesse, durante il parto, Minato tenne a bada il sigillo, Naruto venne così al mondo e il parto andò per il meglio. Proprio in quel momento comparve un uomo con la maschera che sottrasse il piccolo ai genitori e intimò il Quarto di allontanarsi da Kushina: quel ninja era Obito Uchiha facendosi scambiare per Madara Uchiha. Obito riuscì ad estrarre il demone da Kushina che non morì proprio grazie al suo chakra eccezionale. Dopo un combattimento estenuante e dopo che il Quarto ebbe imprigionato metà del potere del Cercoterio dentro di sè, Kushina e Minato si sacrificano, trafitti da un artiglio della volpe, per salvare il piccolo Naruto.

Capacità ninja

Kushina possiede infatti una grande forza fisica ed è capace di sferrare calci e pugni molto potenti. Con il suo particolare chakra è capace di controllare, tramite "catene", i Cercoteri.

Essendo stata inoltre la Forza Portante del Kyubi in vita ha avuto accesso all'incredibile quantità di chakra della Volpe. Risulta quindi essere una ninja molto forte e abile. Ciò è confermato dall'affermazione di Minato nel capitolo 503 che afferma che è per merito di Kushina se lui è diventato il Quarto Hokage.

Inoltre, nel film "Road to Ninja" si conferma quanto già detto: ovvero che Kushina fosse una jonin forte e tenace; e anche quando Naruto si rifiuta di andare a cena lei non esita a sfondare la porta con un pugno e a spaventarlo a morte.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso