Fandom

NarutoPedia

La storia di Itachi: Luci e Ombre

1 888pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Il Libro della vera leggenda di Itachi: luci e ombre (イタチ真伝篇~光と闇~, Itachi Shinden-hen ~ Hikari to Yami ~) è un arco dell'anime Naruto: Shippūden. Esso copre gli episodi dal 451 al 458. È un adattamento anime dei 2 romanzi di Naruto Shinden che si concentra sui primi anni di vita di Itachi. Si colloca prima dell'arco degli attacchi di Kaguya Ōtsutsuki.

Riassunto

Già a 4 anni, Itachi è testimone della distruzione provocata dalla Terza Guerra mondiale Ninja, e comincia a comprenderne il significato quando un ninja del paese della Terra lo attacca solo per la sua appartenenza ad un villaggio avversario. Dopo sanguinose battaglie, il villaggio della Foglia stipula un armistizio con le potenze avversarie, ma pagando il prezzo di tante vite sacrificate: tra queste figura il nome di Obito Uchiha, un giovane genin che, rimasto intrappolato tra le macerie in un crollo, dona il proprio Sharingan a Kakashi Hatake. Di questo evento discute il padre di Itachi, Fugaku Uchiha, con un altro uomo appartenente al clan, suggerendo di riappropriarsi dello Sharingan. Fugaku rifiuta questa opzione, sostenendo che il compito degli Uchiha è mantenere la pace, dimostrandosi un uomo mansueto e diplomatico, oltre che modesto: fa tacere le voci che lo vorrebbero eletto come nuovo Hokage.

Dopo i funerali delle vittime della guerra, Itachi incontra Orochimaru, al quale chiede quale sia il significato della vita. Egli risponde che non ha nessun significato, a meno che essa non sia eterna. Itachi decide così di suicidarsi, ma sentendo il gracchiare di un corvo, decide di salvarsi e di addomesticarlo.

Mikoto dice ad Itachi di essere incinta del suo fratellino o sorellina, che nascerà d'estate. Il bambino sa però che vuole un fratellino, e già sa che sarà un maschio. Verrà chiamato Sasuke, come il padre del Terzo Hokage. Itachi inizia quindi a chiedersi il significato della nascita e della morte.

La notte in cui il villaggio viene attaccato da Tobi, Itachi badava a suo fratello, e insieme a Izumi si mettono in salvo.

Dopo l'attacco del Kyuubi i distretti della città vengono ridistribuiti; così anche il quartier generale della polizia, assegnato al clan Uchiha, viene spostato ai confini della città, ridimensionando anche il ruolo della polizia rispetto agli ANBU.

Ciò, insieme al fatto che alla polizia non era stato concesso avvicinarsi alla volpe durante l'attacco a Konoha e alle voci che insinuavano che gli Uchiha stessi avessero controllato la volpe per farle attaccare il villaggio, ha causato nel corpo della polizia non pochi malumori. Il capitano Fugaku accetta però le decisioni dei piani alti della Foglia.

A 6 anni Itachi si iscrive all'Accademia Ninja di Konoha e dimostra subito di essere un brillante allievo, padroneggiando l'arte degli Shuriken, alcuni jutsu come la Tecnica della Palla di fuoco suprema e il taijutsu. Attira quindi l'attenzione delle bambine e l'invidia dei bambini. Dopo averne protetti alcuni però, diventa l'eroe anche di questi ultimi.

Intanto si allena col padre, per cercare un senso alla parola "shinobi" (ninja): incontra anche Shisui Uchiha, col quale scopre di avere in comune l'obiettivo di fermare l'odio e le guerre. Dopo essere stato scoperto ad usare un Kage Bunshin (tecnica della moltiplicazione del corpo) per andare ad allenarsi e seguire le lezioni contemporaneamente, le alte cariche di Konoha decidono di promuovere Itachi al grado di Genin dopo un solo anno nell'Accademia.

Itachi è assegnato al Team 2 con Tenma Izumo e Shinko Inari. Passano 3 anni, e diventa sempre più consapevole dei conflitti tra villaggio e clan Uchiha. Nonostante ciò, Fugaku è ammirato e benvoluto dagli abitanti di Konoha, e Itachi glielo fa notare.

Durante una missione per recuperare un nunneko Itachi aiuta Tenma ad ottenere i baffi del gatto, utili per poter preparare un infuso che può salvare suo padre. Ottiene quindi la sua fiducia e i due diventano amici. Quando Tenma sacrifica la propria vita per salvare Itachi in un attacco di Tobi, il dolore che prova gli permette di risvegliare lo Sharingan. Fugaku si congratula con Itachi per i suoi nuovi occhi, senza soffermarsi sul fatto che il loro prezzo fosse la vita del suo amico.

In una missione con Shisui, Itachi capisce che ci sono diversi tipi di giustizia, e ognuno combatte per i propri ideali credendo che questi siano giusti. Sceglie quindi di arruolarsi nell'ANBU e proteggere la Foglia in anonimato.

Con il crescere del malcontento del clan, prendeva piede l'idea negli Uchiha di attuare il colpo di stato. Shisui prova a fermare il clan utilizzando il suo Sharingan, ma viene fermato da Danzo e sceglie di suicidarsi per evitare che anche il suo altro Sharingan cada in mani sbagliate. Lo dona quindi a Itachi, che risveglia, con la morte del suo migliore amico e mentore, lo Sharingan Ipnotico. Danzo propone ad Itachi l'opzione di uccidere tutti i membri del clan tranne Sasuke, per poter evitare la guerra civile. Itachi accetta e si fa aiutare da Tobi.

Quando Itachi arriva in casa per uccidere i suoi genitori, loro già sanno cosa sta per succedere, ma non intendono lottare contro il proprio figlio e accettano il loro fato. Nonostante abbiano idee diverse, Fugaku si dice orgoglioso di Itachi.

L'unica opzione per il nukenin (ninja traditore) è scappare dal villaggio, perchè solo le alte cariche di Konoha sanno della soppressione della ribellione. Per tutti i paesi Itachi Uchiha è classificato come traditore, e come tale da catturare vivo o morto.

Egli dunque entra a far parte di Alba, tramite Tobi. Inizialmente forma un team con Jūzō Biwa, uno dei 7 spadaccini della nebbia. Dopo alcune missioni, Pain, il leader dell'Akatsuki, informa i membri del gruppo che il loro obiettivo è la pace, e per raggiungerla è necessario catturare i Bijuu. Itachi e il suo compagno vengono quindi incaricati di catturare il Bijuu nel paese dell'acqua, il Mizukage Yagura, ma Jūzō viene ucciso dal trecode. Itachi usa inconsciamente l'Amaterasu per difendersi e scappa, lasciando il Mizukage ferito in modo grave.

A causa della morte dell'ex compagno di squadra, Itachi viene accoppiato con Kisame Hoshigaki.

Con Sasori, il gruppo riesce a reclutare Deidara . Questo viene accoppiato a Sasori, e insieme partono per il villaggio della sabbia, dove dovranno uccidere Orochimaru, fuggito dopo aver provato ad impossessarsi del corpo di Itachi. Dopo uno scontro che ha previsto l'uso dell' Edo Tensei da parte di Orochimaru, e del burattino del terzo Kazekage da parte di Sasori, Orochimaru sfugge al bombardamento di Deidara. Intanto uno scellerato omicida nella terra del Vapore fa stragi in nome del suo dio e ottiene l'immortalità in cambio: è Hidan, e Pain decide di provare a reclutarlo. Hidan accetta e fa coppia con Kakuzu.

Alla coppia di Itachi e Kisame viene affidato il compito di controllare lo stato del 9 code, Naruto. Itachi incontra così il tredicenne Sasuke, che vuole vendicare la morte del suo clan. Itachi, a malincuore, sconfigge e ferisce Sasuke, per far sì che l'odio di quest'ultimo cresca. Successivamente, dopo circa 3 anni, Itachi compare a Naruto chiedendogli cosa farebbe se Sasuke attaccasse il villaggio. Sentendo la sua risposta, gli affida il corvo con l'occhio di Shisui.

Dopo la lotta finale con Sasuke e la morte di Itachi, il fratello minore scopre la verità sullo sterminio del clan Uchiha e decide di distruggere Konoha. Dopo l'ultimo incontro con Itachi risorto da Madara, e il successivo con i 4 ex Hokage, Sasuke decide di risparmiare il villaggio ma diventare Hokage a sua volta, dando vita ad una rivoluzione.


Inoltre su Fandom

Wiki a caso