Fandom

NarutoPedia

Shinju

1 888pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Shinju

Original Shinju.png

Ten-Tails emerges.png

(神樹, Shinju)
Debutto
Manga Naruto capitolo 670
Doppiatori
Informazioni
Specie Pianta divina
Stato Confinato
Abilità Innata Nature Icon Wood.svg
Abilità Massima Rinne Sharingan.svg
Classificazione Divinità
Famiglia
Famiglia Decacoda (incarnazione con Kaguya Otsutsuki)
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Fire.svgNature Icon Wind.svgNature Icon Lightning.svgNature Icon Earth.svgNature Icon Water.svgNature Icon Wood.svgNature Icon Yin.svgNature Icon Yang.svgNature Icon Yin–Yang.svg

Lo Shinju (神樹; letteralmente, Dio Albero) era un antico albero cresciuto nutrendosi del sangue dei morti durante un'epoca di continui conflitti all'alba dei tempi, e veniva venerato come una divinità. Ogni mille anni questo albero produceva un frutto, che nessun essere umano aveva il permesso di toccare. Consumare tale frutto permetteva a un individuo di ottenere un corpo capace di produrre un potente chakra dalla potenza divina.L'incarnazione di Shinju con Kaguya Otsutsuki ha dato vita al Decacoda (十尾, Jūbi).

Aspetto

Dato che la sua forma completa si è vista solo di profilo in vari flashback, non si sa molto del vero aspetto del Decacoda. La sua silhouette somiglia molto a quella di Kurama, con delle protuberanze sulla schiena e dieci code. La caratteristica più prominente è l'unico occhio del mostro, il Rinne Sharingan, con quattro cerchi concentrici e nove tomoe disposte in gruppi di tre nei cerchi più vicini alla pupilla. Quando il Decacoda viene riportato in vita senza il chakra completo dell'Ottacoda e dell'Enneacoda, l'occhio ha sei tomoe; inoltre le code sono meno pelose di come appaiono nei flashback.[1] Il corpo è grottesco, a dispetto della silhouette umanoide vista nei flashback.

Poteri

Essendo l'unione dei nove Cercoteri, il Decacoda ha un chakra immenso e molto potente. Anche nella sua forma incompleta, una Teriosfera combinata dei due Cercoteri più potenti non le ha fatto neanche un graffio.[1] Kurama nota che è impossibile percepire la negatività del mostro, in quanto non è dotato di emozioni o ideali, come l'energia presente nell'aria e nella terra; tuttavia Naruto, entrando in Modalità Eremitica, comprende che il potere del Decacoda è incommensurabile.[2]

Storia

L'inizio del mondo ninja

Come scritto sulla stele del tempio Naka, l'Eremita delle Sei Vie della Trasmigrazione divenne famoso e potente per aver salvato il mondo da un mostro: il Decacoda. Esso, a detta di Kurama, era il progenitore di ogni cosa esistente nel mondo, l'origine di tutto il chakra, un dio che poteva creare e distruggere intere nazioni.[3] Dopo aver sigillato la bestia dentro di sé, diventando la prima Forza Portante della storia, l'Eremita userà il suo potere per sviluppare il credo del ninshu, che in futuro sarebbe diventato l'insieme delle tecniche ninja. Tuttavia, a causa dell'immenso potere della bestia, il sigillo che lo racchiudeva non avrebbe potuto durare dopo la morte dell'Eremita; per evitare che il Decacoda ritornasse libero, l'Eremita userà tutta la sua abilità per dividere il chakra del mostro in nove parti, che sarebbero poi diventate i nove Cercoteri. Come ulteriore precauzione, il vecchio saggio userà il Chibaku Tensei per rinchiudere il corpo senza chakra del Decacoda in quella che sarebbe poi diventata la luna.

[4]

Quarta guerra mondiale ninja

Durante la battaglia con Obito e Madara Uchiha, Killer Bee e Naruto Uzumaki cercheranno di distruggere la Statua Diabolica con una gigantesca Teriosfera prima che essa si trasformi nel Decacoda. Notando che il chakra della Statua svanisce dopo l'attacco, Naruto e gli altri festeggiano, ma la nuvola di polvere si dissolve rivelando che il Decacoda si è definitivamente risvegliato, con Obito che annuncia la fine del mondo.[1]

Kurama e Gyuki cercano di attaccare il mostro con Teriosfere in sequenza, ma esse vengono respinte da una Teriosfera molto più potente. Kakashi tuttavia riesce a salvare Gyuki trasportandolo nell'altra dimensione per poi richiamarlo sopra la testa del Decacoda, per un attacco a sorpresa.[5] Gyuki spara un'altra Teriosfera per colpire l'avversario in pieno, però questi lo rispedisce al mittente con uno schiocco di dita, neutralizzando la strategia. Notando che sia l'Ottacoda che l'Enneacoda hanno esaurito il loro chakra, Obito e Madara cercano di chiudere la battaglia con una Teriosfera, che viene però deviata dalla tecnica del Capovolgimento Spirituale di Inoichi Yamanaka, con Naruto e gli altri che vengono circondati da una nebbia prodotta dall'Alleanza degli Shinobi. Gli alleati iniziano a bersagliare il Decacoda al fine di immobilizzarlo per poi attaccare Obito e Madara, che però non si preoccupano più di tanto, notando che la bestia sta finalmente maturando al livello finale. Dopo la mutazione il decacoda appare più gracile di prima, il suo corpo sembra sottile e debole, l'occhio si è spostato sulla parte destra della testa e le dieci code ora si concludono con le cinque dita di una mano.Nonostante il suo aspetto, la nuova forma appare potentissima, infatti sferra una teriosfera tanto potente e precisa che disintegra un intero villaggio a una decina di chilometri di distanza, Madara poi per far vedere ancora di più la potenza del decacoda indirizza la teriosfera contro il quartier generale dell'Alleanza shinobi, uccidendo Shikaku Nara e Inoichi Yamanaka. I combattimenti durano molto a lungo,prima il decacoda sferra una rapida serie di attacchi che vengono contrastati da Naruto con l'aiuto degli Hyuuga, poi Madara incanalando il chackra di Hashirama all'interno delle code del Decacoda spara una enorme quantità di aculei di legno che mietono molte vittime tra cui Nejii Hyuga,a quel punto Naruto utilizza il chackra di kurama e ne dona una parte a tutti i ninja vicino a lui, che in questo modo combattono al loro meglio,ma a quel punto il decacoda utilizza un colpo leggendario chiamato Tenpen Chii che genera un'onda d'urto di potenza immane che spazza l'intero campo di battaglia ed è tanto potente da genrare fulmini e tornadi.Naruto utilizza quasi tutto il suo chackra e quello di Kurama per proteggere i compagni dall'attacco e rimane quindi in disparte a farsi curare da sakura, nel frattmpo Obito e Kakashi si teletrasportano nell'altra dimensione dove cominciano a combattere e  il decacoda comincia la sua mutazione finale, la sua bocca si allarga a dismisura mostrando un sorta di enorme ugola da cui si apre un colossale bocca a forma di fiore, il decacoda allora carica un colossale di teriosfera di potenza immane che spara contro i ninja dell'alleanza shinobi.Nel tentativo di fermarla Shikamaru utilizza il contatto mentale con Kitsuchi per insegnare contemporaneamente a tutti i ninja dell'alleanza un jutsu difensivo di terra, che utilizzato un gran numero di volte avrebbe bloccato la teriosfera del decacoda. Ma l'attacco distrugge tutte le difese senza problemi e anche Killer Bee viene travolto senza poterla nemmeno rallentare, sembra la fine, ma improvvisamente la sfera scompare senza apparente spiegazione, in realtà è stato Minato che ,resuscitato da Orochimaru, ha utilizzato la barriera dimensionale per gettare in mare la teriosfera, in quel momento arrivano anche Hashirama, Tobirama e Hiruzen , tutti Edo tensei che si preparano a combattere il decacoda.I kage utilizzano un potente sigillo di contenimento per rinchiudere il decacoda e hashirama utilizza un'arte eremitica del legno per bloccare le code del demone e indebolirlo. Alla fine Madara cercherà di forzare Obito a compiere i sigilli per il Rinne Tensei a scopo di resuscitare con un corpo vivente in carne e ossa che li serve per diventare la forza portante del mostro,ma Obito sorprendentemente riuscirà a liberarsi dal controllo che Madara esercitava sul suo corpo, divenendo poi egli stesso la forza portante del Decacoda e acquisendone gli smisurati poteri diventando dunque la seconda persona dopo il Rikudo Sannin a effettuare un unione con il demone.

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 Naruto, capitolo 609, pag. 16-17
  2. Naruto, capitolo 610, pag. 6
  3. Naruto, capitolo 594, pag. 9-10
  4. Naruto, capitolo 467, pag. 15-16
  5. Naruto, capitolo 610, pag. 17

Inoltre su Fandom

Wiki a caso