FANDOM


Rinnegan [1]
Rinnegan
(輪廻眼, Rinnegan)
Debutto
Manga Naruto #238
Anime Naruto #135
Informazioni
Classificazione Abilità Innata
Abilità Completa (solo Hagoromo)
Clan Ōtsutsuki Symbol
Tecniche Derivate
Amenotejikara
Bansho Tenin
Catene della Statua Diabolica
Chibaku Tensei
Conduttore di Chakra
Limbo
Misterioso Dardo di Fuoco
Mondo Animale
Mondo degli Asura
Mondo dei Deva
Mondo dei Preta
Mondo Esteriore
Mondo Naraka
Mondo Umano
Richiamo - Rinnegan
Richiamo - Statua Diabolica
Schema dei Sei Astri
Sei Vie di Pain
Shinra Tensei
Sigillo della Decacoda delle Sei Vie
Sigillo di Assorbimento
Tecnica della Trasmigrazione del Mondo Esteriore
Tecnica Spazio-Temporale di Sasuke Uchiha
Tengai Shinsei
Utilizzatori
Hagoromo Otsutsuki
Madara Uchiha
Nagato (impiantato)
Obito Uchiha (impiantato)
Sasuke Uchiha
Momoshiki Otsutsuki
Urashiki Otsutsuki (solo anime)

Il Rinnegan (輪廻眼; letteralmente, "Occhio del Samsara") è considerata la più forte tra le "Tre Arti Oculari Supreme" (三大瞳術, San Daidōjutsu),[2] tra le quali figurano anche lo Sharingan e il Byakugan. Fu posseduto per la prima volta dall'Eremita delle Sei Vie della Trasmigrazione, ed è per questo che viene chiamato anche Occhio delle Sei Vie (六道の眼, Rikudō no Me). Il Rinnegan è caratterizzato dall'avere un colore violaceo con una conformazione ottica formata da iridi concentriche.

Acquisizione

Il Rinnegan fu per la prima volta manifestato da Hagoromo Ootsutsuki, il quale lo ereditò dal Rinnesharingan di sua madre, Kaguya Ootsutsuki. Con esso, Hagoromo salvò il mondo dalla Decacoda e creò il Ninshu, il precursore di tutte le tecniche ninja moderne. Per le sue valorose azioni, venne venerato dai posteri come l’Eremita delle Sei Vie della Trasmigrazione, e sia lui che i suoi occhi divennero una leggenda nei secoli seguenti.[3]

Il Rinnegan può essere risvegliato guadagnando il chakra di Hagoromo, sia riproducendolo combinando il chakra dei figli di Hagoromo, Indra e Ashura,[4] o ricevendolo direttamente dallo stesso Eremita delle Sei Vie.[5] Zetsu Nero trascorse secoli cercando di manipolare le reincarnazioni di Indra e Ashura per risvegliare il Rinnegan.[6] Questi tentativi non furono mai efficaci, fino a quando Madara Uchiha (la reincarnazione di Indra) si impiantò il DNA di Hashirama Senju (la reincarnazione di Ashura).[4] Tuttavia, lo Sharingan di Madara non divenne un Rinnegan se non decenni più tardi, quando Madara era ormai giunto alla fine della sua vita naturale. Kabuto ipotizza che lo Sharingan può essere evoluto in Rinnegan attraverso l’unione dei più forti DNA delle famiglie Uchiha e Senju (ad esempio, appunto, quelli di Madara e Hashirama). A tal proposito riesce a ricreare il Rinnegan nel corpo resuscitato di Madara,[7] sebbene questi occhi artificiali non abbiano pieno accesso alle abilità del Rinnegan originale.[8]

Rinnegan Sasuke

Il Rinnegan di Sasuke.

Dopo aver ricevuto metà del chakra di Hagoromo Ootsutsuki, Sasuke risveglia il Rinnegan nell'occhio sinistro, con tre tomoe su ciascuno dei due cerchi più interni.[9] Se le riserve di chakra di Sasuke scendono fino ad un certo livello, le tomoe svaniscono e il Rinnegan assume l'aspetto canonico.[9]

Contrariamente a Madara e Sasuke, Momoshiki Ootsutsuki ha due Rinnegan nei palmi delle mani. Di solito sono raffigurati in rosso, ma dopo che Momoshiki assorbe Kinshiki, diventano viola (in Boruto: Naruto the Movie), o in giallo (nel manga e anime di Boruto: Naruto Next Generations). Inoltre, Momoshiki guadagna anche un terzo Rinnegan giallo sulla fronte.[10][11][12] Nell'anime il suo Rinnegan, quando viene usato, da giallo diventa rosso.

Un altro possessore del Rinnegan è Urashiki Ootsutsuki, che è in grado di attivarlo nell'occhio sinistro. Il suo aspetto peculiare può ricordare una combinazione dei Rinnegan di Sasuke e Momoshiki, con le tomoe del primo e il colore dell’ultimo.

Come con qualsiasi altra Arte Oculare, il Rinnegan può essere trapiantato in altri corpi. Prima della sua morte, Madara impiantò entrambi i suoi occhi nel giovane Nagato senza che il ragazzo ne fosse a conoscenza,[13] e Nagato fu addirittura in grado di fare un uso efficace del Rinnegan per tutta la sua vita grazie alla sua discendenza Senju. Dopo la morte di Nagato, i Rinnegan furono presi da Obito Uchiha,[14] che impiantò l'occhio sinistro in se stesso e nascose l'altro perché non riusciva a gestire il potere di entrambi gli occhi contemporaneamente.[15] Madara in seguito riottenne entrambi i suoi Rinnegan dopo essere stato resuscitato.[16]

Abilità

Il Rinnegan concede al suo possessore una vasta gamma di potenti abilità, senza alcun requisito di chakra richiesto per mantenere attivi gli occhi. Alcune abilità sono disponibili solo per un proprietario originale dell’Arte Oculare, ma il possesso anche di un singolo Rinnegan trapiantato può garantire un potere schiacciante.[15] Con il Rinnegan si è in grado di vedere il chakra, il suo flusso all'interno del corpo e il meccanismo di attivazione delle Otto Porte,[17] ma non lo si può vedere attraverso ostruzioni come fumogeni.[18] Chi possiede il Rinnegan può facilmente padroneggiare qualsiasi tecnica e tutte e cinque le alterazioni delle proprietà del chakra,[19] creare ricevitori neri attraverso cui si può trasmettere il chakra, decifrare completamente la tavoletta di pietra scritta da Hagoromo,[20] e contrastare gli effetti dello Tsukuyomi Infinito.[21]

Nagato usa le Sei Vie

Nagato usa le Sei Vie.

Il Rinnegan rende anche in grado di utilizzare una famiglia di tecniche, conosciute anche come come le Sei Vie: il Mondo dei Deva, con cui si è in grado di controllare le forze gravitazionali attrattive e repulsive; il Mondo degli Asura, con cui si può “meccanizzare” il proprio corpo; il Mondo Umano, con cui si può strappare via l’anima da un corpo; il Mondo Animale, con cui si può evocare qualsivoglia bestia; il Mondo dei Preta, con cui si può assorbire il chakra; il Mondo Naraka, attraverso cui si ha accesso al Re dell’Oltretomba. Queste abilità possono essere distribuite alle Sei Vie di Pain, sei corpi controllabili da remoto attraverso ricevitori di chakra. Esiste anche una settima via, il Mondo Esteriore, che consente all’utilizzatore di prescindere dalla vita e dalla morte, e garantisce la capacità di resuscitare i morti.[22] L'utilizzatore è anche in grado di evocare e controllare la Statua Diabolica[23], così come delle catene di chakra utili per controllare i cercoteri.[24] Le Sei Vie di Pain, il Re dell’Oltretomba e tutti gli animali evocati dal Mondo Animale condividono il Rinnegan con l’utilizzatore, che possiede così anche il campo visivo di ognuno di essi.[25][26]

Alcune abilità del Rinnegan si sono rivelate utilizzabili solo da singoli ninja: Madara può creare ombre incorporee di se stesso, visibili solo da altri Rinnegan,[27] attraverso il Limbo; il Rinnegan di Sasuke gli permette di scambiarsi di posto con un oggetto che vede,[28] e creare portali su altre dimensioni; Momoshiki è in grado di assorbire qualsiasi tecnica con il suo Rinnegan di destra e successivamente rispedirla indietro potenziata attraverso quello della sua sinistra, e inoltre di assorbire altri ninja e trasformarli in sorta di frutti edibili pieni di chakra.[10]

Forme del Rinnegan

Note

  1. Sha no Sho, pag.313
  2. Naruto, cap.373, pag.2
  3. Naruto, cap.425, pag.9
  4. 4,0 4,1 Naruto, cap.671, pag.6
  5. Naruto, cap.673, pag.17
  6. Naruto, cap.681, pagg.10-15
  7. Naruto, cap.560, pagg.14-15
  8. Naruto, cap.659, pag.7
  9. 9,0 9,1 Naruto, cap.700+8
  10. 10,0 10,1 Boruto: Naruto the Movie
  11. Boruto, cap.8
  12. Boruto, ep.64
  13. Naruto, cap.606, pagg.13-15
  14. Naruto, cap.509, pag.4
  15. 15,0 15,1 Naruto, cap.675, pag.4
  16. Naruto, cap.658, pag.17
  17. Naruto, cap.672, pag.1
  18. Naruto, cap.433, pag.13
  19. Naruto, cap.375, pag.11
  20. Naruto, cap.467, pag.11
  21. Naruto, cap.677, pag.14
  22. Naruto, cap.449, pag.1
  23. Naruto, cap.606, pagg.12-14
  24. Naruto, cap.569, pag.10
  25. Naruto, cap.551, pag.5
  26. Naruto, cap.565, pag.6
  27. Naruto, cap.674, pag.6
  28. Naruto, cap.685, pag.17