FANDOM


Metal Lee
Metal Lee profilo
(メタル・リー, Metaru Rī)
Debutto
Manga Naruto capitolo 700
Anime Boruto: Naruto Next Generations Episodio 1
Film Boruto: Naruto the Movie
Romanzo Boruto: Naruto the Movie
Doppiatori
Seiyu Ryō Nishitani
Informazioni
Sesso Gender Male Maschio
Altezza 150 cm
Fedeltà Konohagakure Symbol Villaggio della Foglia
Clan Clan Lee
Carriera Ninja
Rango Genin
Famiglia
Famiglia Rock Lee (Padre)
Tecniche
Pugno Vigoroso
Vento della Foglia
Apertura delle Otto Porte del Chakra (solo anime)

Metal Lee (メタル・リー, Metaru Rī) è un Genin, figlio di Rock Lee. È un membro del Clan Lee del Villaggio della Foglia. [1]

Storia

Accademia Ninja

Shino inizia a insegnare shurikenjutsu alla sua classe, dando ai suoi studenti consigli e avvertimenti, ma la maggior parte della classe ignora le sue istruzioni. Metal Lee manda a segno con successo i suoi shuriken, dimostrando di possedere un'ottima tecnia, ma quando Inojin e Shikadai lo notano, diventa ansioso e all'ennesima dimostrazione delle sue abilità, manca il bersaglio. L'esercitazione viene interrotta da Boruto, che attraverso delle grosse lame, utilizza la tecnica dello Shuriken del Vento Demoniaco. Lee pensa di poterlo deviare, ma utilizzando il Vento della Foglia, finisce con il piede incastrato nello shuriken e viene trascinato via da esso. Shino convoca tutti coloro che sono coinvolti nel suo ufficio, dove comanda loro che per punizione dovranno rendersi utili alla città. Boruto, Shikadai, Inojin, Sumire, Metal e Iwabee vengono così assegnati alla squadra di riparazioni che si sta occupando di ristrutturare il volto di Naruto sulla Montagna dei kage, che Boruto aveva danneggiato. Dopo un pomeriggio di duro lavoro, Shikadai nota che ormai soltanto Metal deve finire di terminare i suoi lavori, ma quando il ragazzo si accorge di avere tutti gli occhi addosso, conficca talmente in profondità il suo scalpello nella roccia, da causare una frana e ulteriori danni al volto di Naruto.

Dopo un scontro, Shikadai si scusa con Metal per come lo ha trattato il giorno prima. Boruto, Shikadai e Inojin invitano Metal a giocare con loro ai videogiochi per aiutarlo a calmarsi un pò. Metal sta per raggiungere il miglior punteggio, ma quando si accorge che gli occhi dei suoi amici sono tutti puntati su di lui, inizia a diventare ansioso e involontariamente rompe in due la console di Boruto, che inizia a gridargli contro.

Lee and his son

Rock Lee si allena con suo figlio.

Lo si vede sottoporsi agli estenuanti allenamenti del padre secondo gli insegnamenti del grande maestro, Gai Maito.

Boruto: Naruto the Movie

Nella seconda fase degli Esami di selezione dei chunin, Metal e il suo Team non superano la prova, in quanto Shinki riesce a sottrargli la bandiere rossa.

Descrizione

Aspetto

Metal Lee Boruto series

Il suo aspetto ricorda molto quello del padre, da lui ha ereditato i capelli e gli occhi neri, inoltre porta il suo stesso taglio di capelli a caschetto. Indossa la tipica tuta verde indossata dal padre con scaldamuscoli arancioni.

Carattere

Metal Lee è un ninja dal sangue caldo dedito, proprio come suo padre e Gai Maito, all'allenamento. Metal si allena per diverse ore al giorno, sottoponendosi a diversi allenamenti, ma come gli fa notare Shikadai Nara, non sarà allenarsi così tanto a renderlo un grande shinobi. Infatti, quando Metal è stressato o ansioso, riesce a combinare soltanto disastri e a peggiorare le cose. Al contrario, Sumire Kakei pensa che tra tutti i suoi compagni, Metal sia quello che si alleni di più e con maggiore determinazione.

Abilità

Non si conoscono le sue abilità, ma sembra esperto come il padre nelle Arti Marziali ed è in grado di utilizzare lo stile di combattimento del Pugno Vigoroso.

Riferimenti

  1. Boruto: Naruto the Movie (romanzo)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale