FANDOM


Sakura Haruno

Sakura Part 1

Sakurap2

Sakura Part III

(春野サクラ, Haruno Sakura)
Sakura Uchiha (うちはサクラ, Uchiha Sakura)[1]
Debutto
Manga Naruto capitolo 3
Anime Naruto episodio 1
Romanzo Kakashi Hiden
Doppiatori
Seiyu Chie Nakamur
Italiano Emanuela Pacotto
Informazioni
Compleanno 28 Marzo
Sesso Femmina
Età Naruto: 12-13
Naruto Shippuden: 15-17
Altezza Naruto: 148.5-150.1 cm
Naruto Shippuden: 161 cm
Peso Naruto: 35.4-35.9 Kg
Naruto Shippuden: 45.4 Kg
Sangue 0
Classificazione Ninja Medico
Fedeltà Konohagakure Symbol Villaggio della Foglia
Allied Shinobi Forces Symbol Alleanza degli Shinobi
Shikkotsu Forest Symbol Foresta Shikkotsu
Gruppo Team Kakashi
Gli 11 di Konoha
Terza Divisione
Clan Uchiha Symbol
Carriera Ninja
Rango Naruto: Genin
Naruto Shippuden: Chunin
Gaiden: Jonin
Registro Ninja 012601
Promozione dall'Accademia 12 anni
Promozione a Chunin 14 anni
Famiglia
Famiglia Kizashi Haruno (Padre)
Mebuki Haruno (Madre)
Sasuke Uchiha (Marito)
Sarada Uchiha (Figlia)
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon EarthNature Icon WaterNature Icon YangNature Icon Yin
Tecniche
Palmo Mistico
Perfetto Controllo del Chakra
Pugno Concentrato di Chakra
Chakra al Massimo
Sacro Colpo del Tallone
Byakugo
Rilascio del Sigillo Yin
Rinascita
Byakugo della Rinascita
Tecnica del Richiamo
Rete di Guarigione di Katsuyu
Tecnica dell'Estrazione del Veleno
Bisturi di Chakra
Tecnica della Barriera Sigillante a Quattro Angoli

Sakura Uchiha (うちはサクラ, Uchiha Sakura, alla nascita Haruno 春野) è una kunoichi del Villaggio della Foglia. Promossa a Genin, viene assegnata al Team Kakashi assieme a Naruto Uzumaki e Sasuke Uchiha. Molto presto però realizzerà di essere impreparata alla vita da ninja e ai rischi che questa comporta. Durante i combattimenti infatti, Sakura finiva sempre con il nascondersi dietro ai suoi compagni di squadra, e Naruto e Sasuke rischiavano tutto per proteggerla. Quando Sasuke si accinge ad abbandonare il villaggio, Sakura tenta di fermarlo confessandogli il suo amore, ma il ragazzo la ringrazia e la colpisce, addormentandola. Da allora, l'unico obiettivo di Sakura è quello di riportare a casa Sasuke. Dopo la partenza di Naruto, Sakura cerca di diventare più forte, in modo da incontrare Sasuke e convincerlo a tornare da lei. Sakura chiede quindi a Tsunade, leggendaria Sannin e Quinto Hokage, di diventare sua allieva. Dopo un inteso allenamento di tre anni, Sakura acquisisce una grande abilità nelle arti mediche e oltre a ciò, una forza sovrumana, con cui è in grado di distruggere rocce e avversari con enorme facilità. Sakura tendeva a considerare Naruto come un idiota che cerca deliberatamente di rovinare la sua vita, ma con il tempo però, il rapporto tra i due cambia e diventano migliori amici. La ragazza gli promette che farà di tutto per aiutarlo a realizzare quel "ridicolo sogno di diventare Hokage", dimostrando di avere a cuore non solo il ragazzo, ma anche i suoi sogni. Durante la Quarta Guerra Mondiale Ninja invece, Sakura riesce a rilasciare il suo vero potere, il Byakugo. Quando viene rilasciato infatti, ha la possibilità di accedere alle grandi scorte di chakra, che rendono i suoi attacchi ancora più potenti e devastanti e di battersi senza rischi contro chiunque, rigenerando nel contempo le ferite, anche quelle più gravi. Persino Hashirama Senju loda le sue abilità, affermando che le sue capacità la rendono sicuramente più potente della stessa Tsunade. Sakura combatte al fianco dei compagni del Team 7 per sigillare Kaguya Otsutsuki, riuscendo infine a sconfiggerla e salvare il mondo intero. Alcuni anni dopo la fine della guerra, Sakura si sposa con Sasuke Uchiha, e i due hanno una figlia, Sarada.

Creazione e sviluppo

I vestiti di Sakura inizialmente sono molto semplici e non sono ben caratterizzati come quelli di altri personaggi. Nonostante ciò, nel primo design Kishimoto ha conferito a Sakura dei gambali, in modo da dimostrare che il personaggio è molto attivo, ma poi ha deciso di perfezionarli rendendoli meno evidenti. Molto nota in Sakura è la caratteristica di avere una fronte molto spaziosa. In alcune vignette, Kishimoto si concentra a volte troppo su questo particolare, rendendolo più vistoso. Per la seconda parte del manga, Kishimoto ha apportato alcune modifiche al suo aspetto, in particolare ha reso i vestiti molto più in stile karate, lasciando la parte superiore del corpo quasi invariata, in modo da rendere Sakura più femminile.

Storia

Infanzia

Sakura, durante gli anni in accademia, veniva continuamente presa in giro dai compagni perché aveva una fronte molto larga, ma Ino Yamanaka, sua migliore amica, l'aiutò a superare quel momento difficile, regalandogli un nastro per i capelli in modo da non dover più nascondere la propria fronte. Ino, inoltre, aiutò Sakura a creare un'identità e a sviluppare una certa autostima. In seguito, quando Sakura prese una cotta per Sasuke, le due stroncarono il loro rapporto, diventando a tutti gli effetti delle rivali.

Prima Parte

Dopo essere stata promossa Genin, Sakura entra a far parte del Team 7, capitanato da Kakashi Hatake, insieme a Naruto Uzumaki e Sasuke Uchiha, di cui è follemente innamorata. Naruto farà di tutto per attirare l'attenzione di Sakura la quale, invece, preferisce Sasuke. Dopo sette missioni classificate D, al Team 7 viene data la possibilità di affrontare una missione di livello C: proteggere un costruttore di ponti, Tazuna. Un attacco da parte di ninja sconosciuti fa precipitare la situazione, portando la missione ad un livello di pericolosità superiore (livello B). Il Team 7 è costretto ad affrontare il potentissimo ninja Zabuza Momochi, inviato da Gatō per uccidere Tazuna. Mentre Kakashi viene ferito dall'alabarda di Zabuza per difendere Tazuna e Sakura, continua la battaglia tra Naruto e Sasuke contro Haku, che si dimostra troppo veloce per gli avversari. Naruto lottando, rimane privo di chakra e crolla a terra svenuto, così rimane solo Sasuke a lottare e messo alle strette, libera finalmente la sua abilità innata: lo Sharingan. Durante lo scontro con Zabuza e Haku, Sakura difende il costruttore di ponti Tazuna e, successivamente, accorre in aiuto di Sasuke, ferito gravemente dopo lo scontro con Haku.

In seguito Sakura partecipa agli Esami di selezione dei chunin, nonostante all'inizio dimostri di essere contraria. Tutti i candidati devono sostenere il primo test dell'esame Chūnin che consiste in una prova scritta. Sasuke comprende che il reale scopo del test è individuare chi riesca a barare senza farsi scoprire dagli esaminatori. Mentre Naruto, non avendo capito l'inghippo, è in crisi, Sakura risponde a tutte le domande con poca difficoltà. L'esaminatrice Anko spiega le regole del secondo test degli esami di selezione dei Chūnin: procurarsi i rotoli del Cielo e della Terra. I Team Genin continuano la ricerca dei due rotoli del cielo e della terra all'interno della Foresta della Morte. Nel frattempo il Team 7 è inseguito da un nemico molto potente. Sakura ed il resto del Team 7 continuano la loro battaglia contro Orochimaru all'interno della Foresta della Morte. Sasuke cerca di sconfiggere il Kusanin con il Triplice attacco del Mulino Sharingan combinato alla tecnica del Drago di Fuoco e, proprio quando pensa di esserci riuscito, l'uomo rivela le sue vere sembianze: si tratta in realtà di Orochimaru. Dopo avere immobilizzato Sakura e Sasuke con un genjutsu, Orochimaru morde quest ultimo al collo, infettandolo con il proprio segno maledetto, poi fugge via.

Sakura ha passato la notte ad assistere Naruto e Sasuke, ancora svenuti. All'alba viene sorpresa dal gruppo di Dosu che ha intenzione di eliminare tutto il team 7. Rock Lee, giunto sul posto per aiutare la propria amata, decide di allearsi con Sakura per riuscire a sconfiggere i Genin del Suono e proteggere la ragazza e i suoi compagni di squadra. Quando però il ragazzo viene mandato ko, Sakura è costretta per la prima volta a fronteggiare un nemico da sola. Utilizzando ogni singola riserva di chakra che le rimane, Sakura dà prova delle sue vere abilità in combattimento, riuscendo a sconfiggere, seppur con l'aiuto del Team 10 soccorso in aiuto dell'amica nel momento del bisogno, i pericolosi ninja del paese del Suono.

Il Team 7 recupera l'ultimo rotolo e completa la seconda fase dell'esame Chūnin. Tuttavia, i Genin restanti devono affrontare un esame preliminare per riuscire ad entrare nella terza fase dell'esame Chūnin, affrontarsi l'uno contro l'altro nelle sfide eliminatorie. Sakura dovrà affrontare la sua ex-migliore amica e adesso nemica giurata, Ino Yamanaka. La battaglia tra Sakura e Ino si intensifica man mano che vengono svelati i legami di amicizia e rivalità tra le due ragazze. Lo scontro si conclude in parità, quando le ragazze affrontandosi con tutte le loro forze perdono entrambe i sensi. In questo modo, Sakura non viene ammessa alla prova successiva dell'esame Chunin, venendo quindi squalificata. Successivamente Naruto continua ad allenarsi per la prova finale, mentre Ino e Sakura vanno in ospedale a trovare Sasuke. Le due ragazze scoprono, però, che Sasuke è scappato.

Tornati alla normalità, Naruto, Sakura e Sasuke cercano di capire cosa si trovi dietro la maschera del loro maestro Kakashi utilizzando vari stratagemmi che si rivelano un fallimento. Quando alla fine chiedono direttamente al maestro cosa si celi dietro la sua maschera, egli se la toglie scoprendo un'ulteriore maschera. Il Quinto Hokage assegna una nuova missione al Team 7 (escluso Kakashi impegnato in un'altra missione). Naruto, Sasuke e Sakura non sanno i dati precisi della missione. Arrivati al paese del tè incontrano un ragazzo Idate Morino, podista del clan Wasabi, poi scoprono che lo dovranno proteggere poiché è impegnato nella grande corsa di Todoroki: gara senza regole ed esclusioni di colpi. Il team 7 continua a seguire il giovane podista per proteggerlo dagli attacchi del clan Wasaragi. Idate riesce ad avere un vantaggio sul suo avversario, usando una scorciatoia per l'attraversata sul mare. Durante la navigazione, Naruto, Sasuke e Sakura devono scontrarsi con tre shinobi inviati dal clan Wasaragi. Dopo la missione, il Sigillo Maledetto che Orochimaru aveva imposto su Sasuke si risveglia e il ragazzo è costretto a fuggire via e a tornare da lui per salvarsi. Naruto promette a Sakura di riportare indietro Sasuke a tutti i costi, che nel frattempo ha raggiunto Orochimaru.

Sakura è depressa per via del tradimento di Sasuke, così decide di cercare il Villaggio del Suono da sola. Però, viene scovata da Naruto e Jiraiya e quest'ultimo sta partendo per una missione nel Paese del Suono, quindi decide di portarsi con sé anche i due ragazzi. I tre arrivano in una città e Jiraiya decide di andarci, mentre ordina ai due di rimanere fuori. Il Sennin viene attaccato da un gruppo di ladri, ma se la cava, mentre Naruto e Sakura incontrano un ninja che fugge da tre tipi. Portano in salvo il ninja e si rifugiano in una capanna. Lì si scopre che il ninja è una donna, di nome Sasame, e che è diretta anch'essa nel Villaggio del Suono. D'improvviso vengono di nuovo attaccati dai tre. Naruto, Sakura e Jiraiya riescono ad intrufolarsi nel rifugio di Orochimaru ma quando arriva il momento di separarsi finiscono con il cadere nelle trappole del malvagio Sennin. Sakura incontra Kabuto, che la addita come l'anello debole tra i ninja di Konoah e i due iniziano a combattere. Naruto interviene in aiuto di Sakura e combatte con Kabuto che però alla fine si rivela solo un altro componente del clan Fuuma. Si scopre che né Orochimaru né Sasuke si trovano nel rifugio segreto, la trappola è stata organizzata dai servitori del malvagio Sennin appartenenti al Clan Fuuma. Tornati al villaggio, Sakura, determinata a diventare più forte per potere veramente essere di aiuto per i suoi compagni, chiede a Tsunade di prenderla come allieva e l'Hokage accetta di istruirla nelle arti mediche e nel miglioramento delle sue abilità in combattimento.

Genno, maestro di trappole, viene dal Villaggio della Sabbia per lavorare in un cantiere edile. La sua vera missione consiste nel rubare le piante dei palazzi di Konoha e rubandole viene inseguito dalla squadra ANBU, facendosi però esplodere nella foresta. Quasi tutti i ninja della Foglia si dirigono ai confini del villaggio per impedire qualunque entrata di estranei mentre Shikamaru riunisce gli 11 di Konoha (il suo gruppo, quello di Neji, di Shino, più Naruto e Sakura) i quali devono cercare informazioni su Genno. Dato che andava spesso a mangiare ramen con Naruto, gli ANBU vanno da quest'ultimo per chiedergli informazioni su di lui. Successivamente Naruto, Sakura e Rock Lee vengono inviati in missione con l'ordine di scortare il prigioniero Gantetsu fino alla capitale del Paese delle Foreste. Tuttavia il gruppo di criminali a cui appartiene Gantetsu, gli Emarginati, attacca la barca su cui viene tenuto prigioniero, tagliandola a metà. La barca precipita da una cascata. Naruto e Todoroki, capitano e unico rimasto della scorta, sono costretti a fuggire dagli Emarginati portandosi appresso Gantetsu. Quest'ultimo si rivela essere una brava persona, salvando Naruto e aiutandolo ad eliminare il primo degli emarginati. Rock Lee e Sakura, intanto, vengono attaccati da una banda di ragazzini. Mentre Todoroki racconta di come Gantetsu ha ucciso la sua famiglia, i ragazzi raccontano a Rock Lee e a Sakura di essere stati salvati proprio dall'Emarginato durante i saccheggi. Monju, uno degli Emarginati, fa prigionieri sia Todoroki che Naruto e fugge con Gantetsu. Tuttavia questi riescono a liberarsi e a inseguirlo. Monju incontra casualmente Sakura, Rock Lee e i ragazzi. Monju sta per uccidere il ragazzo capo della banda, Akio, che si scopre essere il fratello che Todoroki stesso credeva morto. Arrivano in soccorso Naruto e Todoroki.

Naruto trova un ragazzo in stato di amnesia in riva al fiume. Viene affidato alle cure di Sakura, che adesso è diventata a tutti gli effetti un Ninja Medico e dopo qualche giorno è in grado di reggersi in piedi. Kakashi scopre che dal Villaggio degli Artigiani sono scomparsi quattro ninja, i Fenomeni Celesti, con delle armi molto potenti. Questi si recano al Villaggio della Sabbia, dove rapiscono Matsuri, allieva di Gaara, per poterlo attirare allo scoperto e catturare il demone nascosto dentro di lui. Gaara, Temari e Kankuro e partono all'inseguimento dei Fenomeni Celesti. Nel Villaggio della Foglia Tsunade convoca i Genin di Konoha, assegnando il comando a Shikamaru. Grazie ad un attacco combinato degli artigiani, la sabbia di Gaara è bagnata e non può essere utilizzata. Gaara viene salvato da Naruto e da Rock Lee e poi curato da Sakura.

Seconda Parte

Saga del salvataggio del Kazekage

Sakura Haruno

Sakura in Naruto Shippuden

Sakura è stata promossa al grado di Chunin. Naruto scopre di essere rimasto l'unico Genin della sua fascia d'età. Kakashi ripropone a Naruto e Sakura la sfida dei campanelli. Inizia la sfida dei campanelli e Naruto e Sakura dimostrano di essere migliorati molto in forza, tecnica, ma, soprattutto, scaltrezza, ma in particolar modo Sakura, che dopo l'allenamento con Tsunade è riuscita a sviluppare una forza sovrumana, capace di demolire montagne intere. Naruto e Sakura, sfruttando la passione di Kakashi per il libro di Jiraiya "Tattiche paradisiache", riescono a togliere al loro ex-maestro i campanelli ed a vincere la sfida. Tsunade, dopo avere ricevuto il messaggio di aiuto da parte del Villaggio della Sabbia, invia immediatamente il Team Kakashi in missione per aiutarli. Al Team Kakashi si aggiunge Temari, incontrata sulla strada per il Villaggio della Sabbia. Naruto, durante il viaggio, rivela agli altri componenti della squadra che lui è la forza portante della Volpe a Nove Code.

Il Team Kakashi arriva giusto in tempo per salvare Kankuro. Infatti Sakura, utilizzando le arti mediche insegnatele da Tsunade, riesce ad estrarre il veleno dagli organi di Kankuro ed a creare tre dosi di antidoto contro il veleno. Quando Kankuro riprende conoscenza, consegna a Kakashi un pezzo di tessuto del vestito di Sasori dando modo a Kakashi di far annusare il frammento di tessuto ai suoi cani, i quali si mettono immediatamente alla ricerca di Sasori. Naruto, Sakura e Kakashi partono dal Villaggio della Sabbia per raggiungere il covo di Alba: a loro si aggiunge Chiyo che decide di partecipare alla missione in quanto nonna di Sasori. Il Team Gai ed il Team Kakashi scoprono che il covo di Alba è protetto da una barriera, generata da cinque sigilli che impediscono l'apertura di un accesso al covo. Così, i quattro membri del Team Gai si recano a rimuovere i quattro sigilli di protezione attaccati nel bosco mentre Kakashi rimuove la nota sull'ingresso del covo. Quando la barriera viene disattivata, Sakura può distruggere l'enorme masso posizionato all'entrata ed il Team Kakashi con Chiyo entrano nel covo. Naruto e Kakashi inseguono Deidara, scappato con il cadavere di Gaara, mentre Chiyo e Sakura restano a fronteggiare Sasori, il quale si toglie il manto scoprendo la sua vera forma, una marionetta a forma di scorpione.

Sakura e Chiyo iniziano il combattimento contro Hiruko, la diciottesima marionetta di Sasori. Hiruko è una marionetta che non viene comandata dall'esterno, ma dall'interno in modo da proteggere meglio il suo manovratore, in questo caso Sasori. Chiyo conosce bene questa marionetta anche se l'anziana teme che Sasori ne abbia leggermente modificato la forma e le armi. Sakura e Chiyo si lanciano contro Hiruko e, una volta evitati tutti gli attacchi, Sakura distrugge la marionetta. Sasori è, quindi, costretto ad uscire allo scoperto. Nel frattempo, Naruto, carico di collera, tenta di attaccare Deidara che, però, lo evita e gli dice che anche lui finirà come Gaara e che non c'è speranza nemmeno per Sakura e Chiyo in quanto il maestro Sasori è molto forte. Kakashi, nel frattempo, studia la situazione. Con la sua marionetta distrutta, Sasori è costretto a mostrarsi a Chiyo e Sakura. Chiyo rimane sorpresa nel vedere che il suo aspetto è lo stesso di vent'anni prima quando lasciò il villaggio. Con un po' di nostalgia, Sasori - utilizzando un rotolo - richiama il Terzo Kazekage, il quale è stato trasformato in una marionetta umana. Utilizzando quest'ultimo come arma, Sasori riesce ad intrappolare Sakura in una nube di gas velenoso.

Sakura viene confinata nella nube tossica del Terzo Kazekage ed immobilizzata da cappi lanciati dallo stesso. Chiyo non sa cosa fare per salvare la sua alleata, la quale fa esplodere una carta-bomba per dissipare il fumo e liberarsi. Il combattimento prosegue e Chiyo sfodera le prime due marionette create da Sasori, la madre ed il padre del ragazzo. Sasori contrattacca con la sabbia ferrifera, tecnica più potente della sua marionetta umana: Chiyo e Sakura sono costrette a difendersi sacrificando un braccio di Chiyo (meccanico) e le due marionette, paralizzate dalla sabbia. Successivamente, viene spiegata, tramite alcuni flashback, l'infanzia di Sasori, di come abbia perso i genitori e di come abbia deciso di creare le sue prime due marionette uguali a loro. Sakura si offre come "marionetta" al posto di quelle distrutte e, così, inizia un'altra fase del combattimento. Sakura inizia uno scontro serrato con Sasori che le scaglia contro cubi e piramidi fatti di sabbia ferrifera. Sakura, grazie alla sua incredibile forza, riesce a difendersi distruggendo, però, la volta della caverna e buona parte di essa. Sasori, per porre fine allo scontro, crea un fitto roveto spinoso con la sabbia e lo scaglia contro Sakura. La giovane ninja ha un lungo flashback sugli insegnamenti della sua maestra Tsunade. Al termine dell'attacco, Sakura cade a terra ferita dal veleno presente nella sabbia. Sasori lancia all'attacco la sua marionetta mentre Chiyo è bloccata da una roccia. Poco prima di subire l'attacco finale, Sakura si rialza di scatto e distrugge la marionetta.

Sakura, dopo avere distrutto la marionetta del Kazekage, rivela a Chiyo di essersi curata le ferite grazie all'antidoto prodotto precedentemente per salvare Kankuro. L'effetto dell'antidoto la rende immune al veleno per tre minuti. La battaglia fra Sakura, la vecchia Chiyo e Sasori è iniziata. Sasori attacca le due ninja con del fuoco e poi con dell'acqua. Successivamente, Sasori ferisce nuovamente Sakura con la sua coda, ma l'antidoto è ancora attivo e la ragazza non viene avvelenata. Sakura riesce a colpire ed a distruggere Sasori, ma il suo cuore non è stato eliminato e riesce a ricomporre il proprio corpo. A questo punto, Chiyo decide di utilizzare le sue dieci marionette. Sasori ribatte sfoderando cento marionette. Mentre Chiyo tiene impegnate le marionette del nipote, Sakura attacca Sasori bloccandone il corpo. Chiyo viene colpita da una marionetta nemica. Sakura nota che Sasori ha impiantato il proprio cuore all'interno del corpo di una delle marionette accanto a Chiyo e sta cercando di ucciderla. Sakura si getta contro Sasori ricevendo il colpo in pieno petto. Chiyo, per salvare Sakura, decide di utilizzare su di lei l'ultima dose rimasta di antidoto. Sasori tenta di uccidere Chiyo, ma questa, con le sue ultime due marionette, quelle dei genitori di Sasori, riesce a colpirlo nel suo unico punto debole, la parte che produce il suo chakra. Chiyo, poi, riesce a salvare Sakura utilizzando una tecnica di resurrezione (tensei ninjutsu) di sua invenzione dando alla ragazza parte della sua energia vitale. Sasori, prima di morire, decide di rivelare alle due kunoichi che, tra dieci giorni, si sarebbe dovuto incontrare con una sua spia che lavora presso Orochimaru al ponte Tenchi. Kakashi, nel frattempo, è pronto ad utilizzare la sua nuova tecnica: lo Sharingan ipnotico. Sasori, poco prima di morire, rivela a Sakura ed a Chiyo il luogo dove si sarebbe dovuto incontrare con una spia infiltrata presso Orochimaru. Chiyo prova a resuscitare Gaara, ma non possiede chakra a sufficienza per la realizzazione del suo intento. Naruto offre, quindi, a Chiyo il proprio chakra per riportare in vita l'amico. Chiyo, prima di morire, dice di essere fiduciosa in Naruto e nella nuova generazione di ninja e pensa che loro riusciranno a guidare i propri villaggi verso un futuro migliore.

Saga della riunione tanto attesa

Il Team Kakashi ed il Team Gai ritornano a Konoha. Mentre Kakashi viene portato in ospedale, Sakura racconta a Tsunade quello che Sasori le ha raccontato prima di morire. Quattro giorni sono già trascorsi ed adesso Naruto e Sakura, con sei giorni rimanenti per arrivare al ponte Tenchi, si preparano ad organizzare un nuovo team per andare all'incontro. Homura Mitokado e Koharu Utatane, preoccupati che la Volpe a Nove Code di Naruto possa cadere nelle mani di Alba, contestano l'idea di Tsunade di inviare Naruto in missioni al di fuori del villaggio intimandole di limitare il suo raggio d'azione. Tsunade rifiuta la proposta e promette che proteggerà Konoha con la sua stessa vita se Naruto venisse catturato a causa sua. Tuttavia, per permettere a Naruto di uscire, è costretta a scendere ad un compromesso con Danzo accettando di aggiungere Sai al Team Kakashi; Tsunade affida la conduzione del team ad un membro dell'unità ANBU, Yamato, a cui viene anche richiesto di controllare Sai. Infine, Naruto e Sakura incontrano i due nuovi membri della loro squadra. Naruto, Sakura, Sai e Yamato partono da Konoha per catturare la spia infiltrata da Alba nel covo di Orochimaru.

Riappare Kabuto al quale Sakura rivela che Sasori è morto ed il modo in cui sono venuti a conoscenza del loro appuntamento presso il ponte Tenchi. Nel frattempo, Naruto accumula una grande quantità di chakra che poi ingerisce per scagliare un colpo di incredibile potenza dal quale Orochimaru si difende evocando tre cancelli Rashoumon davanti a sé. I cancelli vengono, comunque, distrutti dal colpo, ma Orochimaru riesce ugualmente a colpire Naruto con la sua spada Kusanagi. Naruto viene scaraventato dall'altra parte del ponte, ma non riporta nessun danno. Sakura rimane spaventata alla vista di Naruto in quello stato e, ripensando a quando le promise di salvare Sasuke, gli corre incontro pregandolo di smettere, ma Naruto la colpisce. Stranamente, Kabuto cura la ferita della ragazza confessando che li considera come alleati per l'eliminazione di Alba. Yamato riesce a fermare Naruto tramite una tecnica del Primo Hokage. Nel frattempo, Sai si avvicina ad Orochimaru e gli dice di non essere suo nemico e che ha un messaggio per lui da parte di Danzo, ma Orochimaru lo colpisce. Yamato riesce a sopprimere il chakra della Volpe e Sakura cura Naruto.

Naruto, Sakura e Yamato partono all'inseguimento di Sai. Kabuto piazza una trappola per tentare di depistare la copia di Yamato. Quest'ultima, però, si accorge dell'inganno ed avverte il gruppo che si era fermato per permettere a Sakura di riposarsi e di curare le ferite inferte dal chakra della Volpe. Durante la sosta, Yamato prende in disparte Naruto e gli confessa che è stato lui a ferirla. I tre scoprono che il vero obiettivo di Sai consiste nell'assassinio di Sasuke. Sai trova Sasuke e, dopo avergli detto che ha intenzione di riportarlo al villaggio, prova a catturarlo, ma quest'ultimo si libera provocando un'esplosione. Il rumore attira Yamato, Naruto e Sakura che rivedono il loro amico dopo tre anni. Sasuke rivela di essere disposto a tutto pur di vendicarsi, anche a sacrificarsi ad Orochimaru più volte. Ormai seccato, tenta di utilizzare una nuova tecnica per sconfiggere il team di Naruto, ma viene fermato da Orochimaru e Kabuto che vedono nella Foglia un alleato per la lotta contro Alba e, così, i tre se ne vanno lasciando Naruto deluso. Una volta tornati al villaggio, Yamato mette al corrente Tsunade dei piani di Danzo e Sai chiede a quest'ultimo di poter rimanere nel Team Kakashi.

Saga dell'arrivo del Trecode

Tsunade decide di mandare Yamato, Sai e Sakura come supporto a Kakashi senza dire niente a Naruto. Naruto incontra Sai e quest'ultimo tenta inutilmente di nascondere la missione, ma Naruto scopre tutto e, così, Tsunade gli dà il permesso di partecipare a patto che non usi nuovamente il Rasenshuriken. Naruto viene costretto da Sakura a terminare l'allenamento per partire per la missione. Al Villaggio della Foglia viene analizzato l'insetto inviato da Kakashi e Tsunade vuole tenere d'occhio Guren per trovare Sasuke. Naruto incontra nuovamente Yukimaru. Successivamente, il Team 7 si appresta a raggiungere il Team 8 che viene, però, intrappolato da Guren in un'enorme gabbia di cristallo. Il Team 7 penetra nella prigione e riesce a salvare Hinata da Guren.

Intanto, Kakashi invia nuovamente Pakkun al villaggio per spiegare la situazione e Tsunade invia Shizune, Ino, Ten Ten e Rock Lee per sigillare il cercoterio dell Demone Tetracoda. I ninja della Foglia si organizzano in tre gruppi per la missione: Shizune, Sakura, Ino ed Hinata si occuperanno di sigillare la Tartaruga; Kakashi, Naruto, Sai e Shino cercheranno di ostacolare Guren e di proteggere Yukimaru; Yamato, Kiba, Rock Lee e Ten Ten dovranno proteggere il team di Shizune. Mentre il team di Shizune prepara la tecnica per sigillare il Trecode, la squadra di Yamato intercetta ed inizia a combattere contro Kigiri, Nurari e Kihou e la squadra di Kakashi ingaggia Gozu e Guren. Guren fa ritorno al lago con Yukimaru e Kabuto e decide di fermare lei stessa il sigillo del Trecode per paura che Kabuto sfrutti nuovamente i poteri del ragazzo. Con l'aiuto di Rinji, riesce ad interrompere la tecnica del team di Shizune ed il cercoterio attacca.

I ninja della Foglia portano Yukimaru al sicuro e si dividono nuovamente: Sakura, Ino, Ten Ten, Rock Lee e Shino restano a guardia del ragazzo mentre gli altri vanno a cercare Naruto. Mentre i ninja della Foglia si preparano nuovamente a sigillare il cercoterio, Sai porta Yukimaru al sicuro, ma gli uomini di Rinji gli tendono un'imboscata e portano via il ragazzo. Kiba, Rock Lee e Ten Ten riprendono i sensi dopo essere stati battuti da Kigiri, Nurari e Kihou e trovano Sai. In aiuto del team di Shizune arrivano quattro piccole copie di Katsuyu, le lumache evocate da Tsunade, mentre Kakashi, Yamato e Shino riescono a sconfiggere i loro avversari e si ricongiungono con gli altri. Il demone però riesce infine a liberarsi dalla barriera. I ninja della Foglia tornano al rifugio con Yukimaru. Tuttavia il ragazzo fugge nella notte seguente, perché ha capito che Guren, salvata da Gozu, è ancora viva e decide di raggiungerla. Naruto lo scopre, ma non lo ferma, dicendo agli altri che è meglio così. Intanto un gruppo di Anbu viene inviato sul posto da Tsunade per sostituire i tre team che dovranno rientrare al villaggio. Arrivano al lago anche Tobi e Deidara che si sbarazzano facilmente dei ninja e catturano il Trecode con altrettanta facilità.

Saga dei due salvatori

Pain e Konan irrompono nel Villaggio della Foglia in cerca di Naruto mentre quest'ultimo sta ultimando il suo addestramento al monte Myoboku. Intanto, i servizi segreti della Foglia cercano di estrarre informazioni dal ninja della Pioggia catturato e Shizune studia gli inserti metallici nel corpo di Pain. Nel frattempo, Sakura e Shikamaru soccorrono alcuni abitanti del villaggio mentre l'Hokage viene informata dell'identità degli invasori ed ordina di far richiamare Naruto. Mentre gli scontri proseguono, Deva-Pain raggiunge Tsunade e discute con lei del dolore e del costo della pace. Nel frattempo, il Mondo Umano riesce a scoprire la posizione di Naruto da Shizune strappandole l'anima.

Il Villaggio della Foglia è stato raso al suolo, ma gli abitanti, grazie all'aiuto dell'Hokage e di Katsuyu, sopravvivono. Naruto, assieme ai rospi Shima, Fukasaku, Gamabunta, Gamaken e Gamahiro, inizia il suo scontro con le sei vie di Pain distruggendo il Mondo degli Asura ed atterrando il Mondo dei Preta. In lacrime, Sakura prega rivolta verso il cielo che Naruto riesce a salvarli tutti. Sconfitto l'ultimo corpo di Pain, Naruto si dirige verso il luogo dove si trova Nagato. Intanto, Sakura cura Hinata, gravemente ferita durante un combattimento contro Pain per proteggere il suo amato Naruto e Katsuyu informa i ninja della Foglia della vittoria di Naruto. Nagato riporta in vita tutti coloro che erano stati uccisi durante l'attacco e, così facendo, esaurisce il suo chakra e muore. Dopo avere eretto un piccolo monumento alla memoria del suo maestro, Naruto ritorna alla Foglia dove, dopo anni di sofferenze ed isolamento, viene celebrato come un eroe da tutti gli abitanti del villaggio.

Saga della riunione dei cinque Kage

A seguito dello stato comatoso di Tsunade, Danzo viene nominato Hokage e, come primo atto ufficiale, condanna Sasuke a morte in quanto traditore, cosa che sciocca Naruto e Sakura. Omoi, Karui e Samui arrivano al villaggio e consegnano la convocazione al summit dei cinque Kage a Danzo. Karui ed Omoi si confrontano con Naruto e Sakura nel tentativo di avere notizie su Sasuke, ma i ninja della Foglia non li aiutano non riuscendo ad accettare il fatto che il loro ex-compagno sia diventato un criminale. Al Villaggio della Foglia, la notizia della condanna di Sasuke sconvolge tutti e Sai spiega a Sakura che l'ostinazione di Naruto nel riportare indietro Sasuke deriva dal fatto che egli è innamorato di lei. La giovane decide di raggiungere il Paese del Ferro e parlare con Naruto di persona. Sakura arriva alla locanda dove si trova Naruto con l'intenzione di parlargli. Sakura dichiara a Naruto di essere innamorata di lui, ma quest'ultimo non le crede e la ragazza se ne va dicendo di volersi occupare di Sasuke personalmente.

Sai informa Naruto del fatto che, in realtà, Sakura ha intenzione di occuparsi personalmente di Sasuke. Kakashi decide di raggiungere Sakura per impedirle di affrontare Sasuke mentre Yamato e Naruto torneranno al Villaggio della Foglia. Tuttavia, resosi conto della situazione, Naruto va in iperventilazione e perde i sensi. Localizzato Sasuke grazie all'aiuto di Kiba, Sakura addormenta Sai, Lee e lo stesso Kiba con un sonnifero e procede alla volta dell'Uchiha da sola, mentre ricorda i momenti più intensi del Team 7. Quando Sasuke si prepara ad uccidere Karin, questa riporta alla mente il suo primo incontro con lui, avvenuto durante gli esami di selezione dei Chunin nella Foresta della Morte. In quel momento, Sakura arriva sul posto affermando di avere intenzione di abbandonare la Foglia per unirsi a Sasuke.

Mentre Kakashi si avvicina al ponte, Sasuke chiede a Sakura di dimostrare la propria lealtà uccidendo Karin. Prima che l'Uchiha colpisca a tradimento Sakura con il Mille Falchi, Kakashi interviene per salvarla. Nonostante il Jonin tenti di far ragionare Sasuke, i due iniziano a scontrarsi mentre Sakura cura Karin nel tentativo di estrarne informazioni. Durante lo scontro, Sasuke ricorre nuovamente al Susanoo raggiungendone uno stadio ancora superiore, ma, prima che riesca ad utilizzarlo, comincia a perdere la vista. Sakura tenta di approfittarne per attaccare l'Uchiha alle spalle, tuttavia, la sua esitazione permette al ragazzo di reagire. Prima che Sasuke riesca a colpire Sakura con un kunai, Naruto appare sul posto e la salva. Naruto ha un mancamento poiché avvelenato dal kunai di Sakura, ma viene immediatamente curato dalla ragazza mentre, presso il loro nascondiglio, Sasuke chiede a Tobi di trapiantargli gli occhi di Itachi per contravvenire alla sua progressiva cecità. Intanto, Kakashi e gli altri portano Karin al Villaggio della Foglia.

Naruto ed il suo gruppo fanno ritorno alla Foglia dove quest'ultimo chiede a Shikamaru di riunire tutti poiché vuole fare un discorso. Al Villaggio della Foglia, Naruto discute con i suoi amici ed insiste sul fatto che lui è l'unico che può fermare Sasuke e, senza fornire loro alcuna informazione al riguardo, li lascia irritati. Al Villaggio della Foglia, Tsunade indice una riunione per discutere dell'imminente guerra.

Vita paradisiaca in barca

Mentre si stanno preparando per l'imminente guerra, i membri del Clan Hyuga discutono sul loro ruolo nello scontro. Hiashi affida a Neji la guida del clan in battaglia mentre Tenten avverte Hinata che Tsunade la sta cercando ed organizza una riunione di sole ragazze durante la quale queste discutono del passato, degli esami di selezione dei Chunin, di Sasuke e di Naruto. Sakura viene incaricata di aiutare Shizune per controllare le riserve e stilare un inventario delle medicine necessarie per la guerra. Konohamaru ed il suo team sono alla ricerca di un compito da svolgere per aiutare il villaggio nell'imminente guerra che li vedrà coinvolti e vanno da Sakura e da Shikamaru chiedendo qualcosa da fare. Non trovando nulla, Konohamaru decide di voler essere impiegato nelle prime linee dell'esercito.

Saga dei sette spadaccini ninja leggendari

Sakura viene reclutata nella Terza Divisione, comandata da Kakashi. Nel primo giorno di guerra nota con stupore la ricomparsa dei deceduti Zabuza Momochi e Haku Yuki e dopo che i due resuscitati perdono la loro personalità consiglia a Rock Lee di pensare a se stesso. Durante la pausa notturna venne trasferita nella Divisione medica e supporto logistico di Shizune per guarire i feriti. L'esercito alleato è alle prese con l'organizzazione della sorveglianza notturna cui prendono parte, fra gli altri, Neji, Kiba e diversi ninja sensitivi. Nonostante questo, però, durante la notte, alcuni ninja medici vengono assassinati ed il sospetto si insinua nel campo. Neji si reca da Sakura per ricevere delle cure, ma tenta di attaccare la ragazza, Sakura, però, non si fa cogliere impreparata. Si scopre, allora, che, mentre il vero Neji è impegnato nel sorvegliare il perimetro, uno degli Zetsu Bianchi ne ha assunto le sembianze e, grazie alla capacità di copiarne perfettamente non solo l'aspetto, ma anche il chakra, si è potuto infiltrare nel campo. Viene poi salvata da Naruto da due Zetsu bianchi che stavano cercando di ucciderla.

Grande guerra mondiale dei ninja: aggressori dall'aldilà

Yugao Uzuki, ex Anbu e ninja sensore del Villaggio della Foglia, che presta aiuto alla tenda medica, sigillando i ninja con capacità speciali all'interno di un rotolo. Kabuto, dopo aver riportato in vita alcuni ninja con la Edo Tensei, tra cui Hayate Gekko, ordina loro di attaccare l'accampamento medico per rubare il rotolo, riuscendo nell'intento. Nonostante la difficoltà e la tristezza di rivedere il vecchio fidanzato, Yugao, accompagnata da Sakura e altri due ninja, parte all'inseguimento del trio. Durante uno scontro con Sakura, Yugao nota quanto la ragazza sia diventata potente, riconoscendola come una delle kunoichi più abili che abbia mostrato. Sakura non vorrebbe attaccare il vecchio amico, così si limita a schivare i suoi colpi e a tendergli delle trappole per imprigionarlo. Yugao spiega che dopo la morte di Hayate, suo partner di scherma, ha perso totalmente la volontà e la capacità di usare la katana: l'arma gli porta alla mente i ricordi del ragazzo, ucciso nel prodromo dell'assalto al Villaggio della Foglia da parte del Suono e della Sabbia. Giurando vendetta, Yugao ha difeso il villaggio dall'assalto dei suoi nemici, lasciando l'Ansatsu Butai subito dopo, incapace di maneggiare la spada, suo elemento distintivo. Nonostante l'Arte dell'Invisibilità e l'amore nei confronti del compagno, Yugao ferisce mortalmente Hayate che verrà definitivamente sigillato dalla squadra della Sabbia.

Presso il Supporto Logistico e la Divisione Medica, anche Sakura, Kiba ed Akamaru si scontrano con il giovane Yota, che però non accenna a far diminuire i suoi forti temporali. Ognuno di loro ricorda il proprio incontro con il ragazzo, e formulano un modo per sconfiggerlo sul campo di battaglia. Ino, Shikamaru e Choji non trovano un modo per neutralizzare il potere di Yota, e continuano a schivare ogni suo attacco. Ino chiede al padre di metterla in contatto con Sakura, e scopre che anche lei è impegnata in uno scontro con il giovane, tuttavia nella discussione entra Kiba, che rivela di star di fronte ad un altro Yota molto arrabbiato. Scioccati da ciò che stava accadendo, insieme cercano un modo per imprigionare Yota, come avevano fatto con gli altri ninja rianimati. Ricordano degli attimi passati con Yota dopo averlo incontrato. Dopo avere scoperto la presenza di quattro Yota in diversi campi di battaglia, Naruto informa gli altri dicendo loro che il nemico non era altro che uno Zetsu bianco con le sembianze del ragazzo, che quindi possono attaccare senza addossarsi nessuna colpa. Così facendo, gli Zetsu vengono sconfitti. Naruto ricorda quando con i suoi compagni cercò di salvare Yota fungendo da esca, mentre Shikamaru, Choji, Ino, Sakura, Kiba e Akamaru si intrufolavano nel luogo in cui Yota era detenuto. Quando Naruto accorse, venne colpito alle spalle da uno degli ANBU. Vedendo l'amico a terra, Yota reagì e attaccò con i suoi fulmini, mettendo al tappeto gli ANBU. Durante la fuga, il gruppo venne diviso dalla forte corrente di un fiume, tuttavia Yota salvò i ragazzi, a cui cancellò la memoria impedendo di ricordare. Terminato il flashback, Yota inizia a parlare nelle menti dei suoi amici, a cui dice che al loro primo incontro egli era già morto e, quindi, non hanno bisogno di scusarsi. Gli racconta che il suo clan poteva manipolare il tempo, controllarlo e venderlo, e pur essendo bravo a farlo egli morì poiché il suo corpo era fragile. Fu riportato in vita da Orochimaru alla presenza di Kabuto per testare l'Edo Tensei e rilasciato nei pressi di Konoa dove incontro' per la prima volta gli 11 di Konoah. Terminato il toccante racconto Yota si ricopre di neve e si colpisce volontariamente con un fulmine, lasciando scioccati i suoi amici.

Grande guerra mondiale dei ninja: di nuovo il Team 7

Hashirama, sakura e naruto
L'alleanza si appresta ad attaccare il Decacoda, ma il Mostro, a sorpresa, si libera e respinge l'attacco, iniziando a completare la sua trasformazione. Mentre Naruto, grazie a Sakura, Hinata e gli altri, si riprende dalle ferite riportate, Gyuki spiega a Bee che il Decacoda sta tornando alla sua forma originale e che devono fermarlo subito. Shikamaru coordina la controffensiva alla Teriosfera del Decacoda, mentre Kakashi decide di combattere con Obito per risvegliare il suo vecchio io. Il Quarto Hokage teletrasporta lontano la Teriosfera, a sua volta raggiunto dagli altri tre. Subito dopo arriva Sasuke, desideroso di voler proteggere il villaggio e diventare Hokage; lui e Naruto, seguendo le direttive del Primo Hokage, si preparano, quindi, ad attaccare il Decacoda, assieme a Sakura ed a tutti i loro compagni.

Grande guerra mondiale dei ninja: Obito Uchiha

Sakura, naruto e sasuke riuniti

Dopo che la possente barriera eretta dagli Hokage blocca la Teriosfera del Decacoda, Hashirama crea delle aperture nella stessa così che i ninja dell'alleanza possano attaccare la bestia. Sakura, ricordando gli eventi passati del Team 7 e di come si fosse sempre affidata a Naruto e Sasuke anziché a sé stessa, raggiunge la massima potenza, attivando lo stesso sigillo Yin delle 100 Forze di Tsunade. La ragazza scende così in prima linea a guidare l'attacco con la sua devastante potenza, affiancata da Sasuke e Naruto. Dopo anni di duro allenamento, finalmente è riuscita a raggiungere il livello dei suoi compagni. I vari team della Foglia cominciano, quindi, a combattere contro gli esseri prodotti dal Decacoda e quando Sai riferisce a Naruto le difficoltà di combattere senza il chakra di Kurama, lui, Sasuke e Sakura richiamano rispettivamente Gamakichi, Aoda e Katsuyu.

Sakura rilascia il sigillo yin

Sakura fa separare Katsuyu ed invia ogni sua parte a curare i ninja dell'alleanza con il suo chakra mentre Naruto e Sasuke, grazie a Gamakichi ed Aoda, riescono a raggiungere il Decacoda ed a colpirlo combinando il Rasenshuriken con l'arte della fiamma. Nel frattempo, Orochimaru, Suigetsu e Karin raggiungono Tsunade e gli altri Kage. I due giovani ninja curano l'Hokage e questa, successivamente, rievoca assieme ad Orochimaru un episodio che coinvolse anche Jiraiya durante la precedente guerra ed indicando i loro tre allievi come nuovo trio di Ninja Leggendari. Quando ormai diventa chiaro, ai ninja dell'alleanza, che Obito è diventato la forza portante del Decacoda, Hashirama tenta di imprigionarlo con lo stesso sigillo usato per la bestia, ma l'Uchiha se ne libera facilmente per poi distruggere la barriera eretta dagli Hokage.

Tsunade e sakura
Madara richiama di nuovo il Decacoda, il quale assume la sua forma finale, cioè quella dell'Albero Divino, e assorbe il chakra di tutti coloro che imprigiona nelle sue radici. Madara spiega ad Hashirama che molto tempo addietro gli umani non avevano chakra; la prima a possederne fu una principessa di nome Kaguya Otsusuki, la quale si nutrì del frutto dell'albero; suo figlio Hagoromo, cioè l'Eremita dei Sei Sentieri, fu colui che sconfisse il Decacoda, cioè l'Albero stesso che assunse questa forma per riprendersi il suo chakra. Il Decacoda cattura anche Naruto, che viene salvato dal terzo Hokage e successivamente Obito dà inizio allo Tsukuyomi infinito che si attiverà quando il bocciolo dell'albero si sarà dischiuso e la luna rifletterà l'occhio della bestia. Lo Zetsu Bianco a spirale guida una statua creata con l'Arte del legno contro l'alleanza e cui riesce a far fronte solo il Terzo Hokage; a questo punto arrivano Gaara e Naruto ed il Kazekage chiede a Sakura di salvarlo. Sakura e Karin, tuttavia, si rendono conto che sia lui che Sasuke sono prossimi alla morte.

Saga dell'attivazione del Mugen Tsukuyomi

Sigillo yin sakura

Gaara e Kakashi tentano un ultimo attacco, ma Madara li ferma con grande facilità; giunto davanti a lui, Obito lo trafigge e inizia ad estrarre il chakra dell'Eremita ed a recuperare i cercoteri, affermando poi di essere ancora l'Obito Uchiha che voleva diventare Hokage. A questo punto, con il Kamui, trasporta Sakura e Naruto nella dimensione della tecnica oculare e si ritrova con Kakashi a combattere contro Madara, cosa che gli fa rivivere i primi momenti di conoscenza fra i due. Obito riesce a raggiungere Naruto e Sakura per restituire al ragazzo la Volpe mentre Kakashi viene salvato dall'attacco di Madara da Gai. L'eremita dona a Sasuke e Naruto parte del suo potere, in modo che i ragazzi riescono a sigillare per sempre la madre Kaguya.

Team 7 contro Madara

Madara fugge, ruba lo Sharingan di Kakashi e si teletrasporta nella dimensione del Kamui per riprendersi il suo Rinnengan sinistro da Obito, un attimo prima che Sakura lo distrugga su richiesta di quest'ultimo. Obito salva Sakura dall'attacco di Madara rimandandola da Kakashi col Kamui. Ultimati i preparativi Madara lancia lo Tsukuyomi infinito: una luce sfolgorante si propaga allora in tutto il mondo e fa cadere nel genjutsu tutti gli esseri viventi; gli unici a salvarsi sono gli Hokage resuscitati tramite l'Edo Tensei ed il Team 7, protetto dal Susano'o creato dal Rinnengan di Sasuke. Lo Tsukuyomi Infinito termina i suoi effetti e il giovane Uchiha rilascia il Susano'o che proteggeva Naruto, Sakura, Kakashi e Sasuke stesso dal potente genjutsu di Madara; quest'ultimo afferma quindi di aver liberato il mondo dalle guerre e si dichiara sovrano e salvatore del pianeta, oltre ad affermare di aver corretto gli errori di Hashirama. Zetsu lascia il corpo di Obito impadronendosi di quello di Madara, il quale si è ormai trasformato in Kaguya Ootsutsuki.

Kaguya scaraventa Naruto e Sasuke a terra e inizialmente pensa che siano Hagoromo e Hamura, i suoi figli, ma poi capisce che sono Indra e Ashura, i suoi nipoti; notando poi i simboli sulle loro mani scopre che è stato suo figlio a donare loro le tecniche di cui sono dotati. Sakura si chiede chi sia quella donna apparsa all'improvviso al posto di Madara mentre Kakashi domanda a Kaguya quale sia il suo obbiettivo: la dea risponde affermando che gli uomini non sanno cogliere il vero significato del chakra e la sua essenza e che parlare con loro non serve, aggiungendo inoltre che il mondo è il suo prezioso vivaio e di non volerlo danneggiare ulteriormente. Dopo aver affermato di voler smettere di combattere, Kaguya, usando i suoi poteri, evoca un'altra dimensione per isolarli, avendo percepito il chakra degli Hokage (che potrebbero essere di ostacolo ai suoi piani): la dea porta quindi Naruto, Sasuke, Kakashi, Sakura e Obito in una dimensione di lava e, dopo essersi salvati dal magma, i primi due iniziano lo scontro con lei, che però si rivela invulnerabile a tutte le loro tecniche.

Sakura Healing Obito

Dopo essere stato separato da Sasuke, Naruto si ritrova da solo a combattere contro Kaguya. Attraverso un clone spiega agli altri che non sente più la presenza di Sasuke e soprattutto che senza di lui sigillare Kaguya sarebbe impossibile. Obito dunque elabora una strategia che prevede l'uso del Kamui per sincronizzarsi con i portali spazio-temporali creati dalla Dea ma per fare ciò servirebbe una quantità sconsiderata di chakra in quanto andrebbe a spostarsi attraverso dimensioni non appartenenti a lui, Sakura allora si offre per aiutarlo. Con un diversivo creato usando decine di cloni, Naruto obbliga Kaguya ad aprire nuovamente un portale per fuggire, in questo modo lui, Sakura e Obito, utilizzando il Kamui, riescono a raggiungere la dimensione base, cioè quella che collega le altre cinque. Sakura e Obito scompaiono facendo credere a Zetsu di aver esaurito il chakra e quest'ultimo convince la madre a eliminare quello che crede il vero Naruto senza preoccuparsi di assorbire il suo chakra, a tal scopo trafigge il protagonista con il Mourderous Bone Ash, polverizzandolo. Ritornata nella dimensione ghiacciata, la Dea ritrova tutti i cloni di Naruto e capisce che quella che ha distrutto era solo una copia. Obito e Sakura sono rimasti da soli in quella dimensione e possono indisturbati aprire ad uno ad uno i portali e, arrivando allo stremo delle forze, riescono a trovare e salvare Sasuke. L'Eremita delle Sei Vie spiega ai quattro Hokage che Naruto, Sasuke, Sakura e Kakashi si trovano a combattere in un'altra dimensione e che ha bisogno di loro per eseguire la tecnica che dovrà riportarli indietro quando arriverà il momento giusto.

Naruto attacca Kaguya con nove Rasenshuriken contenenti il chakra di tutti i cercoteri, l'attacco causa instabilità all'interno del corpo di Kaguya e i cercoteri tentano di uscire attaccando Naruto, Sasuke e Sakura, quest'ultima viene salvata dal tempestivo intervento di Kakashi con il suo Perfect Susano'o, ottenuto grazie agli Sharingan Ipnotici che possiede adesso in entrambi gli occhi per mano di Obito. Dopo aver attaccato Kaguya con il Kamui Shuriken, la Dea riottiene il controllo sui nove cercoteri grazie al nuovo chakra proveniente dalla dimensione base per via dello Tsukuyomi Infinito, dopodiché genera una gigantesca Truthseeker Orb che, come spiegato da Zetsu, è il preludio di un nuovo spazio-tempo. Kakashi afferma di avere un piano per sigillare una volta per tutte la Dea. Grazie a un accurato lavoro di squadra che coinvolge anche Sakura, Naruto e Sasuke riescono ad applicare il sigillo a Kaguya, colpendola tutti assieme. La Quarta Grande Guerra Ninja può considerarsi conclusa.

Sasuke saluta sakura

L'Eremita delle Sei Vie riceve conferma da Naruto che non accadrà quanto successo con i suoi figli e che manterrà la promessa di salvare Sasuke; quest'ultimo, constatato che Naruto non vuole farsi eliminare immediatamente, colpisce Sakura con un genjutsu per impedirle di seguirli e conduce Naruto nello stesso luogo dove hanno combattuto l'ultima volta, la Valle dell'Epilogo. Dopo un duro scontro, dal quale entrambi escono sconfitti e con le braccia amputate, i due si riappacificano definitivamente. Sakura poi, accompagnata da Kakashi, si riunisce ai suoi compagni e cura le loro ferite. Sasuke approfitta della situazione per chiedere umilmente a Sakura di perdonarlo per tutto quello che le ha causato.

Sasuke Shinden: Il libro del sole nascente

Sakura, Ino e Naruto assistono alla scena

Sakura e Naruto fanno visita a Kakashi per chiedergli informazioni riguardo gli shinobi scomparsi, quando si verifica un'esplosione ai cancelli di Konoha. Naruto e Sakura vanno immediatamente a indagare: cinque sconosciuti stanno attaccando il personale di sicurezza dai cancelli. Ino, Shikamaru e Choji arrivano sulla scena, dove Ino riconosce Tadaichi, uno dei cinque, come un cliente abituale del negozio di fiori Yamanaka, certa che una persona ordinaria come lui non si sarebbe mai rivoltata contro il villaggio. Tadaichi viene colpito con un shuriken, ma improvvisamente inizia ad espandersi. Naruto crea dei cloni per portare il personale di sicurezza lontano da Tadaichi, che pochi attimi dopo esplode. L'esplosione ferisce leggermente gli altri quattro intorno a lui, che a loro volta iniziano ad espandersi. Ino rimane sconcertata nel realizzare che il signor Tadaichi è appena morto, mentre, su suggerimento di Shikamaru, Choji si espande, e crea delle ali di farfalla di chakra per sbattere via l'esplosione creando un violento tornado. Naruto aggiunge ad esso con un Rasengan. Altre persone appaiono al di là del cancello, e Sakura deduce che le lesioni e la conseguente perdita di sangue sono la causa dell'esplosione. Anche Hinata arriva sul luogo, e dopo aver appreso della situazione, conferma con il suo Byakugan ciò che ha formulato Sakura, anche se rileva in loro un certo chakra anomalo. Shikamaru paralizza gli sconosciuti con la sua ombra, e Hinata li attacca utilizzando lo stile del Pugno Gentile, sconfiggendoli senza innescare esplosioni. Più tardi, Sakura cerca di utilizzare le arti mediche per annullare il genjutsu che ha stregato quelle persone, senza però avere successo. Kakashi decide allora di fare ritornare Sasuke al Villaggio per analizzare il genjutsu con il suo dōjutsu, e chiede Sai di informarlo.

Konoha Hiden: Un giorno ideale per sposarsi

Sakura e Ino il matrimonio di naruto

Naruto e Hinata decidono di sposarsi e invitano tutti i loro amici e familiari alla cerimonia per gioire del lieto evento dopo tante peripezie. Nel Villaggio della Foglia fervono i preparativi per il matrimonio di Naruto e Hinata e tutti gli appartenenti alla nuova generazione di ninja si organizzano per trovare un adeguato regalo ai due sposi. Sakura trova una cornice che pensa essere perfetta per i due. Ino trova la stessa identica cornice nello stesso esatto momento, e così iniziano a litigare su chi la comprerà per prima, ma entrambe vengono espulse dal negozio a causa del disturbo che stanno creando, e così nessuna delle due è in grado di comperare la cornice. Ino incolpa Sakura per quello che è successo, insistendo che la forza innaturale dell'amica e la fronte ampia che si ritrova la rendono molto rozza e volgare, e proprio per questo non si sposerà mai. Sakura è profondamente offesa dalle accuse dell'amica e sfida Ino ad una gara di cucina per dimostrarle che lei sarà una buona moglie.

Sakura e Ino si sfidano nella preparazione di speciali pillole da combattimento. Sakura le prepara inserendo al loro interno del budino, il dolce preferito di Ino, in modo tale che Ino non avrà altra scelta se non approvare della sua ricetta. Quando incontra Ino il giorno dopo, però, scopre che Choji Akimichi, il migliore amico di Ino, sarà il giudice. Il giorno della sfida, Choji manda giù pillola dopo pillola, quando improvvisamente crolla per terra con il naso sanguinante. Mentre cercano di curarlo, entrambe ammettono di amare la ricetta dell'altra e poco dopo, Choji si riacquista i sensi e loda entrambe le loro pillole. Sakura e Ino riflettono un pò sulla loro amicizia e di come le competizioni le spingano sempre l'una contro l'altra. Così decidono di andare a fare shopping insieme, aiutandosi a vicenda a trovare un regalo migliore di una cornice. Durante la cerimonia Sakura, vedendo Shikamaru assieme a Temari e Ino insieme a Sai, non può fare a meno di avvertire la solitudine, e pensa a Sasuke, ancora in viaggio da qualche parte nel mondo.

Personalità

Uchiha family photo

Foto di famiglia.

Sakura è una ragazza dal carattere calmo e misurato e non nasconde il suo profondo amore per Sasuke. Durante la prima serie, Sakura si preoccupa molto per Sasuke, infatti teme che lui possa lasciarla per inseguire il suo desiderio di vendetta. Quando Sasuke si ostina ad abbandonare il villaggio, Sakura tenta di fermarlo confessandogli il suo amore, ma il ragazzo la ringrazia ma la colpisce, facendola svenire. Da allora, l'unico obiettivo di Sakura è quello di riportare a casa Sasuke. Anche dopo tre anni dalla fuga di quest'ultimo, Sakura si preoccupa per lui e non permette a nessuno di insultare l'amato. Nonostante ciò tende ad utilizzare la violenza contro di lui, se comunque ciò possa servire a riportarlo al villaggio. Il rapporto tra Sakura e Naruto è invece molto diverso. Inizialmente, Sakura tendeva a considerare Naruto come un idiota che cerca deliberatamente di rovinare la sua vita. Con il tempo, però, il rapporto tra i due cambia e diventano migliori amici. Naruto, infatti, cercherà più volte di riportare Sasuke da lei. Dopo la partenza di Naruto, Sakura cerca di diventare più forte, in modo da incontrare Sasuke e riportarlo al villaggio. Durante la seconda parte del manga, Sakura mostra la sua preoccupazione nei confronti di Naruto, soprattutto su temi riguardanti il Demone della Volpe a nove code e l'Organizzazione Alba. Sakura, quindi, diventa molto protettiva nei confronti del compagno, aiutandolo a superare moltissimi ostacoli. Sebbene in apparenza sia abbastanza calma e misurata, Sakura ha in realtà una doppia personalità, creata per sopperire alla sua grande insicurezza. Dentro di lei infatti si rivela spesso la vera Sakura, ovvero la sua parte aggressiva e irascibile (gag ricorrente nella prima serie era vedere il confronto tra ciò che Sakura diceva e ciò che la vera Sakura pensava realmente). Questa seconda personalità esiste separatamente all'interno della sua mente e in qualche occasione anche Sakura si comporta come la sua seconda personalità, e questi momenti diventano sempre più frequenti con il passare del tempo, dato che la ragazza diventa sempre più sicura di sé , scaltra e intelligente. Sakura talvolta soffre per le dimensioni della sua fronte, ma è proprio questo piccolo difetto a rendere il suo viso tanto grazioso, come affermato da Ino e anche da Naruto che difatti nel primo volume dopo aver assunto le sembianze di Sasuke ed avvicinato Sakura le dice "che bella fronte spaziosa che hai, mi viene voglia di baciarla".

Capacità Ninja

Come Genin, preferendo concentrare le sue attenzioni sugli studi e sulla teoria, Sakura non possedeva nessuna particolare abilità nel combattimento corpo a corpo. I punti di forza di Sakura erano infatti essenzialmente basati sulla sua intelligenza, sulla strategia e sul suo perfetto controllo del chakra ma anche sulla sua versatilità nei Genjutsu, e nel riuscire a respingerli sempre grazie al suo perfetto controllo del chakra. Negli scontri si dimostra molto perspicace e intuitiva; e decisamente abile nel raccogliere informazioni sul nemico, sulle sue abilità e sui suoi punti deboli, grazie anche al suo eccellente spirito di osservazione. Determinata a migliorarsi e a non dovere essere sempre protetta da Naruto e Sasuke nei combattimenti, si è sottoposta all'allenamento con Tsunade per due anni e mezzo, aumentando notevolmente le sue capacità. Riuscendo a possedere completamente le abilità derivanti dal Byakugo e dalle arti mediche, superò in breve tempo in forza la mestra. Durante la Quarta Guerra Mondiale dei Ninja, viene rivelato che Sakura possiede quattro diverse nature del chakra: Acqua, Terra, Yin e Yang. Due anni dopo, divenuta particolarmente resistente a qualsiasi tipo di Genjutsu venne infatti promossa al livello di Jonin. Boruto Uzumaki, la considera adatta a sostituire Naruto Uzumaki come Hokage, mentre Sasuke Uchiha, sostiene che la ragazza potrebbe riuscire a battere Shin Uchiha da sola.

Controllo del Chakra & Taijutsu

Ciò che contraddistingue Sakura sin dalla prima stagione, è un perfetto controllo del chakra, che le permette di eseguire un jutsu con la massima efficacia, senza perdere troppe energie. Dopo l'allenamento con Tsunade, le capacità di controllo del chakra di Sakura sono notevolmente aumentate. Infatti, concentrando il chakra nei suoi pugni o nei suoi piedi e rilasciandolo velocemente al contatto con l'obbiettivo, Sakura è in grado di acquisire un incredibile livello di forza, praticamente sovrumano. Per cui Sakura è in grado di distruggere ossa, edifici, rocce e avversari con enorme facilità. La sua incredibile forza, accoppiata con le sue abilità in campo medico, porta molti a vedere Sakura come una versione più giovane di Tsunade. Mantenere una grossa quantità di chakra a disposizione è per questo uno degli obiettivi principali per Sakura durante un combattimento. Viene rivelato che Sakura ha conservato e raccolto scorte di chakra per tre anni in modo sa potere creare il Byakugo. Quando viene rilasciato infatti, Sakura ha la possibilità di accedere alle grandi scorte di chakra conservato, che le permettono di eseguire jutsu di una portata maggiore rispetto a quelli che potrebbe normalmente eseguire e tra le altre cose, rendono i suoi attacchi ancora più potenti e devastanti. Per esempio, durante la Quarta Guerra Mondiale, quando Sakura rilascia per la prima volta il potere del sigillo, persino Hashirama Senju loda le sue abilità, affermando che le sue capacità la rendono sicuramente più potente della stessa Tsunade.

Ninjutsu

Proprio come Tsunade, Sakura può evocare Katsuyu, la regina delle lumache. Tramite la gigantesca lumaca, Sakura è in grado di trasferire velocemente il proprio chakra a più individui, monitorare le loro condizioni e se necessario, curarli, anche cento completamente grazie alla tecnica dell'Immensa Rete di Guarigione.

Dopo l'allenamento di Tsunade, Sakura acquisisce inoltre una precisa e accurata formazione nel campo delle arti mediche, diventando quindi un Ninja Medico, qualità che richiedono un controllo del chakra praticamente perfetto. Sakura ha quindi una funzione di supporto e il suo compito primario e quello di curare i feriti, cercando di schivare gli attacchi del nemico, evitando così di rimanere ferita, poiché se il ninja medico venisse ucciso, nessuno potrebbe più curare i compagni. Oltre a ciò, Sakura ha una vasta conoscenza dei veleni e dei suoi antidoti, e ciò la rende un ninja medico dal talento eccezionale. Tsunade le insegna inoltre ad utilizzare il potere del sigillo, che se attivato permetterà al suo corpo di guarire autonomamente da qualsiasi ferita, lieve o grave che sia, proteggendola eventualmente da ogni probabilità di morte, senza che la ragazza debba fermarsi a curare le proprie ferite durante uno scontro o a rigenerare i propri livelli di chakra.

Riferimenti

  1. Zai no Sho, pag. 32

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale