FANDOM


Tecnica della Trasmigrazione del Mondo Esteriore
Samsara of Heavenly Life Technique
(外道 輪廻天生の術, Gedō — Rinne Tensei no Jutsu)
Debutto
Manga Naruto capitolo 449
Anime Naruto Shippuden episodio 174
Film Naruto Shippuden: La Prigione di Sangue
Game Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2
Informazioni
Classificazione Rinnegan Abilità Innata, Arti Magiche, Arti Oculari, Tecniche Proibite, Tecniche di Resurrezione
Classe Supplementare
Raggio Corto-Medio-Lungo raggio
Posizioni delle mani Pecora → Serpente
Tecniche Correlate
Mondo Esteriore
Utilizzatori
Nagato
Obito Uchiha

La Tecnica della Trasmigrazione del Mondo Esteriore (外道 輪廻天生の術, Gedō — Rinne Tensei no Jutsu) è una tecnica di resurrezione del Mondo Esteriore, che permette infondere nuova vita nei corpi di coloro che sono morti in cambio della vita dell'utilizzatore.

Utilizzo

Per eseguire questa tecnica, l'utilizzatore evoca il Re dell'Inferno, che rilascia le anime dei defunti dalla sua bocca. Con l'uso di questa tecnica, l'utilizzatore rimane gravemente indebolito e i suoi capelli diventano bianchi.[1] In seguito, una volta che la tecnica è finita, l'utilizzatore inevitabilmente muore.[2]

Questa tecnica può essere usata anche per trasformare un individuo resuscitato dalla Tecnica della Resurrezione Impura in un corpo in carne ed ossa.[3] Tuttavia, mentre il corpo di Madara Uchiha resuscitato diveniva reale, i suoi occhi invece si sbriciolarono in polvere al momento del suo vero ritorno in vita.[4]

L'esatta portata e potenza di questa tecnica sono sconosciute, ma in alcune occasioni ha colpito un gran numero di individui recentemente deceduti, in altre un singolo individuo morto da più di un decennio.

Curiosità

  • Quando scritto come "輪 廻 転 生", Rinne Tensei significa "metempsicosi".
  • Madara - e Obito sotto il suo nome - notarono che questa tecnica avrebbe dovuto essere usata per riportarlo in vita:[5][6] Madara esprime, infatti, sorpresa e disappunto per il fatto che il suo ritorno in vita non è andato come previsto, in quanto solo una persona vivente può diventare la forza portante del Decacoda.[7][2] Alla fine, Zetsu Nero forza con successo Obito a eseguire questa tecnica su Madara.[3]
  • Nonostante Obito avesse usato questa tecnica, fu in grado di vivere un po' più a lungo in seguito grazie a Zetsu Nero che era attaccato a lui.[8]

Note

  1. Naruto, cap.449.
  2. 2,0 2,1 Naruto, cap.614, pag.5.
  3. 3,0 3,1 Naruto, cap.656, pagg.14-17.
  4. Naruto, cap.657, pag.1.
  5. Naruto, cap.453, pag.18.
  6. Naruto, cap.601, pag.11.
  7. Naruto, cap.559, pagg.1-2.
  8. Naruto, cap.657, pag.10.