FANDOM


Rinnegan
Rinnegan
(輪廻眼, Rinnegan)
Debutto
Manga Naruto #238
Anime Naruto #135
Informazioni
Classificazione Abilità Innata
Abilità Completa (solo Hagoromo)
Clan Ōtsutsuki Symbol
Tecniche Derivate
Sei Vie di Pain
Mondo dei Deva
Mondo Animale
Mondo degli Asura
Mondo dei Preta
Mondo Umano
Mondo Naraka
Mondo Esteriore
Tecnica della Trasmigrazione del Mondo Esteriore
Richiamo: Rinnegan
Richiamo: Statua Diabolica
Catene della Statua Diabolica
Conduttore di Chakra
Sigillo di Assorbimento
Bansho Tenin
Shinra Tensei
Tengai Shinsei
Chibaku Tensei
Rinbo: Hengoku
Amenotejikara
Tecnica Spazio-Temporale di Sasuke Uchiha
Utilizzatori
Hagoromo Otsutsuki
Madara Uchiha
Nagato (impiantato)
Obito Uchiha (impiantato)
Sasuke Uchiha
Momoshiki Otsutsuki
Urashiki Otsutsuki (solo anime)

Il Rinnegan (輪廻眼, Occhio del Samsara) è l'arte oculare posseduta per prima dall'eremita delle Sei Vie della Trasmigrazione, per cui viene chiamato anche Occhio delle Sei Vie, ed è considerata la più potente delle Tre Arti Oculari Supreme (三大瞳術, San Daidōjutsu).

Storia

Si sa che ha portato alla nascita di tutte le tecniche ninja, visto che il possessore di tali occhi è capace di manifestare e controllare tutti e cinque i tipi di chakra elementali esistenti, che costituiscono le basi delle Arti Magiche. Anche Naruto, seppur senza possedere il Rinnegan,può controllare tutti e cinque i tipi di chakra elementali esistenti in modalita bijuu. E' stato detto che durante un periodo di grande turbamento e disordine per il mondo, un uomo sarebbe sceso dal cielo per diventare il "Dio Creatore" salvando il mondo, oppure il "Dio Distruttore" spazzando via tutto. Il Rinnegan garantisce al possessore tutti i poteri delle sei vie insieme a quello della settima via, che è "oltre la vita e la morte".

Aspetto

Il Rinnegan ha un colore violaceo con una conformazione ottica formata da iridi concentriche. Il Rinnegan sviluppato nell'occhio sinistro da Sasuke Uchiha, dopo aver ottenuto una parte del potere dall'Eremita, si differenzia dal classico Rinnegan, posseduto dall'eremita delle sei vie e da Madara Uchiha. Tale occhio possiede delle tomoe con un disegno simile allo Sharingan posseduto dal Decacoda.

Varianti del Rinnegan

Abilità

Come per lo Sharingan e il mangekyou, anche il Rinnegan ha l'abilità di poter controllare i cercoteri tramite l'uso di catene e ricevitori di chakra del Mondo Esterno.

Esistono in tutto alcuni poteri basilari di quest'occhio,come per lo Sharingan ed il Byakugan esso permette di vedere il flusso di chakra avversario, permette di controllare tutti gli elementi naturali base del chakra, e consente anche una debolissima e molto basilare manipolazione dell'arte dello Yin e Yang,che a sua volta permette di generare gli Obi, vale a dire barre nere che fuoriescono dalla mano dell'utilizzatore; queste barre non sono comunque minimamente al livello di quelle generate da Naruto in modalità Rikudo o dai jinchuriki del Juubi che possiedono una manipolazione talmente avanzata che se le loro barre vengono toccate da un nemico questo viene sciolto quasi istantaneamente cosa che invece non accade con le barre generate dal Rinnegan. Va detto inoltre che l'utilizzatore del Rinnegan puo al massimo generare barre di piccole o di grandi dimensioni, mentre un manipolatore esperto dell'arte dello Yin e Yang puo generare barre, shuriken, scudi, scettri, spade e tanto altro ancora.

Le barre generate col Rinnegan pemettono tuttavia di controllare un cadavere, un edo tensei, e anche un corpo vivente al fine di fargli compiere azioni o combattere. Nel caso dei cadaveri, come si vede con Nagato, i corpi non hanno volontà e nemmeno l'anima, sono solo involucri e niente più. Nel caso di Obito i corpi da lui utilizzati sono edo tensei e hanno una volontà propria e anche dei sentimenti, seppur siano completamente controllati dall'Uchiha.

E' possibile grazie a queste barre trasferire anche le proprie abilità ai corpi controllati, facendo comparire nei loro occhi sia il Rinnegan che ad esempio lo Sharingan come vediamo fare a Obito sui jinchuriki redivivi. Questi occhi,sono solo fittizzi come ad esempio lo Sharingan che compare nella pupilla di un Bijuu quando questo è sotto controllo di un Uchiha. Ma tuttavia mantengono alcune caratteristiche degli occhi originali pur non essendo fisicamente gli originali.

I poteri principali del Rinnegan sono comunque le sei vie, più la capacità di evocare il Gedo Mazo, ovvero una potentissima creatura paragonabile in potenza ai Bijuu che puo combattere per l'utilizzatore del Rinnegan.

Le sei vie comprendono il Mondo divino, che ha l'abilità di manipolare la gravità intorno a persone o oggetti esercitando una sorta di apparente telecinesi su di essi. Il mondo animale, che permette al suo utilizzatore di evocare varie creature al fine che queste offrano supporto in battaglia. Il mondo dei Preta, che consente di assorbire quantità di chakra dai jutsu avversari e in genere di nullificarli,ma entro certi limiti. Il mondo Umano, che consente di poter rimuovere l'anima dell'avversario con il semplice tocco della mano,va detto però che a seconda dell'avversario,la rimozione dell'anima puo essere più difficoltosa e non istantanea come nel caso di Naruto e Killer Bee che riescono a trattenerla mentre Nagato cerca di estrarla con difficoltà. Il mondo degli Asura, che permette di trasformarsi e modificare il proprio corpo al fine di far apparire su di esso parti meccaniche dotate di razzi, lame e altri congegni al fine di aumentare il potere d'attacco in generale e potenziare il taijutsu. Il mondo Naraka, che ha l'abilità di evocare una creatura chiamata Re degli inferi, con cui si puo interrogare e resuscitare uno o più persone, la tecnica di resurrezione è nota come Gedo Rinne Tensei ed esige però la vita del suo utilizzatore.

Esiste poi un jutsu esclusivo che dovrebbe essere prerogativa solo dell'utilizzatore originale che è l'unica vera differenza che esiste tra i vari Rinnegan e che li rende differenti tra loro.

Il Rinnegan di Sasuke possiede un Jutsu spaziotemporale denominato Amenotejikara che gli consente inizialmente di teletrasportarsi solo su brevi distanze di pochi metri, successivamente egli può utilizzarlo anche su qualunque distanza e coprire anche distanze interdimensionali, cosa che gli consente di viaggiare tra le dimensioni di Kaguya. Tale jutsu è utile nel corpo a corpo in genere o per schivare attacchi.

Il Rinnegan di Madara invece posside un jutsu chiamato Rinbo Hengoku che gli permette di evocare fino a 6 copie di se stesso provenienti da un mondo misterioso, queste copie hanno la prerogativa unica di essere invisibili a tutti coloro che non possiedono il Rinnegan, e questo fa si che gli attacchi non possano essere quasi mai schivati o previsti rendendo questo jutsu quasi incontrastabile, tuttavia le copie possono essere percepite dalla Modalità Eremitica delle Sei Vie.

Il Rinnegan di Hagoromo possiede un abilità leggendaria chiamata Bambutzu Sozo, che dovrebbe essere una versione avanzata del semplice Izanagi che permetterebbe all'utilizzatore di controllare totalmente il limite tra immaginazione e realtà rendendo di fatto reale cio che si vuole. Ma si sa per certo che questo jutsu ha in realtà dei limiti precisi, ad esempio seppur dotato del Rinnegan Hagoromo non riesce a sconfiggere il Juubi o distruggerlo con la forza dell'immaginazione, ne sembra poter alterare il flusso naturale delle cose o lo spaziotempo, ne è una prova quando con l'immaginazione non riesce a far apparire Naruto, Sasuke, Kakashi e Sakura sulla Terra e deve servirsi di una kuckiyose interdimensionale, per di più con l'aiuto dei kage. In definitiva, questo Jutsu come l'Izanagi ha senz'altro dei limiti precisi.

Risveglio

Il primo a possedere tale abilità innata è stato l'Eremita dei Sei Sentieri e, a causa del suo status di figura mitologica, molte persone credevano che il Rinnegan fosse una mutazione o una leggenda. In seguito il Rinnegan (trapiantato da Madara) si manifesterà in Nagato durante la sua infanzia anche se, a detta di Madara Uchiha , fu un suo dono. Per questa ragione, dopo aver perso lo Sharingan sinistro durante il combattimento contro Konan per aver utilizzato la tecnica proibita degli Uchiha Izanagi, Obito prende il Rinnegan dal corpo del defunto Nagato e lo utilizza come rimpiazzo.

Madara Uchiha ha risvegliato il Rinnegan poco prima che la sua aspettativa di vita si esaurisse, dopo aver passato decenni a controllare i poteri di Hashirama Senju, in quanto si era impiantato il suo DNA. Basandosi sui dati raccolti in molti anni, Kabuto ed Orochimaru hanno teorizzato che lo Sharingan discende dal Rinnegan, ed è quindi possibile che l'occhio possa evolvere nella sua forma primordiale. Solo riunendo le due linee di sangue discendenti dai due figli dell'Eremita, nella fattispecie le reincarnazioni di Indra Otsutsuki e Asura Otsutsuki, è possibile risvegliare il Rinnegan.

Sasuke Uchiha ha risvegliato il rinnegan in punto di morte mentre era completamente incosciente e trafitto da una spada. Nella sua mente, proprio come naruto, ha incontrato l' eremita delle sei vie il quale gli ha svelato di essere il successore di Indra, suo figlio, e quando si e` risvegliato aveva il rinnegan con delle tome nell'occhio sinistro e lo sharingan nell'occhio destro. Nella battaglia con Madara e` riuscito a vedere che la tecnica che usa Madara per evitare i colpi degli avversari e` come un' ombra che può essere colpita solo se si usa il chakra dell' eremita delle sei vie. Si presume che il potere del Rinnegan di Sasuke sia di poter teletrasportare se stessi e persone o oggetti. Però ha un raggio d'azione limitato. Questo potere e` perfetto per evitare qualsiasi colpo dell' avversario. Sembra anche che il Rinnegan abbia risvegliato lo stadio finale del Susanoo di Sasuke.

Padronanza del Rinnegan

Il Rinnegan è la più difficile abilità oculare da padroneggiare, sembra che vi siano notevoli differenze tra i proprietari originali e coloro che scelgono di trapiantarselo in termini di abilità.

Obito Uchiha

Dopo aver recuperato gli occhi di Madara dal cadavere di Nagato, Obito decide di trapiantarsi solo l'occhio sinistro per sostituire lo Sharingan che aveva dovuto sacrificare contro Konan. Durante la Quarta Guerra Mondiale Ninja, usa il Rinnegan in vari modi, soprattutto per creare la sua personale versione delle Sei Vie di Pain, sfruttando i corpi redivivi delle forze portanti. Obito dimostra una discreta padronanza del Mondo Esteriore, riuscendo a risigillare i cercoteri dentro le loro precedenti forze portanti, manipolandoli tramite lo Sharingan mentre usa il Rinnegan per creare catene che sopprimono il potere dei mostri oppure per risigillarli nella Statua Diabolica nel caso perda il controllo di essi. Kakashi e Gai ipotizzano che le Sei Vie di Obito non usino le tecniche usate da Pain perché controllare i cercoteri consumi troppo chakra.

Nagato

Nagato rispetto ad Obito, anche poiché probabilmente discende dal clan Uzumaki e il loro chakra e la loro resistenza sono risaputi, riesce a controllare fino a due Rinnegan trapiantati da Madara. Degno di nota anche il fatto che ci riesca fin da bambino.

Madara Uchiha

Madara ha risvegliato il Rinnegan evolvendo il suo sharingan ipnotico eterno, ed è un possessore originale di tale abilità oculare. A differenza di Obito e Nagato egli può passare a piacimento da Sharingan a Rinnegan utilizzando i jutsu di ambedue come e quando lo desidera. Inoltre sembra che Madara non risenta apparentemente degli effetti collaterali del Rinnegan avuti da Obito e da Nagato. Madara anche da anziano centenario e in fin di vita risveglia il Rinnegan in entrambi gli occhi e seppur egli è in quel periodo un debole vecchio che a stento può camminare, sembra possa sostenere il potere dell'occhio senza problemi e senza che questo gravi sulla sua debole fibra o sul suo chakra. Inoltre egli possiede un Jutsu unico del Rinnegan che Obito e Nagato non potevano adoperare, vale a dire il Linbo Hengoku, dimostrandosi in definitiva un utilizzatore nettamente superiore a loro.

Sasuke Uchiha

Sasuke, essendo anch'egli un possessore originale del Rinnegan, pare abbia rispetto a Nagato e Obito un controllo sul Rinnegan immensamente superiore. Anche dopo averlo acquisito da pochi minuti sembra padroneggiarlo già alla perfezione ad un livello tale da competere con Madara tramutato nel jinchuriki della decacoda. Anche Sasuke proprio come Madara puo utilizzare un jutsu personale unico, vale a dire l'Amenotejikara.

Momoshiki Otsutsuki

Boruto Vol 2

I Rinnegan di Momoshiki.

Momoshiki possiede due Rinnegan sul palmo delle mani, uno per ciascuno. Nella sua versione animata, i Rinnegan della sua mano sono di colore rosso. Con il suo Rinnegan della mano destra è in grado di assorbire il chakra e le Arti Magiche degli avversari, mentre con il Rinnegan della mano sinistra è in grado di rilasciarli in modo amplificato. Nella versione manga invece i suoi due rinnegan sono viola.[1]

Boruto chapter 8

I Rinnegan dorati di Momoshiki.

Nella sua versione animata del film, dopo aver assorbito Kinshiki, Momoshiki ottiene un ulteriore Rinnegan sulla sua fronte, inoltre assumono la classica colorazione violacea. Nella versione manga ed anime invece, dopo aver assorbito Kinshiki i suoi occhi, Rinnegan e Byakugan ottengono una colorazione dorata.[2]


Riferimenti

  1. Boruto, vol.2
  2. Boruto, cap.8