Fandom

NarutoPedia

Momoshiki Otsutsuki

1 934pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Momoshiki Otsutsuki
Ōtsutsuki Momoshiki.png
(大筒木モモシキ, Ōtsutsuki Momoshiki)
Debutto
Manga Boruto: Naruto Next Generations capitolo 2
Anime Naruto Shippuden episodio 462
Film Boruto: Naruto the Movie
Romanzo Boruto: Naruto the Movie
Doppiatori
Giapponese Daisuke Namikawa
Informazioni
Sesso Maschio
Specie Alieno
Stato Deceduto
Altezza 176 cm
Abilità Innata Byakugan.svgRinnegan Momoshiki.svgRinnegan.svgNature Icon Wood.svgNature Icon Lava.svgNature Icon Ice.svg
Fedeltà Pianeta di Momoshiki
Compagno Kinshiki Otsutsuki
Clan Ōtsutsuki Symbol.svg
Famiglia
Famiglia Kinshiki Otsutsuki (padre)
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Fire.svgNature Icon Wind.svgNature Icon Lightning.svgNature Icon Earth.svgNature Icon Water.svgNature Icon Yin.svgNature Icon Wood.svgNature Icon Lava.svgNature Icon Ice.svg
Tecniche
Teriosfera
Rasengan
Tecnica del Controllo dell'Ombra
Tecnica della Cucitura d'Ombra
Conduttore di Chakra
Inukai Takeru no Mikoto


Momoshiki Otsutsuki (大筒木モモシキ, Ōtsutsuki Momoshiki) è un uomo misterioso, discendente del Clan Otsutsuki e proveniente da un altro pianeta.

Aspetto

Momoshiki ha la pelle pallida, i capelli bianchi, raccolti in una lunga treccia, possiede il Byakugan e delle corna a forma di orecchie di coniglio piegate, che crescono dalla parte posteriore della sua testa. Ha i tratti del viso delicati e le sopracciglia sono sottili e corte, sulla fronte è presente il simbolo di nobiltà. Indossa un guanto sulla mano sinistra, con un buco sul palmo per il Rinnegan. Indossa anche un velo trasparente. Il suo aspetto ricorda quello di Kaguya Otsutsuki.

Storia

Boruto: Naruto the Movie

Irrompono nell' arena degli esami di selezione dei chunin due mebri del Clan Otsutsuki. Presentandosi come Momoshiki e Kinshiki Otsutsuki, il loro obiettivo è rapire Naruto e prelevare la Volpe a Nove Code dal suo corpo in modo da creare delle speciali pillole che con grandi quantitá di chakra permettono loro di rimanere eternamente giovani e potenti. Costretto a fronteggiarli e a risvegliare il potere del cercoterio sigillato in lui, Naruto decide di sacrificarsi, facendo scudo con il suo corpo e il suo chakra ad una micidiale tecnica del duo, salvando Boruto e tutti gli abitanti del Villaggio della Foglia. Risvegliatosi in seguito ad una forte esplosione, Boruto, disteso in un letto d'ospedale, scopre da Sarada che Naruto è scomparso e vede sua madre Hinata ferita e senza forze, stesa anche lei in un letto vicino al suo, curata da Sakura Haruno. Confuso e scoraggiato, temendo di aver perso per sempre suo padre, Boruto si reca nell'ufficio dello Hokage, dove per la prima volta capisce le ragioni di suo padre, sentendosi in colpa per le sue accuse e il suo atteggiamento. Raggiunto da Sasuke, il quale gli riferisce di aver individuato tramite il Rinnengan la presenza di Naruto in una dimensione parallela, viene sollecitato dal maestro a non darsi per vinto, proprio come ha sempre fatto Naruto, e a combattere con lui per salvare suo padre. Boruto quindi coglie l'occasione di dimostrare il suo valore e assieme a Sasuke e ai Quattro Kage delle altri nazioni ninja si prepara per la battaglia finale.

Trasferiti tutti in una dimensione parallela grazie al Rinnengan di Sasuke, i ninja portano in salvo Naruto, al limite delle forze e quasi privato del suo cercoterio, ingaggiando lo scontro con Momoshiki e Kinshiki. In difficoltà, Kinshiki si lascia eliminare dal suo alleato, assorbendone l'energia e diventando molto più voluminoso e potente. Ripresosi, Naruto prende parte allo scontro, combinando il potere della Volpe a Nove Code al Susanoo di Sasuke, riuscendo ad abbattere l'avversario. Tuttavia Katasuke e un altro scienziato, infiltratosi nel portale verso l'altra dimensione di nascosto, lanciano contro di lui una serie di jutsu che anziché sconfiggerlo fanno riprendere Momoshiki, che viene poi definitivamente sconfitto dal Rasengan di Boruto, potenziato da Naruto stesso.

Boruto: Naruto Next Generations

Dopo essere riuscito a sconfiggere Momoshiki con un Rasengan di proporzioni epiche, tutto sembra tornato alla normalità, e Sasuke è pronto ad utilizzare nuovamente il Rinnegan per tornare indietro a Konoha, mentre Naruto nota con una certa ammirazione che il figlio ha ereditato la sua volontà del fuoco. Improvvisamente però, Boruto riesce a sentire delle voci che solo lui sembra potere udire, e il tempo intorno a lui è come congelato. Si ritrova così faccia a faccia con lo spirito del defunto Momoshiki, che il ragazzo riesce a vedere perchè nel suo sangue scorre il potere di qualcuno con il Byakugan. L'uomo gli predice che "quegli occhi così blu", un giorno saranno la sua rovina e gli porteranno via tutto. Boruto non è più una persona ordinaria, da adesso in avanti, avendo sconfitto una tale divinità, il destino ostacolerà con decisione il suo cammino. Mentre pronuncia queste parole, Momoshiki si aggrappa con forza al suo braccio ma, poco dopo, scompare del tutto. Una volta a casa, Boruto si accorge che sul palmo della mano destra ha sviluppato un sigillo romboidale, molto simile al Byakugō di Lady Tsunade e Sakura Haruno.

Capacità Ninja

Essendo un discendente del Clan Otsutsuki possiede ben due Arti Oculari ed è in grado di utilizzare tutte e cinque le nature del Chakra. È in grado di creare armi plasmandole con del chakra di colore rosso. Dopo aver assorbito delle tecniche come il Rasengan o la Tecnica del Controllo dell'Ombra, è in grado di riprodurle amplificandone il potere; inoltre è in grado di creare enormi creature, in grado di contrastare Kurama, utilizzando: l'Arte del Fuoco con la quale crea un enorme uccello di fuoco, l'Arte del Legno con la quale è in grado di generare enormi draghi, e l'Arte della Fusione con la quale è in grado di generare un golem gigante. Nel romanzo sembrerebbe essere in grado di utilizzare l'Arte del Ghiaccio. Dopo aver assorbito il suo compagno, nel manga, ottiene anche la capacità di allungare i suoi capelli, che può rendere inoltre pensili.

Dōjutsu

In entrambe le orbite oculari Momoshiki è in grado di risvegliare il potere del Byakugan, che al momento dell'utilizzo assumono un vero e proprio colorito perlaceo, con un successivo dilatamento dei vasi sanguigni sulle tempie. Questa pupilla offre al ninja la possibilità di poter guardare "oltre le cose", attraversando con lo sguardo qualsiasi ostacolo, solamente osservando il movimento degli occhi. Col Byakugan può individuare il flusso del chakra ed eventualmente bloccarlo. Il Byakugan gli consente una visuale perfetta sul sistema circolatorio e sui punti di fuga del chakra. Infine consente una visione letteralmente globale dell'ambiente che lo circonda. Nel manga Boruto, quando Momoshiki si trasforma, dopo aver assorbito Kinshiki, il suo Byakugan si colora di dorato.

Sui palmi delle mani invece possiede due Rinnegan di colore rosso. Con il suo Rinnegan della mano destra è in grado di assorbire il chakra e le Arti Magiche degli avversari, mentre con il Rinnegan della mano sinistra è in grado di rilasciarli in modo amplificato. Come tutti i suoi discendenti, grazie a questa arte oculare è in grado di alterare tutte e cinque le nature del chakra: Acqua, Vento, Terra, Fuoco e Fulmine.

Trasformazione

Dopo aver assimilato Kinshiki, Momoshiki si trasforma in un essere mostruoso, i suoi Rinnegan assumono la colorazione violacea e sulla fronte gli si apre un ulteriore Rinnegan. Nel manga i suoi Rinnegan e Byakugan diventano dorati.[1]

Curiosità

  • Il suo nome è un riferimento a Momotaro.
  • Nella versione manga, l'aspetto di Momoshiki dopo aver assorbito Kinshiki è molto diverso rispetto alla sua versione animata del film.

Riferimenti

  1. Boruto, cap. 8

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale